BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ribas madrina della BB14 “Io, a Bergamo per promuovere il basket”

La showgirl brasiliana domenica ha presentato il gran galà del basket bergamasco che ha visto protagonisti i cestisti della Co.Mark: "Per me è stato un grande onore. Ora voglio fare di tutto per mettere in mostra questa splendida realtà chiamata Bergamo Basket. Presto sarò a vedere una loro gara all'Italcementi".

Più informazioni su

"Il Basket bergamasco non può essere considerato uno sport minore". A dirlo, anzi ad urlarlo è Ana Laura Ribas, madrina d’eccezione della Co.Mark Bergamo Basket che domenica ha presentato la prima edizione del gran galà del basket orobico: "Quando il mio amico Max Viggiani mi ha chiesto di partecipare all’evento di domenica ho accettato con grande entusiasmo – ha raccontato la showgirl brasiliana a Bergamonews -. Seguo il basket da sempre, da piccola ho anche provato a giocare ma con risultati non proprio ottimi. Spesso sono stata ad Assago a vedere l’Armani, sono una grande tifosa. Ed essere chiamata per fare la madrina di una squadra di basket mi ha riempito di orgoglio e di felicità. Cosa ho visto a Bergamo? Una realtà davvero splendida, che si merita tutte le soddisfazioni possibili. Per questo, mi rivolgo a tutti i bergamaschi: andate all’Italcementi a tifare per questi ragazzi, se lo meritano davvero. Purtroppo in tante, troppe città il basket viene considerato uno sport minore. Ma è sbagliato: mi piace il calcio e mi piace molto anche la pallavolo, ma la pallacanestro non dev’essere considerata uno sport di serie B, realtà come quella di Bergamo non se lo meritano proprio".

La Bergamo Basket, società nata due estati fa dopo il successo della Virtus Bergamo nel campionato di DnC, in questa stagione punteranno dritti alla promozione in A2. E potranno contare su una tifosa speciale: "Appena riuscirò sarò all’Italcementi a tifare per la BB14 – ha commentato Ana Laura Ribas -. Questa è una società giovane ma con obiettivi chiarissimi, che ha bisogno del sostegno di tutti: appassionati, stampa, semplici curiosi. Nella vostra città ho sentito una voglia di basket davvero straripante: ho scritto anche al sindaco Giorgio Gori, amico di vecchia data, dicendogli di tenersi stretto realtà così. La vostra è una città bellissima, nella quale mi sono sempre trovata benissimo. Ci tornerò molto presto, non solo per tifare Bergamo Basket".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea

    Aggiungo: se il basket bergamasco e caduto in basso e perché chi se ne è occupato ai vari livelli si è dimostrato incapace

  2. Scritto da GIOVANNI

    Peccato che sugli spalti non c’era nessuno. Questo la dice lunga sull’interesse del Basket a Bergamo.

    1. Scritto da andrea

      Tu non c’eri di sicuro e se c’eri ti serve un buon oculista. Una bellissima festa super partecipata Avanti a testa bassa contro l’invidia di chi non puo’