BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da settembre a novembre tornano le giornate dei castelli aperti

Da domenica 6 settembre tornano le "Giornate dei castelli aperti della pianura bergamasca", che proseguiranno nei mesi di settembre, ottobre e novembre.

Tornano a settembre, ottobre e novembre le "Giornate dei castelli aperti".

Dopo il grande successo dell’edizione primaverile, con palazzi e borghi medievali visitati da oltre 10 mila persone provenienti da tutta la Lombardia, diversi comuni della pianura bergamasca domenica 6 settembre tornano ad aprire le porte dei propri monumenti o siti di interesse storico con alcune importanti novità come l’adesione del comune di Torre Pallavicina con l’apertura del prestigioso Palazzo Barbò e l’antica Torre di Tristano.

Le realtà coinvolte domenica 6 settembre sono: Malpaga, con visite dalle 10 alle 18 (costo 7 euro per gli adulti, 3 euro per i bambini dai 6 ai 12 anni e gratis fino ai 5 anni); Torre Pallavicina, con visite dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 con visita ogni ora a partire dalle 10 (costo 3 euro – gratis per i bambini fino ai 12 anni); Martinengo, con visite dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 con ultima partenza alle 17 (costo 3 euro – gratis fino ai 12 anni); Cologno al Serio, con visite dalle 10 alle 12 (costo 3 euro – gratis fino ai 12 anni); e Romano di Lombardia, con visite alle 15, alle 16 e alle 17 (costo 3 euro – gratis fino ai 12 anni).

Ogni visita durerà circa un’ora e i visitatori potranno pianificare liberamente il proprio percorso in base agli orari di apertura. La prenotazione non è obbligatoria, ma è consigliata per gruppi numerosi.

I castelli di Urgnano, Pagazzano e Brignano, invece, non saranno aperti domenica 6 settembre.

Pagazzano aprirà in via straordinaria sabato 5, sabato 12 e domenica 13 settembre, in occasione della festa del paese: in queste aperture, sarà possibile effettuare visita al castello e al museo multimediale “castelli di confine”. Per la visita al museo archeologico delle grandi opere solo su prenotazione on-line. Il ritrovo è di fronte al castello in piazza Castello. Per i dettagli: www.castellodipagazzano.it Per maggiori dettagli sulle iniziative collaterali dei diversi comuni consultare il sito www.bassabergamascaorientale.it.

Ecco cosa si potrà visitare.

– Al castello di Malpaga sarà possibile effettuare una visita guidata all’interno delle splendide sale del castello arredate con ricostruzioni di mobili d’epoca e affrescate da famosi artisti del 1400, 1500 e 1600. Il castello aprirà al pubblico la piazza d’armi colleonesca trasformandola in "Aia in Verde": un orto, un frutteto in cui trascorrere la giornata dove sono previste aree didattiche, punto ristoro, zone del benessere, lezione di yoga nel fossato, giri in carrozza e un parco giochi green per i più piccoli. Ci saranno anche aree pic-nic, con la possibilità di prenotare il cestino-pranzo alla Locanda dei Nobili Viaggiatori (tel. 035-4498341), oppure portandolo da casa. Non mancheranno mercatini espositivi dedicati al verde. Si potrà partecipare alle visite guidate con ritrovo di fronte al castello in piazza Castello a Malpaga (Cavernago). Per informazioni: www.castellomalpaga.it

– Al borgo di Cologno si potranno effettuare visite al centro storico con la cinta muraria, il fossato, i portoni di accesso e la torre di vedetta, ma anche al museo della civiltà contadina. Il ritrovo è di fronte alla porta di via Rocca. Per informazioni: www.comune.colognoalserio.bg.it

– A Martinengo si potranno effettuare visite all’antico borgo di origine romana. L’itinerario comprende: i resti della torre del castello di origine altomedievale, i caratteristici portici quattrocenteschi di via Tadino, il monastero di Santa Chiara fondato da Bartolomeo Colleoni con all’interno uno splendido ciclo di affreschi dipinti dal “maestro di Martinengo” e la Casa del capitano, dimora che fu costruita da Bartolomeo Colleoni per sè e per la famiglia. Il ritrovo è in via Tadino,1 davanti alla Pro Loco. Domenica 6 settembre, in via Tadino e piazza Maggiore si svolgerà anche il mercato dell’antiquariato dalle 8:30 alle 18:30. Per informazioni: www.martinengo.org

– Al borgo di Romano: visita alla rocca con la sua massiccia costruzione caratterizzata da quattro imponenti torri e da un cortile interno; alla casa museo del tenore Giovan Battista Rubini; al centro storico con i caratteristici portici della Misericordia e il Palazzo della Ragione; visita in via straordinaria del cimitero della Gamba di epoca pre-napoleonica. Il ritrovo è davanti alla Rocca in piazza della Rocca. Per informazioni: www.comune.romano.bg.it

– Al Comune di Torre Pallavicina: visita all’interno delle stanze di palazzo Barbò; all’adiacente Torre di Tristano; apertura della mostra di arte contemporanea “Volgendo lo sguardo” di Piero Almeoni, all’interno delle sale del palazzo Barbò. Nell’occasione, il grande parco verde del palazzo sarà aperto al pubblico. L’entrata principale del castello si trova sulla strada provinciale Pumenengo- Soncino, di fronte al ponte che porta al fiume Oglio. In occasione della giornata dei castelli aperti l’ostello Molino di Basso propone un menù turistico con prodotti locali e piatti della tradizione al costo di 20 euro. Per info e prenotazioni www.ostellomolinodibasso.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.