BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Festa dello Sportivo” per celebrare i principi di lealtà e rispetto fotogallery

Domenica 13 settembre, agli impianti sportivi di Pedrengo, si è tenuta la “Festa dello sportivo” organizzata da Paolo Campana, fondatore dell'associazione “Amici 500 pianura”, e da Diego Marchesi in collaborazione con il Comune di Pedrengo.

Domenica 13 settembre, agli impianti sportivi di Pedrengo, si è tenuta la “Festa dello sportivo” organizzata da Paolo Campana, fondatore dell’associazione “Amici 500 pianura”, e da Diego Marchesi in collaborazione con il Comune di Pedrengo. La mattinata si è aperta con una particolare Messa celebrata nella parrocchia di Pedrengo da don Patrizio Carminati dedicata a tutti gli sportivi; nell’omelia il sacerdote si è rivolto particolarmente ai più piccoli esaltando i principi di lealtà e di rispetto che caratterizzano ogni competizione sportiva; valori che spesso ci scordiamo di tenere in considerazione. Il parroco al termine della sua predica non si è dimenticato di augurare ai più giovani un sereno ritorno tra i banchi di scuola e di incoraggiare gli allenatori presenti ad essere prima di tutto educatori ed esempi onesti per i loro giovani atleti.

Il maltempo non ha intralciato particolarmente le iniziative previste per la giornata: le auto d’epoca dell’associazione di Paolo Campana (tra cui 500 Fiat e una Cadillac), hanno sfilato vicino al centro sportivo; i giochi gonfiabili all’interno del campo da tennis sono stati presi d’assalto dai ragazzi e gli stands allestiti per la promozione di attività sportive (kickboxing club, relevé danza e gym art), hanno potuto far conoscere le rispettive finalità.

Dopo il pranzo organizzato dal ristorante “Mangioca”, situato all’interno della polisportiva, sono state presentate le locali squadre di basket, pallavolo e danza. Decine di bambini hanno intrattenuto con il loro entusiasmo e la loro vivacità gli adulti sugli spalti, colorando l’uggiosa domenica di fine estate. E‘ stata quindi la volta dei due giovani coach di basket, Donato e Corrado, che hanno presentato le rispettive squadre (allievi under 15 e under 13), allenate con passione ed abnegazione.

Sicuramente i momenti più toccanti della giornata sono stati quelli in cui i “campioni in erba” hanno provato ad esprimere in parole le emozioni che provano in campo.

Come il piccolo calciatore Luca, di 8 anni, che ci rassicura che una domenica trascorsa seduto in panchina non è meno appagante del giocare come titolare: ancora una volta i bambini ci insegnano a vivere serenamente anche gli avvenimenti poco entusiasmanti , quelli che spesso gli adulti invece percepiscono come sconfitte. Al termine della giornata le allieve di “Relevé Danza” hanno allietato i presenti con un saggio ben riuscito e con coreografie particolarmente coinvolgenti.

Infine il sindaco Gabriele Gabbiadini ha preso la parola manifestando soddisfazione per le iniziative intraprese, e congedandosi ha ringraziato i convenuti per la sentita partecipazione.

Anche in questa occasione lo sport è stato celebrato come uno dei veicoli importanti per la crescita morale dei ragazzi, per consolidare la fiducia in loro stessi e insegnare valori fondamentali come il rispetto dell’avversario, la tolleranza e la condivisione delle vittorie e delle sconfitte.

Giulia Orlandi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.