BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Poche auto sulla Brebemi “Tariffe troppo elevate, occorre una riflessione”

I numeri non mentono e i conti non tornano. I dati del traffico veicolare sulla Brebemi sono stati pubblicati sul sito di Aiscat: a giugno 2015 sono stati percorsi 24,6 milioni di chilometri. In media, 13.205 transiti al giorno.

Più informazioni su

I numeri non mentono e i conti non tornano. I dati del traffico veicolare sulla Brebemi sono stati pubblicati sul sito di Aiscat: a giugno 2015 sono stati percorsi 24,6 milioni di chilometri. In media, 13.205 transiti al giorno. L’apertura della A58 ha portato a un aumento del 20% del traffico, ma i numeri restano bassi: stesso mese e stesso anno, sulla tangenziale Esterna Est hanno viaggiato 16.667 auto al giorno. "I dati non mentono e penso siano la base su cui fare una prima riflessione – dichiara la consigliera delegata alla Mobilità e viabilità della Città metropolitana di Milano, Arianna Censi -. È del tutto evidente che le ragioni per cui gli automobilisti non sono incentivati a percorrere le autostrade A35 e A58 non sono le difficoltà di connessione con la restante rete autostradale, infatti la tangenziale esterna, in particolare, è perfettamente connessa con due delle maggiori autostrade italiane, l’autostrada del sole e la Torino-Venezia ma dalle tariffe di percorrenza, evidentemente troppo elevate. I risultati, rapportati alle speranze e alle aspettative degli scorsi anni, appaiono decisamente inferiori alle attese. Sembra giunto il momento di avviare una riflessione approfondita, assieme agli altri Enti preposti alla pianificazione territoriale e infrastrutturale, sulla effettiva capacità delle cosiddette "grandi opere" di apportare miglioramenti alla mobilità nel caso in cui esse vengano sottoposte a elevata tariffazione”.

Molto critico Dario Balotta, responsabile trasporti di Legambiente Lombardia: “I dati del traffico autostradale di Giugno resi noti dall’AISCAT ripropongono il tema della fallimentare gestione della Brebemi. Nonostante l’apertura della TEEM e  i rassicuranti comunicati  della BREBEMI, che parlava a Giugno di punte di 38 mila veicoli al giorno, sta emergendo una pesante realtà che si è voluto tenere nascosta. Il traffico veicolare raggiunge una media giornaliera di 12.200 veicoli giorno, meno di una strada provinciale,  un dato che porta diritto in tribunale i libri della società. Non c’è nulla di più deprimente di vedere inutilizzata un’opera immensa, molto impattante e con carico pesante e crescente sulle casse pubbliche. Ora Governo e Regione devono far si che almeno l’autostrada venga utilizzata togliendo pedaggi impossibili per evitare anche il ridicolo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuseppe

    Avete presente la A4 tratto Bg – Bs? Con i tir perennente sulla 1a e 2a corsia? Bene, adesso facciamo in modo, non so come, che tutto il traffico pesante pet Milano vada sulla bre.be.mi! Capito?

  2. Scritto da Schatzy

    Ora siamo alla BREBEMI 2.0; realizzata intascati quasi tutti i soldi possibili, ora portano i libri in tribunale e la A58 diventa una super strada perchè 62Km di asfalto chiamarli autostrada è un assurdo! Un altro paradosso correlato sono i soldi dati a questi personaggi e la viabilità ordinaria totalmente trascurata con i danni derivati sempre a carico dei soliti pagatori

  3. Scritto da pedro

    ah, non dimentichiamo che la BREBEMI è servita, oltre che per ingrassare un po’ di tasche di politici ed imprenditori, alle spalle dei contribuenti, anche per buttarci sotto un po’ di rifiuti (ovviamente tossici) che altrimenti avrebbero avuto un costo di smaltimento molto elevato. dunque ci fregano soldi e salute, ma qualcuno insiste a dire che chi si oppone è contro il progresso… bah, contenti voi.

