BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tagli a 23 Prefetture Bergamo accorpa Sondrio Il disegno del decreto

Lo schema di decreto del presidente della Repubblica messo a punto da ministero dell'Interno prevede la soppressione di 23 Prefetture entro il 31 dicembre 2016, Bergamo accorpa Sondrio.

Il Governo sta studiando il taglio delle Prefetture. In uno schema di decreto – messo a punto dal Ministero dell’Interno e che è stato inviato ai sindacati – prevede la soppressione di 23 Prefetture, che passerebbero dalle attuali 103 ad ottanta.

Lo schema di decreto del presidente della Repubblica prevede la soppressione delle seguenti Prefetture entro il 31 dicembre 2016, con conseguenti accorpamenti: Sondrio (accorpata con Bergamo), Teramo (accorpata a L’Aquila), Vibo Valentia (accorpata a Catanzaro), Benevento (Avellino), Piacenza (Parma), Pordenone (Udine), Rieti (Viterbo), Savona (Imperia), Lecco (Como), Cremona (Mantova), Lodi (Pavia), Fermo (Ascoli Piceno), Isernia (Campobasso), Asti (Alessandria), Verbano-Cusio-Ossola (Novara), Biella (Vercelli), Oristano (Nuoro), Enna (Caltanissetta), Massa-Carrara (Lucca), Prato (Pistoia), Rovigo (Padova), Belluno (Treviso).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuseppe

    Lapsius freudiano: Gabrielli è il prefetto di Roma. Magari fosse di Bergsmo!

    1. Scritto da giuseppe

      Nel senso che se fosse di Bergamo… Ci troveremmo lelicottero dei Casamonica sopra la testa!

  2. Scritto da giuseppe

    Se i prefetti sono così inutili, come mai Gabrielli prefetto di Bergamo affianca (in realtà commissaria) Marino sindaco di Roma? Tutto è relativo. In quanto agli accorpamenti è tutto fumo negli occhi: non cè alcun risparmio. Stiamo affondando non cè più scampo!

  3. Scritto da 035

    Concordo con ex sindaco, stessa esperienza, funzionari inutili e spesso incompetenti, in compenso pretenziosi e costosi, simbolo di uno stato parassitario e dispotico, anche per i segretari, casta ridicola di saccenti. Infatti, la cronaca ci rivela quanto sono indispensabili…

  4. Scritto da Giulio

    Ma tu guarda se questi enti inutili (o quasi) devono avere la sede in palazzi storici, artistici, di pregio, dal valore inestimabile come quello nella foto. Chi mai gli ha lasciato prendersi tanta importanza e tanto sfarzo inutile? Comoda coi soldi dei cittadini, vero?

    1. Scritto da Partita IVA

      Sparare sulle Province, sui costosissimi Prefetti e sui Segretari Comunali da loro autonomamente nominati è facile. Pochi ancora si scandalizzano per la miriade di Dirigenti comunali che ricevono stipendi da dirigenti di industria o da amministratori delegati… ma senza il cosiddetto “rischio di impresa”. Secondo la par condicio dovremmo parlare di questa assurdità tenuta nascosta dai maggiori organi informativi. Scoppierebbe un nuovo “caso”.

  5. Scritto da tex

    speriamo non sia la solita bufala

  6. Scritto da ex sindaco

    Potevano chiuderle tutte, per quel che servono.
    Pure la casta dei segretari comunali andrebbe eliminata, visto che, con la legge Bassanini, sono stati istituiti i funzionari con responsabilità di settore.
    Andrebbe invece ripristinato il vecchio CORECO, per controllare che i Sindaci deliberino senza alcun rispetto della legge, come spesso avviene

    1. Scritto da roberta

      La discussione sul ruolo dei segretari può avere un senso, così come la proposta di loro superamento.
      Non dimentichiamo però che AD OGGI la quasi totalità dei comuni non possiede al proprio interno professionalità con competenza giuridica in grado di svolgere le funzioni di attestazione di legittimità oggi svolte dai segretari. Sostituirli con dei semplici “firmaioli”, come propone qualcuno, non mi pare una soluzione molto avanzata. Il tema è complesso.

    2. Scritto da paolot

      Sei così “ex sindaco” da non sapere che i sindaci non deliberano su nulla. Casomai sono le giunte e i consigli comunali a farlo.
      Per il resto, secondo me hai perfettamente ragione sul Coreco (e recupererei anche l’Oreco).