BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bagnatica, si inaugurano le nuove scuole elementari a impatto zero

Dopo il primo intervento di riqualificazione degli scorsi anni - il decreto “Scuole sicure”, annunciato la scorsa estate dal premier Matteo Renzi - sono stati stanziati 752 mila euro, più altri 303 mila in seguito, per completare la ristrutturazione della scuola media di Bagnatica ora destinata ai bambini delle scuole elementari.

Sabato 19 settembre alle 10.30 verrà inaugurata la nuova scuola elementare di Bagnatica in via dei Mille. Dopo il primo intervento di riqualificazione degli scorsi anni – il decreto “Scuole sicure”, annunciato la scorsa estate dal premier Matteo Renzi – sono stati stanziati 752 mila euro, più altri 303 mila in seguito, per completare la ristrutturazione della scuola media di Bagnatica ora destinata ai bambini delle scuole elementari.

"Il vecchio edificio è stato completamente ristrutturato ed è finalmente pronto ad ospitare i bambini delle scuole elementari – ha dichiarato il sindaco di Bagnatica Primo Magli –. Il sogno per il futuro è quello di mettere a disposizione dei giovani studenti un vero e proprio polo scolastico, che prevede la realizzazione di un altro fabbricato destinato alle scuole medie, da affiancare a quelle elementari".

L’opera è finanziata dal decreto "Scuole sicure" e pertanto a costo zero per la comunità di Bagnatica. Il progetto – condiviso con i genitori, gli alunni e l’intera comunità di Bagnatica – è stato concepito secondo le ultime direttive del Ministero dell’Educazione ed ha portato alla nascita di dieci nuove aule rispettose delle più avanzate norme in materia di bio-edilizia e risparmio energetico, al fine di garantire agli alunni un ambiente sano e confortevole nel quale poter studiare e divertirsi. L’edificio, infatti, appartiene alla virtuosa classe energetica ‘a+’ con impatto ambientale zero, ed è stato costruito con l’impiego di materiali naturali. All’interno dell’edificio, inoltre, è previsto un ricambio d’aria meccanizzato secondo i parametri previsti dalla legge, che mantiene costante il livello climatico interno e contrasta l’accumulo di polvere e batteri. Un vero e proprio gioiello che negli ultimi cinque anni l’amministrazione di Bagnatica ha rincorso con ogni mezzo. "Quella di sabato 19 settembre sarà una data storica per il Comune di Bagnatica – aggiunge il sindaco Primo Magli -. Ma non ci fermeremo qui. Continueremo a inseguire il progetto del polo scolastico unificato, da sempre uno dei punti fondamentali del nostro programma amministrativo".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.