BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Storia economica e sociale di Bergamo dall’evo antico ad oggi

La Storia economica e sociale di Bergamo: caratteri, persistenze e innovazioni dall’evo antico al nuovo millennio sarà presentata venerdì 25 settembre alle 17 nell'aula Magna, ex chiesa di Sant’Agostino, a Bergamo.

Più informazioni su

La Fondazione per la Storia economica e Sociale di Bergamo, in sinergia con l’Università degli Studi di Bergamo, l’ Ufficio Scolastico Territoriale, Fondazione Bergamo nella storia, Camera di Commercio, Comune e Provincia di Bergamo, promuove un Convegno per esplorare contenuti scientifici e potenzialità didattiche della monumentale collana Storia economica e Sociale di Bergamo, grazie agli interventi di alcuni tra i curatori scientifici dell’opera come Marzio Achille Romani, Marco Cattini, Alberto Cova.

L’occasione è quella di un dono prezioso, dedicato soprattutto a coloro che operano nel mondo della scuola. I dirigenti scolastici, i docenti e le guide accreditate di Bergamo e provincia che parteciperanno al Convegno, riceveranno in dono l’intera collana Storia economica e sociale di Bergamo (in 14 volumi), previa iscrizione e registrazione sul sito www.bergamoestoria.it, fino ad esaurimento posti. Inoltre, gli insegnanti partecipanti al Convegno riceveranno un attestato di partecipazione.

La monumentale collana Storia Economica e Sociale di Bergamo, frutto di una articolata ricerca multidisciplinare, ripercorre in 14 volumi l’intera storia della civiltà bergamasca dal periodo pre-romano ai giorni nostri e ricostruisce le relazioni e le trasformazioni politiche, economiche, sociali, culturali e urbanistiche del territorio secondo le più rigorose e innovative metodologie scientifiche. Uno strumento di conoscenza di alto valore storico, unico in Italia se non in Europa, ma che è stato concepito per uscire dall’area specialistica e raggiungere il grande pubblico e il mondo studentesco, che vi può attingere pienamente materiali e documenti per una didattica della storia aggiornata e coinvolgente.

L’impresa culturale della Storia Economica e Sociale di Bergamo è frutto di quasi 15 anni di ricerca, di scavo archivistico e di analisi con gli strumenti delle scienze sociali, che hanno visto impegnati più di 140 storici e ricercatori, il meglio del mondo accademico nel campo della storia economica.

Ne è nato un prezioso mosaico storico che va dalla preistoria fino alla crisi che stiamo vivendo, incrociando le trasformazioni dell’ambiente naturale, le dinamiche delle popolazioni urbane e rurali, l’evolvere delle istituzioni laiche e religiose, le gerarchie sociali e della vita materiale, le vicende economiche dei diversi settori: l’agricoltura e allevamento, l’artigianato e la manifattura, il commercio e i servizi pubblici e privati. Per arrivare a delineare un’interpretazione del farsi, nel tempo, del tipico carattere economico, sociale e culturale della civiltà bergamasca del secondo millennio, individuando nell’etica del lavoro, nell’ingegno, nella capacità di adattarsi e trasformarsi e nella coesione sociale i fattori di quell’”identità speciale” del nostro territorio che spiega la nostra storia, ciò che siamo nel presente e che custodisce le possibilità di ciò che saremo in futuro.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Saluti: Roberto Sestini, Presidende Fondazione storia ecomica e sociale di Bergamo

Stefano Paleari, Rettore Università degli studi di Bergamo

Patrizia Graziani, Dirigente Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo

Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo

Matteo Rossi, Presidente Provincia di Bergamo

INTERVENTI

Per una comprensione della longue durée della storia bergamasca

Marzio Achille Romani, Università Bocconi

“Industria, labore et frugalitate”. La costruzione dell’identità Bergamasca tra medioevo ed età moderna

Marco Cattini, Università Bocconi

L’equilibrio agricolo-mercantile: economia e società della Bergamasca dall’età francese all’Unità

Alberto Cova, Università Cattolica del Sacro Cuore

Dalla ricerca alla didattica

Annalisa Zaccarelli, Istituto di Istruzione superiore Valle Seriana

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.