BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo come Parigi: 47 architetti aprono al pubblico i loro studi

Venerdì 2 e sabato 3 ottobre appuntamento con “Studi Aperti”: un'iniziativa dell'Ordine degli Architetti che permette al pubblico di visitare 47 studi di architettura tra Bergamo e provincia per avvicinarsi ad una professione affascinante.

Più informazioni su

Visitare gli studi di architettura di città e provincia per permettere al pubblico e ai non addetti ai lavori di entrare in contatto con questo mondo, per vedere come lavora un architetto e avvicinarsi ad una professione e materia affascinante: è questo l’obiettivo della manifestazione “Studi Aperti”, che si svolgerà venerdì 2 e sabato 3 ottobre.

“Con questa iniziativa­ – ha dichiarato Alessandra Ferrari, Presidente dell’Ordine degli Architetti PPeC della Provincia di Bergamo­ – intendiamo uscire allo scoperto, aprendo le nostre porte alla città. Sarà l’occasione giusta per far conoscere e apprezzare quello che per noi è il mestiere più bello del mondo, ovvero l’architetto.” Promuovere la professione, ma non solo. “’Studi aperti’ ci dà la possibilità di un confronto con il pubblico e la città – continua Alessandra Ferrari -. La nostra professione è una di quelle che incide di più sulla vita delle persone, dato che la progettazione degli spazi di vita quotidiana come di quelli urbani passa dalle mani della nostra categoria. Per questo è necessario abbattere quel muro di timore e diffidenza che può esserci nel rapportarsi con un professionista. Per noi architetti sarà interessante raccogliere stimoli e pareri dei visitatori, per migliorarci e per poterci relazionare sempre meglio con i nostri colleghi e con la clientela”.

Una novità assoluta per Bergamo e provincia. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra l’Ordine degli Architetti di Bergamo e quello di Parigi.

“In Francia il format è già stato sperimentato ed è ormai consolidato grazie al notevole apprezzamento dei professionisti e ad un vasto consenso da parte del pubblico­ – spiega Alexandra Morri, responsabile e promotrice dell’evento -. Per questo abbiamo cercato di portare l’iniziativa anche in Italia e l’adesione è stata sorprendente”.

Infatti, sono ben 47 gli studi, sparsi tra Bergamo e provincia, che per due giornate consecutive, nella fascia oraria dalle 17 alle 21, apriranno le proprie porte al pubblico.

”Ogni studio è libero di esprimersi come meglio crede e potrà gestire l’evento liberamente­ – precisa Alexandra Morri –. Potrà organizzare piccoli eventi, mostre o allestimenti per permettere ai visitatori di intrattenersi e conoscere i vari settori e specializzazioni della professione. In ogni caso, questa prima edizione vuole essere nelle nostre intenzioni una sorta di esperimento pilota per raccogliere stimoli e feedback per poter perfezionare e riproporre questo format anche in futuro”.

Di seguito l’elenco completo dei 47 studi di architettura che hanno aderito all’iniziativa:

BERGAMO

3D GARAGE, Via Pignolo 10;

6AB ARCHITECTS&CO, Via Borgo Santa Caterina 85;

AGLIARDI EYNARD­ STUDIO HABILIS, Via Quarenghi 13;
­ RALPH BECKER ARCHITETTO, Via Claudia Grismondi 11;
­ ARCHITETTO MARIO ALESSANDRO BELTRAME, Via Francesco Coghetti 196;
STUDIO ASSOCIATO BETTINELLI, Via Carrozzai 6B;
ARCHITETTO MANUELA BIFFI, Via Broseta 8 e Via San Lazzaro 1/p;

ARCHITETTO MARIO BONICELLI & PARTNERS, Via Madonna della Neve 43/45;
CFA CARZANIGA FERRARI ARCHITETTI, Via Don Luigi Palazzolo 23 C ­

