BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo Half Marathon la carica dei 1.400 nella Città dei Mille fotogallery

Erano oltre 1.400 runner oggi al via della Mezza Maratona di Bergamo, vinta dal marocchino Abdelhadi Tyar della Valle Seriana Team e Isabella Morlini dell’Atletica Reggio che hanno fatto così segnare il record del nuovo tracciato disegnato da Migidio Bourifa. Miglior italiano Giovanni Gualdi del Corrintime Team, quinto assoluto.

Più informazioni su

Tra i 1.400 concorrenti al via della maratonina di Bergamo, la spunta Abdelhadi Tyar, marocchino di stanza a Bergamo che scrive il proprio nome nell’albo d’oro della “mezza di casa”, fermando il cronometro a 1:04’37” che rappresenta il record del nuovo tracciato di gara. Portacolori del Runner Valseriana Team, Abdelhadi ha fatto una condotta di gara da assoluto padrone lasciando sfogare nei primi chilometri il giovane Omar Guerniche che, dopo aver tentato una fuga nel tratto di Città Alta ,si è spento a metà tracciato finendo al sesto posto.

Ma la terza edizione della Mezza Maratona dei Mille “Città di Bergamo“ ha visto il lavoro di squadra dei due ruandesi Jean Pierre Mvuyekure dell’Atletica Libertas Runners di Livorno e Jean Marie Viann Uwajeneza del team Vini Fantini che hanno tentato di spezzare il ritmo di gara con alcuni allunghi a cui Abdelhadi Tyar (vincitore a Castel Rozzone della mezza di inizio settembre) non ha mai risposto direttamente. Ma è stato all’inizio del secondo giro che Tyar ha preso in mano le redini della competizione e ha trascinato con sé oltre a Jean Pierre Mvuyekure anche l’altro marocchino Ahmed Nasef dell’Atletica Ponzano G.R.Autotrasporti, che però non teneva il ritmo del barbuto Abdelhadi e si accontentava di un terzo posto finale. Alle loro spalle Giovanni Gualdi, l’enfant du pais difendeva il suo quinto posto fino alle battute finali, mentre in vista dell’arrivo il 35enne Tyar allungava in uno sprint imperiale e batteva per tre secondi il ruandese Mvuyekure.

Assenti le top runner, tra le donne si è capito subito che Isabella Morlini dell’Atletica Reggio avrebbe avuto vita facile e così è stato, in una corsa solitaria sin dal primo chilometro che l’ha vista vincere con il tempo di 1:18’21” quattro secondi peggio dopo la sua partecipazione alla prima edizione della Mezza Maratona di Bergamo quando chiuse al secondo posto. Isabella, classe 1971, oggi ha chiuso in 25esima posizione assoluta: una bella soddisfazione. Sugli altri due gradini del podio Luisa Gelmi del Gruppo Alpinistico Vertovese e Sarah Martinelli dell’Atletica Casone Noceto. «Oltre duecento le donne al via su 1.400 iscritti, segno che l’altra metà del cielo conquista sempre più spazio nella disciplina amatoriale della corsa – commenta Migidio Bourifa – e siamo felici che un così alto numero abbia scelto la nostra competizione».

A fianco della Mezza Maratona dei Mille “Città di Bergamo“ la nuova proposta della Staffetta da fare in due concorrenti, che ha visto la partecipazione di una cinquantina di coppie: vittoria per il duo Andrea Regazzoni e Luigi Ferraris con il tempo di 1:11’35” mentre tra le donne successo del team Orande Sox A di Fabrizia Sessa e Giannina Nemtanu. Tra i personaggi presenti in gara anche l’ex boxer Luca Messi che con l’amico Gigi Sammarchi (famoso negli anni 80 come comico nel duo noto come Gigi e Andrea) hanno preso parte alla manifestazione. «Il nostro obiettivo non è solo accogliere atleti di grande spessore ma anche dare spazio a chi interpreta la corsa per pura passione – sottolinea Giovanni Bettineschi – e anche l’istituzione di premi ‘anomali’ va in questa direzione». Infatti oltre al primo della classifica senatori (ovvero la somma dei tempi di chi ha fatto tutte e tre le edizioni della gara) vinta da Massimo Lavelli del Free Zone Team e Nives Carobbio dei Runners Bergamo, l’organizzazione ha inserito il trofeo Canguro (per chi ha compiuto il più grande miglioramento cronometrico rispetto alla passata edizione) assegnato a Claudio Omacini (2:19’52” nel 2014 e 1:43’25” nel 2015) e Chiara Ivaldi (2:36’29” nel 2014 e 2:20’58” nel 2015). Giudizi positivi da parte dei concorrenti che hanno trovato il nuovo tracciato più scorrevole e divertente: «Ma da domani ci riuniamo per pensare a quali correttivi introdurre per fare della quarta edizione, una mezza ancor più attraente, prima di puntare tra non molto ad un pubblico internazionale» ha concluso Migidio Bourifa, quattro volte campione italiano di maratona e che ha messo la propria esperienza agonistica a disposizione della gara casalinga.

Mezza Maratona dei Mille “Città di Bergamo” 3° edizione – 21.095 KM

Classifica maschile

1 Abdelhadi Tyar Runners Valseriana 1:04:37

2 Jean Pierre Mvuyekure Atl Libertas Runners Livorno 1:04:40 +3

3 Ahmed Nasef Atl.Ponzano G.R.Autotrasporti 1:05:49 +1:13

4 Jean Marie Viann Uwajeneza Asd ‘Vini Fantini’ 1:06:37 +2:01

5 Giovanni Gualdi Corrintime 1:08:15 +3:39

6 Omar Guerniche C.S. S.Rocchino 1:10:26 +5:49

7 Franco Zanotti Runners Bergamo 1:10:46 +6:09

8 Andrea Feltrin Asd Giannonerunning Circuit 1:11:19 +6:42

9 Benedetto Roda Atl. Valle Brembana 1:11:37 +7:00

10 Alessandro Spanu G. Alpinistico Vertovese 1:11:44 +7:07

 

Classifica femminile

1 Isabella Morlini Atl. Reggio Asd 1:18:51

2 Luisa Gelmi G. Alpinistico Vertovese 1:24:21 +5:31

3 Sarah Martinelli Atl. Casone Noceto 1:24:30 +5:39

4 Nives Carobbio Runners Bergamo 1:24:36 +5:45

5 Daniela Majer Romano Running 1:25:51 +7:01

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.