BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Carrara rilancia, dopo Elijiah Wood Frodo atteso Raphael Gualazzi

Dopo lo straordinario successo di pubblico del dj set con Elijah Wood, l'Accademia Carrara è pronta a rilanciare: questa volta, in Piazza Giacomo Carrara, sarà la volta del cantautore e pianista italiano Raphael Gualazzi. Prevendite iniziate.

Più informazioni su

Chi aveva storto il naso s’è dovuto ricredere e dopo lo straordinario successo di pubblico del dj set con Elijah Wood  – l’attore protagonista de ‘Il Signore degli Anelli‘ prestato a mixer e vinili – l’Accademia Carrara è pronta a rilanciare: questa volta, in piazza Giacomo Carrara, nello spazio antistante la pinacoteca, sarà la volta del cantautore e pianista italiano Raphael Gualazzi: musicista elegante e raffinato, dallo stile morbido e composto, che venerdì 18 settembre proporrà al pubblico bergamasco il suo eclettico repertorio; un repertorio che ibrida il jazz formato-canzone con il pop-soul e il gospel, senza dimenticare la tradizione musicale italiana, francese e persino quella classica.

Un meltin-pot musicale dal fascinoso gustro retrò, contagiato dal battito sincopato del rag-time dei primi del novecento, dalla liricità del blues, del soul e del jazz nella loro accezione più tradizionale. Una miscela retrò ma dal sapore fortemente attualizzato, in grado di attrarre anche il pubblico più giovane.

Trentaquattro anni, di Urbino, Raphael Gualazzi ha guadagnato i favori di critica e pubblico grazie alle esibizioni al Festival di Sanremo del 2011 – dove ha conquistato il primo posto nella categoria ‘giovani’ con il brano ‘Follia d’Amore – e nel 2014 – secondo posto tra i ‘big’ con il brano ‘Liberi o no’, affiancato dal dj e polistrumentista italiano BloodyBeetrots.

La ricetta dell’evento sarà la stessa che ha contraddistinto il dj set dell’attore americano Elijiah Wood: la strada verrà chiusa al pubblico dalle 19 fino alle 23.30 circa, dall’altezza di piazzale Oberdan fino al Caffè degli Artisti.

L’accesso, invece, sarà normalmente consentito ai residenti di via San Tomaso e ai commercianti, ai quali sarà presto distribuito un pass.

Il biglietto del concerto in prevendita avrà un costo di 15 euro, mentre se acquistato direttamente all’ingresso sarà di 18 euro.

Per i possessori del biglietto, inoltre, sarà possibile accedere all’Accademia e ai capolavori custoditi al suo interno: la sera del 4 giugno scorso, furono circa 1.300 gli ingressi registrati.

Fabio Viganò

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.