BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Agricoltori bergamaschi: “spedizione dei Mille” all’Expo col premier Renzi

Nelle campagne bergamasche è pronta la “spedizione dei mille” per partecipare martedì 15 settembre ad Expo Milano 2015 alla Giornata dell’Agricoltura Italiana.

Più informazioni su

Un migliaio di agricoltori bergamaschi martedì 15 settembre invaderà l’Expo di Milano e con tutti gli altri giovani, donne, uomini e anziani provenienti delle campagne italiane farà conoscere al mondo una realtà da primato per capacità di innovazione, creatività, salvaguardia delle tradizioni, rispetto ambientale e sicurezza alimentare. Il 15 settembre, infatti, si svolge la “Giornata dell’Agricoltura italiana” promossa da Coldiretti alla quale parteciperanno decine di migliaia di agricoltori provenienti da tutte le regioni impegnati quotidianamente per realizzare l’obiettivo “Nutrire il Pianeta Energia per la Vita” fissato dall’Esposizione Universale. Una responsabilità testimoniata dalla presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, insieme al Presidente nazionale della Coldiretti Roberto Moncalvo.

“In questi giorni tra i nostri associati c’è un grande fermento – sottolinea il presidente di Coldiretti Bergamo Alberto Brivio – e una grande voglia di sottolineare l’importanza a trecentosessanta gradi del settore agricolo e la necessità di sostenerlo e difenderlo perché rappresenta un patrimonio importante che nonostante le difficoltà sta contribuendo attivamente alla rilancio del nostro Paese. Dopo la manifestazione al Brennero per denunciare tutte le “schifezze” che entrano nel nostro Paese con gravi ripercussioni sul Made in Italy, gli agricoltori bergamaschi sanno presenti in modo massiccio anche alla Giornata dell’Agricoltura Italiana” per testimoniare che il tema di Expo “Nutrire il pianeta, energia per la vita “ è per loro un concreto impegno quotidiano”. Nell’area espositiva saranno allestiti spazi rappresentativi della diversificata realtà dell’agricoltura italiana raccontata attraverso le storie ed i volti dei veri protagonisti, che saranno al lavoro per far conoscere le proprie esperienze. Un’occasione unica per toccare con mano la rivoluzione in atto nelle campagne italiane dove per l’attività agricola si sono aperte nuove e straordinarie opportunità imprenditoriali ed occupazionali.

Dall’agriwellness alla moda, dall’agritata al wedding planner contadino fino alle fattorie sociali, ma anche il ritorno di antichi mestieri come il carbonaio o le nuove filandaie di lino o seta e l’utilizzo nei campi di nuove tecnologie come i droni. Ma ci sarà pure chi oggi in Italia coltiva banane, avocado, passion fruit, bambu e arachidi o produce con successo mondiale caviale Made in Italy o ancora ha introdotto coltivazioni specifiche per le tavole degli immigrati insieme agli agricoltori custodi impegnati a conservare da generazioni prodotti con storie millenarie che saranno esposti per l’iniziativa.  

Nell’occasione sarà presentato lo studio Coldiretti sui primati dell’agricoltura italiana e l’impatto sull’occupazione nel 2015, ma anche il primo bilancio dell’Expo sull’agroalimentare Made in Italy. La mattina sarà arricchita dal momento pubblico di approfondimento all’Open Air Theatre di Expo con il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo al quale ha confermato la presenza il presidente del Consiglio Matteo Renzi ma interverranno tra gli altri il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, il fondatore di Slow Food Carlo Petrini e il presidente del comitato scientifico dell’Osservatorio sulle Agromafie Gian Carlo Caselli insieme a rappresentanti del governo e delle istituzioni e responsabili delle forze sociali, economiche, sindacali e politiche.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da silver

    Passato il tempo del letame scagliato contro le forze dell’ordine in assetto antisommossa per le proteste sulle quote latte ? ora gli agricoltori si occupano di agriwellness e lavorano con i droni ? Ma siamo sicuri che siano agricoltori veri ??? quelli che conosco io incontrerebbero volentieri Renzi per ben altri motivi !

  2. Scritto da nino cortesi

    Andate con Renzi a raccogliere le patate per i cittadini normali.
    Per non essere offensivo.

  3. Scritto da ciofeca

    Dovunque ci sia il premier Renzi, è una ciofeca

  4. Scritto da Alberto

    Entusiasmo piuttosto ingiustificato, dato che poi a Bruxelles vengono avallati provvedimenti a favore di colture OGM dagli USA, minori controlli sanitari e di provenienza, e apertura ai mercati orientali per import a basso costo (l’ultimo il riso dal Vietnam)…