  4. Scritto da mario59

    Già sono care le altre autostrade Italiane, tipo la A15 Parma La Spezia tanto per citarne una, con quello che costano i pedaggi sulla Brebemi è ovvio che siano in pochi a transitarci…praticamente una costosissima opera inutile per la comunità e utilissima a chi si è riempito le tasche per la realizzazione.

  5. Scritto da usiamo il cervello

    Sul ponte di Campagnola ogni giorno passa il triplo dell’utenza della BREBEMI (trentamila di cui almeno TREMILA in divieto di transito) nella completa indifferenza dei nostri solerti amministratori…
    Perchè non fanno la famosa bretella (da 20 anni ritenuta indispensabile) in project financing ? (basterebbero le multe per ripagarla in poco tempo)

  6. Scritto da chiedetelo al PD

    Dove sono quelli che difendevano a spada tratta la realizzazione dell’opera sostenendo che non sarebbe costata una lira ai contribuenti? La sistemazione della SS 11 sarebbe costata ai contribuenti molto meno e avrebbe permesso agli automobilisti di non pagare il pedaggio…Ah già, ma non avrebbe permesso ai soliti noti di intascarsi un bel po’ di soldini nostri…

  7. Scritto da Gaetano Bresci

    una decina d’anni fa chi si opponeva a questa struttura così come al Tav veniva considerato un pirla anti progresso. Oggi che tutti ci danno ragione (compreso Quattroruote) è triste e disarmante constatare l’irreversibilità di tali progetti ambientalmente ed economicamente distruttivi, con buona pace dei soliti minus-cerebrali che sono comunque felici di raggiungere Brescia in soli 20 minuti ….il resto è un italianissimo “chissenefrega”.

  8. Scritto da giuseppe

    Probabilmente si è puntato troppo sul trasporto su strada. Se ci fosse un perfetto collegamento su rotaia per esempio Bg-Mi con orari accessibili a tutti, treni comodi e sicuri. Magari tante strade non servirebbero. Purtroppo non è così.

  9. Scritto da Ted

    I costruttori hanno realizzato i loro begli utili, adesso vediamo quanto sono “privati” i finanziatori (mi scappa da piangere) .Una corposa defiscalizzazione (soldi nostri) se non mi sbaglio l’hanno già avuta , mo vediamo il resto.

  10. Scritto da MAURIZIO

    Riflessione. Va proibito quel project financing che crei un indebito monopolio a favore del concessionario pervertendo il libero mercato.

  11. Scritto da Sandro

    Le solite illuminate trovate all’italiana, tanto pagherà Pantalone le eventuali perdite

  12. Scritto da Andrea

    è un opera utile, ma realizzata in tempi di crisi e con pedaggi elevati. Col tempo e abbassando da subito i prezzi può solo migliorare

    1. Scritto da Daniele

      Abbassando i prezzi? Col tempo?
      Guarda non so se t’è sfuggito qualcosa, ma le tariffe (di qualsiasi cosa: autostrada, treni, bus, luce, gas) non si abbassano MAI ma con il tempo, l’inflazione e tutto il resto, tendono solo a salire. C’è solo da augurarsi che rimangano stabili per, uhm, una decina d’anni, quando forse e sottolineo il forse le tariffe di Brebemi e TEEM saranno in linea con quelle delle altre autostrade (che inevitabilmente saranno lievitate).

    2. Scritto da aris

      Si grazie ma chi paga la differenza delle perdite con tariffe più basse? Tu o il solito “pubblico”, cioè noi? Intanto i costruttori ci hanno guadagnato alla nostra faccia

  13. Scritto da giuseppe

    Ho percorso laTEEM per le ferie estive. L’opera è utile, permette il collegamento con la A 1 bypassando la Est di Milano. Ho fatto un calcolo approssimativo di quanto puó essermi costata. Penso più vicino ai 5 euro che ai 4. Costo sostenibile se la usi una volta l’anno. Tutti i giorni no!

