BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Festa musulmana al Lazzaretto La Lega: “L’autorizzazione non in regola con il contratto”

“Usare l'impianto solo per fini sportivi o ricreativi”. La Lega Nord di Bergamo si appella al contratto stipulato tra amministrazione comunale e la società Bergamo Infrastrutture per contestare l'autorizzazione rilasciata da Palafrizzoni al centro islamico di via Cenisio.

Più informazioni su

“Usare l’impianto solo per fini sportivi o ricreativi”. La Lega Nord di Bergamo si appella al contratto stipulato tra amministrazione comunale e la società Bergamo Infrastrutture per contestare l’autorizzazione rilasciata da Palafrizzoni al centro islamico di via Cenisio che giovedì 24 settembre celebrerà la festa del sacrificio al Lazzaretto. Secondo i consiglieri del Carroccio Alberto Ribolla e Luisa Pecce non è possibile concedere l’impianto per cerimonie religiose. “In base al contratto di Servizio siglato con l’Amministrazione, Bergamo Infrastrutture è vincolata ad alcuni obblighi tra cui quello di "usare gli impianti solo per fini sportivi e ricreativi – si legge nell’interrogazione depositata alla Giunta – nel caso di "Eventuali usi diversi” questi “dovranno essere preventivamente autorizzati in modo formale dall’Amministrazione Comunale." (art. 9 c). Il Comune di Bergamo peraltro si riserva all’Art.9 lettera g "il diritto …..di utilizzare i locali oggetto del presente contratto in caso di necessità di interesse pubblico. Ne deriva che: nel caso di eventi promossi dal Comune, è lo stesso ente comunale che, con richiesta formale della Giunta, concede gratuitamente la struttura, mentre nel caso di una richiesta di affitto l’unico contratto possibile è tra il fruitore e la società Bergamo Infrastrutture. Considerato che la Società Bergamo Infrastrutture negli anni precedenti ha respinto sempre ogni richiesta di utilizzo (eventi politici, religiosi…) degli impianti per fini diversi da quelli indicati da contratto. La richiesta per usi diversi con pagamento di affitto (tra cui rientra la celebrazione della festa musulmana del sacrificio) non dovrebbe arrivare al Comune ma alla società, la quale dovrebbe inoltrare la richiesta al Comune; allo stesso tempo, il pagamento dell’affitto può avvenire solo alla società e non al Comune. Da parte del Comune e dell’Associazione, però, non c’è stata alcuna richiesta formale al CdA della società per l’utilizzo dello spazio per un evento concesso dal Comune stesso. Interroghiamo l’amministrazione per chiedere se effettivamente siano state rispettate o meno le procedure per l’affidamento di uno spazio di proprietà comunale, soggetto ad un preciso iter e ad un chiaro contratto di servizio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lã ilâha ill'Allah

    Mi ricordo che al Lazzaretto si è svolta la “festa” regionale della CGIL nel 2011, amministrazione retta da Tentorio, con Lega in maggioranza; replica la FIOM quest’anno e nessuno ha da ridire, anzi, la lega è invitata e la CGIL si sfila x protesta. Mi pare una presa di posizione del tutto strumentale. Dopotutto è la festa che ricorda la disponibilità di Abramo al sacrificio del figlio Ismaele, ricordato nella Bibbia. Creare ponti, non muri.

  2. Scritto da Alessandro

    Bergamo cambia passo? No!grazie agli incompetenti politici torna indietro… Dopo un anno questa amministrazione cattocomunista nasconde anche le cose…

  3. Scritto da giuseppe

    La miseria che giri di autorizzazioni… Che vadano quindi in un bello spazio, all’aperto, lontano dal traffico, aria buona. Cè un ottimo posto che fa al caso loro, molto VERDE. È a Pontida.

  4. Scritto da ct

    Se fosse davvero così, sarebbe gravissimo.
    Attendiamo con interesse la replica del Comune.