BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“A Telgate non si insegna la teoria gender: avrei tagliato fondi alla scuola”

A pochi giorni dall'inizio del nuovo anno il sindaco si è informato sulle modalità di insegnamento dell'affettività e sessualità sul proprio territorio, dichiarandosi pronto anche alla soluzione estrema.

Più informazioni su

A fine luglio il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, rispondendo alla Camera all’interrogazione di Marco Rondini della Lega Nord, aveva messo la parola fine sulla polemica riguardante la cosiddetta “teoria Gender”: “Non sarà insegnata nelle scuole, saranno attuati invece i principi di pari opportunità, di lotta alle discriminazioni, di prevenzione della violenza di genere, fondamentali in una società per formare giovani e adulti responsabili”.

Una risposta che cita pari passo il comma 16 della riforma della scuola, lo stesso entro il quale le opposizioni ci avevano visto la “scorciatoia” per la diffusione della suddetta teoria.

Ma la rassicurazione non è bastata a placare la preoccupazione di alcuni genitori di Telgate che, tra luglio e agosto, hanno contattato con insistenza l’amministrazione comunale per chiedere informazioni sull’insegnamento nella Scuola Primaria “Clementina Brevi” e la Scuola Secondaria di I Grado “A. Marenzi”.

A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico, quindi, il sindaco Fabrizio Sala ha voluto assicurarsi che le parole del ministro dell’Istruzione corrispondessero al vero alla prova dei fatti sul proprio territorio, con un veloce scambio di mail a metà della scorsa settimana con l’Istituto Comprensivo Grumello-Telgate.

“Confermo che il percorso formativo dell’affettività e sessualità rimarrà lo stesso degli anni passati” la risposta immediata del dirigente scolastico Nicoletta Bassi.

“Un accordo per dire no alla teoria Gender a Telgate – commenta il sindaco – I genitori si stavano preoccupando e avevano iniziato anche a raccogliere firme: qualora avessi avuto il sentore che sarebbe stata insegnata a Telgate avrei anche potuto optare per una soluzione estrema come ridurre all’osso il finanziamento al piano di diritto allo studio. Ora invece abbiamo la sicurezza che a Telgate si continuerà ad insegnare secondo il metodo tradizionale dalla prima elementare alla terza media, grazie alla grande collaborazione con il dirigente scolastico”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da silvano

    Allora è ignorante anche il Papa che si è pronunciato più volte sull’argomento. Il negazionismo è solo sui blog di estrema sinistra o dei movimenti LGBT. Leggete anche cose scritte da chi non la pensa come voi (ad esempio “Gender la grande bugia” di Marco Tarquinio) forse ampliereste le vedute. Gli allarmismi invece concordo che sono sempre fuori luogo. L’attenzione a quello che viene insegnato è sufficiente.

    1. Scritto da bar la fùs

      perchè, lei crede che il sindaco abbia letto qualcosa? ma lo conosce? suggerirei invece ai cittadini di telgate di leggere a pagina 25 del quotidiano (cartaceo) locale…

  2. Scritto da Gianni

    Quali sono i limiti della scuola italiana? Se la scuola ha prodotto un Sindaco come questo (e ce ne sono molti altri) forse è proprio necessaria una riforma radicale! Dove si trova un Sindaco che si scaglia contro una teoria che NON ESISTE! Addirittura parla di raccolta firme…contro cosa? Io raccoglierei le firme contro questi sindaci leghisti che fanno pagare migliaia di euro in spese legali ai loro cittadini per decisioni discriminatorie che servono solo a loro per fare strada nel partito!

  3. Scritto da Alberto

    Bravo sindaco (finchè può)!

    1. Scritto da Teddy

      Bravo per cosa ? Ciò di cui parla non esiste.

  4. Scritto da Ugo

    A Telgate non viene insegnata ma non solo , proprio non esiste ! Intervento di questo signore e articolo basati sul doppio nulla. Ma a Telgate non hanno proprio niente da fare ? Dubbio : Telgate esiste davvero o è frutto di fantasia ?

  5. Scritto da Luigi

    Ignoranza che dilaga. Non ESISTE la teoria gender… e’ solo un termine inventato dalle associazioni ultracattoliche. Ma possibile che certa gente sia anche al potere?

  6. Scritto da Mario

    Giustissimo il commento di Aldobrando.
    Il problema e’ proprio l’ignoranza e la faziosita’ di alcuni, sulla quale marciano e mangiano da secoli le religioni ed i politici.
    Spero che ai bambini di Telgate insegnino SOLO religione, ed in dialetto ( pero’ quello della Valgandino, cosi’ non lo capiscono ), dopodiche saranno pronti per la miniera o per andare in guerra.

  7. Scritto da SB

    Fortuna che non abito a Telgate. Bigottoni….

    1. Scritto da Chicchettone

      Bigotti chi ha la luciditã mentale per distinguere un uomo da una donna? Ma per piacere vai dallo psicanalista se hai questo problema, e smettila di fare il chicchettone da salotto

      1. Scritto da SB

        vada lei dallo psicanalista se mai.

      2. Scritto da a

        Non è questione di bigottismo. La questione è semplicemente ignorare che la teoria gender NON esiste. Basta infomarsi. È una bufala con l’aggravante che è una bufala costruita un po’ per isteria e un pochino in malafede per specularci su. Comunque i mezziiper informarsi ci sono e se lo fai e incroci Lacane…auguri…l

      3. Scritto da De Panzanis

        Bigotto è chi per sostenere il proprio essere bigotto inventa palle strabigotte . Il problema di cui parla non esiste nei fatti e nelle intenzioni .

  8. Scritto da Chicchettoni

    Ma prima o poi questi chicchettoni della teoria tender la spunteranno

  9. Scritto da Giggi

    Perché non regaliamo Telgate alla Provincia di Brescia?

  10. Scritto da Aldobrando

    Sindaco ignorante! “La teoria del gender” non esiste! Esiste però la l’omofobia dalla quale siete ossessionati. Nessun studioso ha mai teorizzato queste baggianate. Esistono differenze di genere tra gli individui che non necessariamente si riducono alla definizione uomo-donna, maschio-femmina e queste cose vanno insegnate ai bambini in modo che crescano senza pregiudizi. Tutto il resto è propaganda fondamentalista cattolico-islamica.