BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Partita la stagione venatoria: a due cacciatori sequestrati i capi abbattuti

Il Corpo di Polizia Provinciale ha dato il via ai servizi di prevenzione e di controllo sin dalle prime ore dell’alba di domenica 20 settembre: sono stati effettuati 169 controlli ed accertati 11 illeciti amministrativi, di cui 2 con conseguente sequestro amministrativo di capi abbattuti.

Più informazioni su

E’ iniziata domenica 20 settembre la stagione venatoria in terra bergamasca.

Per l’occasione il Corpo di Polizia Provinciale ha dato il via ai servizi di prevenzione e di controllo sin dalle prime ore dell’alba, coordinando anche le attività della vigilanza venatoria volontaria della Provincia in sinergia con quella delle Associazioni venatorie.

Le attività svolte nella giornata inaugurale della stagione seguono quelle effettuate nelle scorse settimane, anche in orario notturno, per prevenire le forme di bracconaggio alla fauna: nello specifico sono stati effettuati 169 controlli ed accertati 11 illeciti amministrativi (di cui 2 con conseguente sequestro amministrativo di capi abbattuti) per:

– Mancata annotazione del capo abbattuto sul tesserino venatorio;

– Mancata distanza dalle abitazioni;

– Mancata raccolta bossoli munizioni;

– Mancata annotazione giornata di caccia per addestramento cani.

"Il Corpo di polizia provinciale, anche attraverso il Nucleo ittico venatorio e la Sala operativa, è presente e operativo sul territorio bergamasco 365 giorni l’anno con azioni di tutela e di controllo della fauna selvatica, oltre che di contrasto all’attività di bracconaggio – commenta il consigliere delegato alla Polizia Provinciale Mauro Bonomelli – In questo momento in cui si devono ancora definire e completare i processi di riordino istituzionale, tra cui quello della vigilanza ittico e venatoria, appare più importante che mai il ruolo di prevenzione svolto dagli uomini e donne della Polizia provinciale, un ruolo fondamentale a tutela dell’ambiente e del territorio svolto con passione dal personale. Ai cacciatori un cordiale augurio affinché la stagione venatoria sia ricca di soddisfazioni".

Per il consigliere delegato alla caccia e pesca Denis Flaccadori “i cacciatori bergamaschi non hanno mancato all’appuntamento più atteso dell’anno, che li ha visti impegnati in campagna e sulle montagne, in compagnia dei propri fedeli cani o dei loro richiami. Un rito, quello della caccia, che si perpetua da secoli e che coinvolge migliaia di cittadini di ogni estrazione sociale, accomunati dalla condivisione di uno stile di vita legato alla natura e che abbraccia una tradizione rurale radicata sul territorio orobico. A tutti i cacciatori bergamaschi va il mio augurio di una serena stagione venatoria nella consapevolezza dei loro diritti e dei loro doveri nei confronti del patrimonio faunistico, attraverso un sempre maggiore apprezzamento della natura e con la dovuta prudenza nel maneggio dell’arma. A tutti il mio più caloroso in bocca al lupo!”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Scubidu

    E fra non molto,quando anche i pochi agenti del nucleo ittico venatorio provinciale verranno inglobati da non si sa chi… La”festa”sarà ancora più interessante!

  2. Scritto da paolot

    Un dato allucinante, quello sul numero delle irregolarità riscontrate!
    In proporzione sarebbe come se i vigili, su 10 macchine fermate per un controllo, ne trovassero 2 senza patente o assicurazione.

    1. Scritto da paolì

      … ed il presidente dell’associazione automobilisti, tutto tronfio, augurasse a tutti di continuare così che va tutto bene…

    2. Scritto da TT

      Proprio così,e speriamo che molti altri facciano la tua stessa riflessione,e traggano le dovute conclusioni…

  3. Scritto da Timogn

    Purtroppo con l’apertura della nuova stagione venatoria,sul confine della nostra provincia nel Cremonese,c’è gia stato il primo incidente di caccia gravissimo(e non é l’unico)un uomo di 65 anni é stato ucciso dal fratello per errore. “prudenza nel maneggio delle armi.”