BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sciopero dei lavoratori della Provincia di Bergamo “Incertezza sul futuro”

Per la prima volta nella storia recente della Provincia di Bergamo, la Rappresentanza Sindacale Unitaria dei lavoratori e delle lavoratrici (RSU composta da delegati di CGIL, CISL, UIL e CSA) ha proclamato uno sciopero delle prime quattro ore del turno di lavoro. La protesta si svolgerà il 2 ottobre.

Più informazioni su

Per la prima volta nella storia recente della Provincia di Bergamo, la Rappresentanza Sindacale Unitaria dei lavoratori e delle lavoratrici (RSU composta da delegati di CGIL, CISL, UIL e CSA) ha proclamato uno sciopero delle prime quattro ore del turno di lavoro. La protesta si svolgerà  il 2 ottobre.  

“La mobilitazione è stata decisa contro la volontà dell’amministrazione di procedere alla riorganizzazione dell’ente anche in assenza di indicazioni certe in ordine al destino dei lavoratori e delle lavoratrici collegate alle cosiddette funzioni non fondamentali” ha spiegato  Eleonora Gherardi, coordinatrice della RSU. “A ciò si aggiunge la comunicazione, arrivata ieri, sull’individuazione delle nuove posizioni organizzative senza aver preventivamente sottoscritto il Contratto Collettivo Decentrato Integrativo del personale dipendente degli enti locali 2015. Inoltre, registriamo il mancato rispetto da parte dell’amministrazione provinciale dell’accordo già siglato sul rilascio del nulla osta al trasferimento verso altri enti di tutti i lavoratori che ne facessero richiesta. Come lavoratori viviamo nell’incertezza rispetto al futuro economico e occupazionale a seguito dei contenuti del recente Decreto Ministeriale sulla mobilità obbligatoria per i dipendenti di tutte le province”.  

A queste motivazioni se ne aggiungono altre: “Siamo giunti alla proclamazione della mobilitazione anche per il mancato pagamento ai lavoratori ed alle lavoratrici della Provincia di Bergamo di quanto previsto dal Contratto Collettivo Decentrato Integrativo che avrebbe dovuto essere corrisposto entro il mese di maggio 2015. Il pagamento delle competenze del 2014 dovrebbe avvenire nel mese di ottobre a distanza di ben cinque mesi da quanto previsto e fra l’altro, solo oggi, l’Amministrazione ha convocato la prima riunione dei lavori per il Contratto Collettivo Decentrato di quest’anno, dopo numerosi solleciti della RSU e delle organizzazioni sindacali. L’incontro si terrà martedì”.   Nei prossimi giorni saranno convocate assemblee dei lavoratori in vista dello sciopero. In totale i dipendenti della Provincia di Bergamo sono oltre 500.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mario

    Guarda caso fanno lo sciopero venerdì mattina e hanno proprio al venerdì la giornata corta che termina alle 13!!!

  2. Scritto da Luigi

    Sindacati inutili…. Buoni solo a far compilare le pratiche per i licenziamenti o per le casse integrazioni

  3. Scritto da giusepperegazzoni

    penso che sia arrivata l’ora che tutti i lavoratori inizino a tornare in piazza ,per far sentire la loro voce… ai signori politici che hanno a cuore solo la loro poltrona… e non vogliono risolvere i vari problemi che tutte le province hanno… strade , ferrovie, ecc. ecc. basta !! a casa i politici incompetenti e tirapiedi…

  4. Scritto da Lucio

    Non si capisce perché fino ad oggi siano state pagate persone per “funzioni non fondamentali” con soldi nostri

  5. Scritto da tex

    a casa………….. come tutti gli altri che hanno perso il lavoro. Provate ad andare al centro per l’impiego per rendervi conto che non servite a nulla e siete solo un costo

    1. Scritto da Max

      Anche i centri per l’impiego sono provinciali

    2. Scritto da andrea

      ..poi sei sicuramente il primo che quando succede qualcosa accusa la mancanza di controlli.. Alá.. Rosichi perché non sei in grado di superare un concorso pubblico..studia..che ti conviene!!