BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La piadina? Un ‘omaggio’ Io pago, il fisco non lo sa Così fregano entrambi”

Un lettore ci segnala lo strano scontrino battuto da un commerciante di Bergamo: la piadina che aveva ordinato risultava come omaggio ma lui l'aveva pagata. “Non credevo che dei commercianti potessero imbrogliare in questo modo cliente e fisco nello stesso istante”.

Più informazioni su

Un lettore ci segnala lo strano scontrino battuto da un commerciante di Bergamo: la piadina che aveva ordinato risultava come omaggio ma lui l’aveva pagata. “Non credevo che dei commercianti potessero imbrogliare in questo modo cliente e fisco nello stesso istante”.

"Gentile Redazione,

vi scrivo perché domenica sera mi sono fermato in una piadineria a mangiare una piadina con crudo e mozzarella per un importo di 4,50 euro. Entro nel negozio, la gentile ragazza mi chiede cosa desidero, gli dico una piadina prosciutto crudo e mozzarella.

La ragazza digita su una cassa digitale, e io pago con una banconota da 20 euro. La cassa si apre, esce lo scontrino e sopra di esso mi mette 15,50 euro che è il resto che mi doveva. Prendo il tutto e me lo metto in tasca, come del resto più o meno fanno tutti, senza guardare lo scontrino. Pensi sempre che se ti viene fatto lo scontrino, sia fatto regolare.

Invece no, ed ecco la beffa. Arrivato a casa, prendo il resto e faccio per buttare lo scontrino. Non so ancora adesso il perché, prima di buttarlo, mi è venuto l’istinto di leggerlo. Lo guardo, non credevo ai miei occhi e non credevo neanche che dei commercianti potessero imbrogliare in questo modo il cliente e il fisco nello stesso istante. In parole povere, la gentile signorina mi ha fatto pagare la piadina che per il fisco mi era stata regalata. ( vedere lo scontrino per credere).

Chissà quante persone verranno buggerate in un giorno, con questo sistema da commercianti disonesti. 

Ringrazio per la cortese attenzione e porgo i più cordiali saluti".

Augusto G. Ravasio

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    quante storie per 4,5 euro,quando ad uno sportivo sono stati condonati decine di milioni di evasione…..ci si perde in una pagliuzza e mai nelle travi

  2. Scritto da Monica

    Lo scontrino è validissimo, è la dicitura errata, invece di OMAGGIO ci dovrebbe essere scritto CONTANTE. Prima di sparare a zero per nulla, informatevi.
    Sono una commessa e tutti i giorni rilascio scontrini solo che hanno la dicitura giusta.
    Scusate ma siete una massa di ignoranti, nel senso che ignorano, non offendetevi

    1. Scritto da Ol disere

      è un piacere Monica controbattere a chi da degli ignoranti agli altri, mentre tu non riesci a leggere fino alla quarta riga dove c’è scritto
      “CORRISPETTIVO NON RISCOSSO” che vuol dire chiaramente che non ha incassato

  3. Scritto da Luca

    Quante parole per nulla. Indipendentemente dalla dicitura ( potrebbe anche aver sbagliato il tasto reparto sul registratore) lo scontrino è valido in quanto riporta la cifra che farà totale alla chiusura fiscale. Ogni tanto prima di fare sempre gli indignati bisognerebbe conoscere oppure non commentare. Senza rancore

  4. Scritto da La verità fa male

    Ogni tanto saltano fuori queste vicende, e il fior fiore dei demagoghi “io non lo farei mai, io sono dipendente” blà blà blà tira fuori lezioncine di educazione civica. Sono sempre gli altri gli approfittatori evasori che si devono vergognare, mai sentito in vita mia un tizio ammettere “io sono un evasore o un approfittatore”. Se in Italia siamo a questi livelli vuol dire che va bene alla maggioranza del popolo altrimenti ci sarebbe una rivolta, finiamola con queste false indignazioni

    1. Scritto da Demagogo

      Io sono stufo di farmi derubare dagli evasori che sono semplicemente dei ladri e delinquenti. Questa nazione è finita massacrata e sull’orlo del fallimento per 2 ragioni a pari merito : 1) l’evasione fiscale 2) L’incapacità di una classe politica incompetente.
      Nelle nazioni civili li mettono in galera, poi uno può decidere cosa fare ma le cose sono chiare ed educative . Dopo di che vedi subito che non va bene a tutti. Uno stato che tollera è destinato ad autodistruggersi.

