BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dea Pinilla-dipendente E quante ingenuità nei finali di partita fotogallery

L’Atalanta getta letteralmente al vento la vittoria facendosi rimontare con l’uomo in più all’ultimo respiro dal Verona. Complessivamente un passo indietro rispetto alla partita con il Sassuolo.

Più informazioni su

L’Atalanta getta letteralmente al vento la vittoria facendosi rimontare con l’uomo in più all’ultimo respiro dal Verona. Complessivamente un passo indietro rispetto alla partita con il Sassuolo.

Analizzando la partita, si sono comportati bene i due centrali della difesa, non altrettanto i due esterni (Masiello non ancora al meglio, Bellini che viene inspiegabilmente utilizzato e fa rimpiangere Dramè, il che è tutto dire).

Il giovane Grassi è stato indiscutibilmente il migliore del centrocampo, mentre Kurtic è sempre stato fuori partita e De Roon ha confermato di essere un ottimo interditore ma non certamente il sostituto di Cigarini in fase di costruzione del gioco.

Davanti sempre benissimo sia Maxi che Gomez (con quest’ultimo un pochino al di sotto delle sue consuete prove), mentre il Tanque ha lottato ma senza mai riuscire a rendersi pericoloso.

L’arbitro Maresca non ha complessivamente commesso errori, anche se quando alzi 8 cartellini gialli in una partita sostanzialmente non cattiva significa che non sei stato in grado di tenerla in pugno.

E’ indubbio che l’Atalanta in questo momento non possa fare a meno di Pinilla, che fa reparto praticamente da solo, anche perché il Monachello visto finora è un giocatore piuttosto modesto.

Sembra un copione già visto: nel finale delle partite l’Atalanta commette sempre delle ingenuità che costano carissimo visto che senza quelle la squadra avrebbe 5 punti in più (gol subito a San Siro, rigore sbagliato a Reggio Emilia, gol subito ieri).

Se non si vuole restare nelle zone pericolose della classifica bisogna cambiare passo, sfruttare meglio le occasioni ed evitare di commettere errori stupidi: in buona sostanza SI DEVE VINCERE. A partire dalla trasferta di giovedi a Empoli.

Il Bore

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Cid Campeador

    Mancano esterni di difesa. qualità a centrocampo e un buon ricalzo in avanti. Rimedi a mercato chiuso? Uscire una volta per tutte dall’equivoco Bellini, Cigarini se sta bene deve giocare, sgranare rosari da mane a sera per la salute fisica e mentale di Pinilla.

  2. Scritto da Matteo

    Certo che se finiamo la partita con quel genio di Cigarini che regala palla al 94° e ci troviamo a difendere con Raimondi che si fa regolarmente scappare gli avversari, abbiamo proprio poco da parlare di sfortuna.

  3. Scritto da luciano caminada

    C’è da chiedersi per quale motivo si continui far giocare due giocatori nefasti come Bellini e Raimondi. Sicuramente nessuno meglio dell’allenatore è più preparato e conosce meglio i propri uomini, ma a questo punto qualche domanda ce la si dovrà pur porre.

  4. Scritto da Christian1983

    1 punto con l’Inter buttato, 2 punti col Sassuolo buttati, 2 punti col Verona buttati… Sarebbe stata bel altra classifica

  5. Scritto da Zanzara

    La maledizione della “zona (extra) cesarini”. Ai miei tempi le palle finivano in tribuna !