BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fusione tra Sacbo e Sea Rocca, Assolombarda: “Bene per la Grande Milano”

Il presidente di Assolombarda, Gianfelice Rocca, esprime soddisfazione per il piano di aggregazione tra Sea e Sacbo, gestori degli scali di Milano (Linate e Malpensa) e di Bergamo (Orio al Serio): "La Grande Milano ha bisogno di migliorare la sua connettività aerea internazionale".

Più informazioni su

Il piano di aggregazione tra Sea e Sacbo, gestori degli scali di Milano (Linate e Malpensa) e di Bergamo (Orio al Serio) piace al presidente di Assolombarda, Gianfelice Rocca.

"La Grande Milano ha bisogno di migliorare la sua connettività aerea internazionale – afferma Rocca -. Fatta pari a 100 quella di Londra, Milano è a quota 24 rispetto a 46 per Francoforte. Per questo da tempo abbiamo chiesto l’integrazione e non più la concorrenza degli scali che servono Milano: Malpensa, Linate e Orio. Integrare gestioni finora diverse significa ottimizzare le vocazioni degli scali, aumentando in maniera sinergica l’attrattività internazionale di vettori tradizionali come low cost, traffico turistico e business. Integrare è la cosa giusta da fare: come Assolombarda esprimiamo il nostro plauso alla decisione assunta dalle società di gestione aeroportuale milanese e di Bergamo e l’auspicio che possa concludersi positivamente".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Contardo

    Anche se le società sono diverse, l’aeroporto di Bergamo è già considerato uno scalo milanese. Tanto è vero che sui biglietti c’è scritto “Milano-Orio al Serio”, senza neppure citare Bergamo. Almeno così mi sembra, ma è da un po’ di tempo che non volo. C’era proprio bisogno di calare le braghe e vendere tutta la baracca ai milanesi?

  2. Scritto da Raffaele

    C’è il grosso rischio che il pesce grosso mangi quello piccolo, per noi bergamaschi sarebbe un mezzo disastro. Mancherebbe solo questo, dopo la vendita ai tedeschi di una delle più grandi industrie bergamasche. E temo che non sia finita qui. Va be’, ci dedicheremo alla raccolta di emigranti sulle coste della Libia, quel lavoro non ce lo porta via nessuno.

  3. Scritto da Gino

    Male per la piccola bergamo

  4. Scritto da SERIO

    Rocca sicuramente saprà che nell’impresa la somma tra più aziende non è sempre per forza aritmetica: Se Ryanair si ritira e investe a Roma hai voglia seguire la chimera della connettività di Francoforte. Servono sinergie prima che fusioni e visto che si parla su scala europea svecchiare una certa cultura antieuropeista iperprovinciale, lo capirà perfino la City.