BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pinilla, mago della chilena Col Sassuolo altra prodezza Qual è la più bella? Video

Cagliari, Torino, Cesena e ora Sassuolo: si allunga la lista delle squadre che, loro malgrado, si sono dovute inchinare alle “chilene” del cileno Mauricio Pinilla. Qual è la sua prodezza più bella?

Più informazioni su

E’ il 1914 quando tal Ramon Unzaga per la prima volta nella storia del calcio osa staccare da terra, volgere la schiena alla porta e colpire il pallone con i piedi rivolti verso il cielo in un gesto tecnico mai visto prima e che da quel momento in poi in Sudamerica sarà ribattezzato la “chilena”, perchè “chileno”, anche se di origine basca, è il suo autore.

A oltre 100 anni di distanza un altro cileno, e chi se no, lascia a bocca aperta stadi interi e si fa interprete di un gesto tecnico spettacolare che nessun altro porta nel sangue come lui: ispirato da Unzaga, Mauricio Pinilla da Santiago tramanda “chilene” ai posteri anche se qui, in Italia, tutti le chiamano rovesciate.

Contro il Sassuolo l’ennesima magia di una carriera vissuta a mezz’aria, con i piedi rivolti verso il cielo ogni volta che gli viene offerta l’occasione: cross arretrato di Gomez, più comodo per uno stop, un colpo di testa, tutt’al più un’acrobazia col sinistro. Macchè: rovesciata istintiva col destro, quasi impossibile da concepire anche per le leggi della fisica ma vincente.

Pinilla ha abituato a stupire, lo scorso anno è entrato subito nel cuore dei tifosi con una “chilena” delle sue al Cagliari, si è confermato con quella al Torino e ha blindato la salvezza con quella al Cesena: al Mapei Stadium la prima dell’anno, ma solo l’ultima di una lunga serie.

Qual è la sua prodezza più bella?

 


Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.