CLAYLAB, Via Pignolo 47

­ ARCHITETTO FRANCESCO CROTTI, Via T. Tasso 89

­ STUDIO DATEI NANI, Via Alcaini 12 ­

ESPRIT ARCHITETTURA A.A., Via G.B. Moroni 310

­ ARCHITETTO PAOLO FABRI, Via T. Tasso 89

­ PAOLO MAZZARIOL ARCHITETTO, Via Francesco Coghetti 196

­ ALEXANDRA MORRI ARCHITETTO, Via Sant’Alessandro 3

­ GIANPIETRO PERICO ARCHITETTURE, Via Sant’Alessandro 3 ­

R+TB ARCHITETTI ASSOCIATI, Passaggio dei Canonici Lateranensi 4 ­

PAOLA RATTI ARCHITETTO, Via San Tomaso 92 ­

TEKA STUDIO, Via Corridoni 19/G ­

ARCHITETTO MAURIZIO URBANI MU, Via Lazzaretto 20 ­

ZDRAVKO VULETA ARCHITETTO, Via Papa Ratti 7

­ YELLOWMAT STUDIO, Via Pignolo 86/A ALBINO

­ FP ENTERPRISE­ FRANCESCA PERANI ARCHITETTO, Via Cappuccini 3 ­

ARCHITETTO ANNA MOLOGNI, Via Mons. Camillo Carrara 11 

ALBINO FIOBBIO ­

ARCHOS SRL, Via Valle del Muto 25 

ALMENNO SAN SALVATORE ­

ARCHITETTI MONDIALI, Piazza San Salvatore 8 

ALZANO LOMBARDO ­

ARCHITECNO SRL­ ARCHITETTO GUIDO ROCHE, Via G.Acerbis 14 

BARIANO ­

STUDIO ARCHITETTO ANTONIO GASTOLDI, Via Roma 23 

BREMBATE

­ ARCHITETTO MARZIA PESENTI, Via Lamarmora 24c 

BREMBATE DI SOPRA

­ BASAGLIA ROTA NODARI, Via Donizetti 109 

BRIGNANO GERA D’ADDA ­

ARCHILAND­ ARCHITETTO LANZENI DOLORES CAROLINA, Via Provinciale per Verdello 1 

CALOLZIOCORTE

­ ARCHITETTO PIERGIORGIO DE FLUMERI, Viale G. Marconi 1 

CANONICA D’ADDA

STUDIO DI ARCHITETTURA PREVITALI, Via A. Locatelli 15 

CASAZZA ­

ARCHITETTO RAFFAELE CAMBIANICA, Via XXIV Maggio 27 

CASTELLI CALEPIO ­

STUDIO TECNICO ASSOCIATO FRANCO ROSSI E EMANUELE ROSSI, Via Provinciale Valle Calepio 3 

CURNO ­

ARCHITETTO ARIANNA ATI, Via dell’Aeronautica 18 ­

FBARREDA DEBORA­CARLA ISENI, Via Roberto Ruffilli 7/9 ­

ARCHITETTO SILVIA MARZANI, Via dell’Aeronautica 18 ­

OKAM STUDIO, Via Trento 26 

PONTERANICA ­

STUDIO MAGNATI, Via Matteotti 1 

SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII ­

CN10­ GIANLUCA GELMINI ARCHITETTO, Via Case Nuove 10 

STEZZANO

­ SILVIA GUARNIERI DESIGN, Via Esterna del Molino 5/A 

SUISIO ­

ARCHITETTO ANGELA BETELLI, Via S.S. Nazario e Celso 6 

TRESCORE BALNEARIO ­

STUDIO DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA DOTTOR ARCH. ING. GIOVANNI VALLE, Via A. Locatelli 19/h 

TREVIGLIO

CORRADO NEGRINI ARCHITETTO­ ST.AR.T ENGINEERING, Via Felice Cavallotti 1 

VERDELLO

ARCHITETTO NUNZIO GIARRATANA­ AAA LABORATORIUM, Via Castello 7

Tutte le informazioni cliccando QUI

Luca Stroppa 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.