BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Reja suona la carica: “Basta timori e ansie, a Empoli più concreti”

Il tecnico goriziano ha presentato a Zingonia la trasferta che domani sera vedrà impegnati i suoi in casa dei toscani: "Dobbiamo imparare a ragionare, gestire meglio il possesso palla anche durante gli ultimi minuti di gioco, senza farci prendere dal timore e dall'ansia". In attacco torna Pinilla con D'Alessandro e uno tra Maxi e Gomez. In difesa possibile debutto dal 1' per Toloi.

Più informazioni su

E adesso, sotto con l’Empoli. Una buccia di banana sulla quale sarà vietato scivolare. Parola di Edy Reja, mal disposto ad abbonare altri errori ai suoi, dopo quelli pagati a carissimo prezzo contro Inter, Sassuolo ed Hellas Verona: "Abbiamo lasciato per strada punti preziosi – ha detto Reja – ma rammaricarsi adesso è inutile. Dobbiamo pensare a delle correzioni se vogliamo evitare di nuovo queste situazioni. Come si migliora? Attenzione, concentrazione e sicurezza. Dobbiamo imparare a ragionare, gestire meglio il possesso palla anche durante gli ultimi minuti di gioco, senza farci prendere dal timore e dall’ansia".

Controindicazioni da lasciare assolutamente in valigia in vista della trasferta di Empoli: "Sarà una gara molto dura. I toscani ricordano molto il Sassuolo. Hanno un parco giocatori ben assortito . continua Reja -, una buona organizzazione di gioco e una gran compattezza, specialmente in mezzo al campo dove amano proporre gran densità. E conoscono a memoria tutti i dettami del loro sistema di gioco".

Squadra ben organizzata, dunque; compatta e che ama imporre il proprio gioco, magari facendo leva su individualità importanti. Come quella di Riccardo Saponara, uno dei talenti più in vista in quest’alba di campionato: "Saponara sta attraversando un periodo di grande forma e sarà uno degli elementi da tenere d’occhio. Ma anche Pucciarelli e Dioussè stanno ben impressionando. In ogni caso, noi non cambieremo nè filosofia nè modo di giocare. Cercheremo di mantenere l’assetto delle scorse gare, limitandoci a qualche piccola revisione. Maxi, Carmona e D’Alessandro hanno accusato qualche piccolo problema e vanno verificati. Toloi potrebbe esordire. Mi aspetto qualcosa in più da Kurtic. Certi sincronismi sono stati interiorizzati, ora serve concretezza".

Con Pinilla di rientro dalla squalifica, il cileno dovrebbe riprendere il proprio posto al centro dell’attacco. Ai suoi lati, dovrebbero satellitare D’Alessandro e uno tra Maxi Moralez e il Papu Gomez. A centrocampo, sarà probabile ballottaggio Cigarini-De Roon.

Dall’altra parte, Giampaolo rischia di dover fare a meno di Pucciarelli, alle prese con una lieve distorsione alla caviglia. Al suo posto, al fianco dell’evergreen Massimo Maccarone, potrebbe spuntare l’ex Livaja. Per il resto, la formazione sarà quella tipo: dopo l’incoraggiante prestazione sciorinata a Udine, Paredes potrebbe debuttare dal primo minuto.

Fabio Viganò

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Dipende tutto da dove tieni i 4 difensori.