    1. Scritto da alegher

      Domenica 9 Sett. ritorno da vacanza, prendo la Teem in A1 con Camper mi dirigo su Brebemi, esco casello Caravaggio ( circa 35 Km = Euro 9,10) mentre prima avevo percorso da Diano Marina all’uscita barriera Milano( circa 230 Km = Euro 21,50 ) – se non cambiano i prezzi non entro mai più. . .Ps -alla faccia dello sconto del 15% sulla BreBeMi.

      1. Scritto da battista

        quanto tempo hai impiegato rispetto a prima?

        1. Scritto da artemio

          Che costa un botto è vero ma nessuno ci arriva che risparmia tempo e carburante.

    2. Scritto da Renzo

      Non ricordo esattamente (usata per lr ferie) ma in zona centrale della bassa mi pare che sei + vicino ai 7 che ai 5 , ma il problema è quanto ci è costata in generale !

    3. Scritto da Jim

      Stessa esperienza , comodissima : praticamente c’ero solo io. Proprio per questo mi sono chiesto che senso avesse .

  14. Scritto da ct

    Le infrastrutture non si fanno solo per il presente, ma per il futuro.
    Vent’anni fa la A4 sembrava sovradimensionata, ora è un imbuto.
    Sarà così anche la BreBeMi.
    Meglio averla fatta ora che ci sono i campi, che fra vent’anni quando ci sarebbero stati case e capannoni da abbattere.

    1. Scritto da Penny

      20 e piu anni fa la A4 era strapiena di macchine. Parola di utente !

      1. Scritto da Rob

        Ma infatti alcuni tratti di A4 (milano-bg il primo in assoluto) risalgono a circa 87 anni fa… E allora erano decisamente sovradimensionati…

    2. Scritto da Scusi ?

      Per quale motivo prevedi quel tipo di sviluppo ? Siamo un paese in dentalita’ e industrializzazione matura ormai da anni e anni , o ti stai portando avanti per un bel po di milioni di immigrati aggiuntivi ? L’agricoltura dove la faremo ? Nei vasi di gerani sui balconi ?

  15. Scritto da cua de paja

    Meglio nonn commentare sulla BreBeMi perchè è come sparare sulla Croce Rossa. La lungimiranza, la previsone, la programmazione di grandi manager ci hanno fatto questo “regalo” in project financing …. che da oggi in avanti paghiamo noi in termini territorrio consumato e debiti accumulati … e visto che non basta pensano già ad altri utilissimi e indispensabili progetti stradali.

  16. Scritto da Vale

    Serve una riflessione sul fatto che alla politica lombarda bisogna proibire di essere al servizio degli amici cementificatori e asfaltatori ai danni dei cittadini!

  17. Scritto da Desolation

    Transitato di domenica nel tardo pomeriggio di 15 gg fa : ci si poteva disputare un Gran Premio senza neppure chiudere i caselli.

    1. Scritto da jean todt

      è proprio questo il punto di forza della Brebemi che puoi correre a più non posso tanto non c’è nessuno!
      A me piace percorrerla in moto

  18. Scritto da nicola

    abbassate i prezzi e vedrete che tanti la useranno

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Un buon consiglio anche per i costruttori e i proprietari di case invendute: basta dimezzare il prezzo di vendita, e oplà, vedrete che tanti acquirenti si faranno avanti. Su, che ci vuole?

  19. Scritto da alla faccia

    spero che questo serva da monito alle persone (purtoppo la maggioranza) che tendenzialmente pensano “se la fanno, vuol dire che serve”… e che magari si permettono di dare dei cialtroni a quelli che, contestualizzando e motivando, si dichiarano contrari a queste grandi opere

  20. Scritto da Daniele

    Cos’è che dicevamo a proposito della Bergamo-Treviglio?