BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo celebra Simenon Al Lab80 si proietta il film “La Chambre Bleue”

Riparte il progetto di valorizzazione del Fondo Georges Simenon a nome di Gianni Da Campo: nuove acquisizioni, una nuova pagina web, la riedizione aggiornata del volume Georges Simenon. Mercoledì 30 settembre alle 21 all'Auditorium di Piazza Libertà verrà proiettato "La Chambre Bleue" di Mathieu Amalric.

Più informazioni su

Il Fondo Georges Simenon a nome di Gianni Da Campo si costituisce nel 2003, in occasione della retrospettiva di film tratti dai romanzi dello scrittore belga durante la 21a edizione del Festival e grazie all’importante donazione che Gianni Da Campo, regista e studioso di cinema recentemente scomparso, ha voluto fare a Bergamo Film Meeting di tutto l’archivio in suo possesso, uno dei più importanti a livello europeo. Il Fondo è gestito in collaborazione con Fondazione Alasca.

Gianni Da Campo ha lasciato altri libri all’Associazione, che nel corso degli anni ha provveduto ad aggiornare l’archivio con l’acquisto e la raccolta di libri, film e materiale vario. Attualmente sono in corso di realizzazione il nuovo sito internet e il riordino generale che comprende anche le nuove acquisizioni. Il “progetto Simenon” può, così, ripartire con nuova linfa e nuovi percorsi di ricerca e approfondimento.

L’intenzione è quella di creare un laboratorio di ampio respiro, dedicato non solo all’autore ma anche al genere giallo, che continua a essere protagonista della produzione letteraria e di quella cinematografica a livello mondiale.

La serata del 30 settembre, con la proiezione del film di Mathieu Amalric La chambre bleu, è l’occasione per condividere con il pubblico alcuni contenuti del progetto, che, oltre alla valorizzazione dell’archivio, prevede l’organizzazione di una rassegna dedicata al genere giallo, che spazia tra campi diversi, come il thriller, il noir, lo spy film, la detective story, tanto per citare i più importanti. Un vero e proprio deposito di film inediti e di cult spesso sconosciuti o da tempo impraticabili alla proiezione su grande schermo. La chambre bleu ne è un esempio: un film che ha avuto importanti riconoscimenti al Festival di Cannes e ai César non ha trovato distribuzione in Italia, nonostante la presenza di un cast di rilievo.

Tratto dall’omonimo romanzo di Georges Simenon, ne conserva la struttura narrativa e la tensione drammatica, dimostrando le grandi doti di regista e di attore di Mathieu Amalric e l’ottima scelta del cast, con una Stéphanie Cléau intrigante e sensuale. Un noir sentimentale, la storia di un amour fou che si consuma in una camera d’albergo, sconvolta dall’arresto e dall’accusa di omicidio del protagonista maschile Julien. In occasione della retrospettiva organizzata nel 2003 da Bergamo Film Meeting si era parlato di quanto cinema ci fosse nei testi simenoniani.

La chambre bleu, un romanzo del 1964 edito in Italia da Adelphi con il titolo La camera azzurra, è la conferma che, leggendo i testi di Simenon, il più delle volte è come guardare un film, entrare in un mondo di rappresentazioni e di sensazioni che ti si attaccano alla pelle e che ti sembra di vivere in presa diretta. Per questa occasione è stato rivisto anche il volume monografico edito a suo tempo Georges Simenon… Mon Petit Cinéma, con saggi nuovi e una generale revisione: l’e-book aggiornato sarà disponibile in versione digitale (pdf, .epub e.mobi) e dato in omaggio a tutti coloro che interverranno alla proiezione.

INFORMAZIONI

La Chambre Bleue di Mathieu Amalric (Francia 2014, 75’)

Mercoledì 30 settembre alle 21.

Auditorium di Piazza Libertà (Bergamo)

Proiezione in collaborazione con Lab 80 film

BIGLIETTI

Intero: 6 euro

Ridotto: 5 euro

Soci Lab80: 4 euro

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.