  5. Scritto da Pepito Sbezzeguti

    Per uno scontrino da 4,50 euro chiami la Guardia di Finanza, così al contribuente italiano la sua piadina della Domenica sera costerà almeno 450 euro. Grazie!

    1. Scritto da pablo

      se al furbetto viene inflitta una multa di 4500 euro i conti tornano, e probabilmente lui ci penserà bene prima di rifarlo.

      1. Scritto da Teo

        Osservazione perfetta.

  6. Scritto da fiscale

    Lo scontrino qui riprodotto è validissimo. Porta al “furbo commerciante” comunque il debito di IVA che sarà tenuto a versare ed anche ai fini reddituali avrà ricavi imponibili.
    La norma fiscale in vigore considera cessioni imponibili anche gli omaggi di beni che formano oggetto della propria attività. Se l’esercente crede che scrivendo omaggio non paghi le tasse….si sbagli di grosso.
    Lo scontrino n.16 ??? che non li batta tutti ??? ma questa è un’altra storia.

  7. Scritto da mauro

    Qualcosa non torna: alla voce “omaggio” dovrebbe corrispondere uno 0,00 mentre la cifra c’è, 4,50, fiscalmente in quanto cifra dovrebbe essere comunque tassata. In attesa di chiarimenti considero la parola omaggio non un dono offerto ma un’attestazione di stima verso il cliente!(?)

  8. Scritto da carlo

    basta chiamare il 117…io l’ho fatto due volte…come pago io è giusto che paghino tutti

  9. Scritto da Lucky

    Sono stra sicuro che chi non è commerciante o non lo è stato non può capire. Io sono dipendente ma sono stato anche autonomo commerciante e poi libero professionista. Tutta la vita dipendente senza ombra di dubbio. Non toccano solo le alte sfere perchè esistono protezioni o alle volte non sono preparati.

  10. Scritto da Valentina

    Se non si è in grado di scrivere terminologie in inglese non tiratele in ballo…

  11. Scritto da luca

    mi pare che se la piadineria la domenica sera alle 20.13 è arrivata allo scontrino 16…è destinata ad una chiusura a breve!

    1. Scritto da Narno Pinotti

      O forse, proprio perché è arrivata allo scontrino 16, avrà vita lunga e indisturbata (dal fisco).

      1. Scritto da Umberto Gamba

        Wow, il Robin Hood all’incontrario, il tutore dei forti!

  12. Scritto da Padania Celtica

    Bè chiaro! Foccaccerie,PIZZERIE,kebabbari e stritt fud (ovvero svoncion con una nuova ragione sociale) hanno diritto a fare quello che vogliono. Se però apri una polenteria…,guai a te! 12 controlli alla settimana è il minimo che devi aspettarti.

    1. Scritto da Succinto

      Demenziale

    2. Scritto da Mr. Brown

      si scriverebbe street food

      1. Scritto da Zanzara

        Scritto in “padanio – celtico”, naturalmente.

  13. Scritto da Artemide Rossetti

    Questo è un altro segnale della eccessiva pressione fiscale. Se le tasse fossero ritenute eque e fossero spese bene, tutti pagherebbero volentieri. Possibile che questo sia un concetto tabù? Einaudi non ha insegnato niente a nessuno? Questi commercianti fanno bene: è legittima difesa. Chi dice il contrario vive e mangia con i proventi delle tasse, vergogna italiana.

    1. Scritto da aris

      Ma le tasse sono alte perche’ c’ e’ un’ alta evasione fiscale o viceversa? E’ nato prima l’ uovo o la gallina? Se commercianti/imprenditori denunciano 16.000 eur annui secondo me son nati prima gli evasori

    2. Scritto da Eugenio

      Peccato che le attività dello stato in tutte le sue rappresentazioni (dagli ospedali alla scuola, dall’esercito all’asfaltatura delle strade ecc ecc siano sostenute da quelli che le tasse le pagano e per i quali, proprio per questo, sono diventate eccessive) Peccato che si alteri la competitività e la concorrenza. Peccato che così facendo ci siamo portati ampiamente sulla strada della Grecia. L’evasore è semplicemente quanto definito dalla legge : una persona che commette un crimine.Punto.

    3. Scritto da Alberto

      Mi sembra uno dei migliori ragionamenti che io abbia mai sentito…
      Congratulazioni Artemide Rossetti… Perché non si candida rettore?

    4. Scritto da stefano

      premessa: sono lavoratore dipendente, mangio con i proventi del LAVORO, tassati interamente in busta paga.
      Innanzitutto, vorrei il nome di un italiano che “volentieri” pagherebbe le tasse, anche eque e ben spese.
      Complimenti, poi, per la lezione civica e morale di comportamento: al negoziante dovrebbero far chiudere i battenti, altro che è legittima difesa. Questa è evasione fiscale bella e buona.
      Infine, è’ di gente che pensa come Lei che ci si deve vergognare.

    5. Scritto da Daniele

      Nei bar che frequento io lo scontrino viene sempre fatto. Questo significa due cose, o sono fessi loro, o sono dei volponi gli altri. Fine della storia.

    6. Scritto da Narno Pinotti

      Se le tasse sono 100 ma io sono sicuro di poter pagare 0 e farla franca sempre o quasi sempre, continuerò a pagare 0 anche se le tasse scendessero a 30 o a 10. La Grecia non le ha insegnato niente? E la prossima volta che ha bisogno dei carabinieri, di un ospedale, di un autobus, di una scuola o di una strada asfaltata se li procuri da zero con i suoi soldi, gentile Aristide, visto che vivono tutti con «i proventi delle tasse, vergogna italiana».

      1. Scritto da maria

        C’è chi si ostina a dire che se fossimo tassati al 15%tutti, sicuramente tutti pagherebbero le tasse.Io sono sicura come lei che molti troverebbero il 15%non equo ed evaderebbero comunque. Giustificarsi dicendo che ci sta chi è più ladro non risolve i problemi.Molti evasori sono i primi che hanno la pretesa di avere benefici statali ma fanno carte false(isef) dichiarando redditi da miseria .E la cilindrata in garage lo dimostra

      2. Scritto da maria

        C’è chi si ostina a dire che se fossimo tassati al 15%tutti, sicuramente tutti pagherebbero le tasse.Io sono sicura come lei che molti troverebbero il 15%non equo ed evaderebbero comunque. Giustificarsi dicendo che ci sta chi è più ladro non risolve i problemi.Molti evasori sono i primi che hanno la pretesa di avere benefici statali ma fanno carte false(isef) dichiarando redditi da miseria .E la cilindrata in garage lo dimostra

  14. Scritto da valter agliati

    Perché avete cancellato il nome e l’indirizzo dell’esercente?!

  15. Scritto da nino cortesi

    In bergamasca ci sono Oratori, in aumento notevole, con impanti milionari dove si pagano pasti da parte anche di 400 persone per sera con incassi giornalieri intorno ai 10.000 euro.
    Il personale, tutti volontari e pagano zero tasse.
    Vi pare giusto?
    Intanto i commercianti che pagano tasse e personale chiudono.
    Sta bene tutto ma le tasse le devono pagare.

    1. Scritto da il grillo

      Forse, Signor Nino, Lei ama le feste di partito, molto simili a quelle degli oratori, e con un simile trattamento fiscale. Con la differenza che agli oratori danno la possibilità di “mandare avanti la baracca” che mi sembra, nel bene e nel male vada a vantaggio di tutti. Come mai i centri sociali ( oratori “laici”?) sono rimasti una piccola realtà e non hanno energie e cuore come gli oratori bergamaschi? Con buona pace degli Anticlericaloni come Lei! La invito nel mio Oratorio!

    2. Scritto da Cristian

      È noto a tutti che gli oratori fanno ristorazione tutti i giorni e per migliaia di pasti! I ristoranti invece lavorano solo il fine settimana..

      1. Scritto da nino cortesi

        Prova per credere.
        Vai negli Oratori di Osio Sopra o di Sforzatica S.Andrea di Dalmine nelle settimane in cui fanno festa.
        Oppure all’Oratorio di Marne dal 10 al 20 Settembre.
        È ora di…..mochiamola!

  16. Scritto da Carlo

    Se fosse per me farei una segnalazione alla guardia di finanza.

  17. Scritto da Riccardo

    Si spera che la Guardia di Finanza legga l’articolo e faccia un bel controllo.

    1. Scritto da gio

      E’ sufficiente che la guardia di finanza verifichi la matricola del registratore (ben visibile sullo scontrino) e faccia gli opportuni controlli.