BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Orio, gate allagato, da Sacbo ispezioni e scuse: i responsabili sistemeranno

Sacbo ha disposto subito una serie di sopralluoghi tecnici, tuttora in corso alla presenza della ditta esecutrice delle opere di ampliamento del terminal da poco concluse e della direzione dei lavori, volti ad accertare le cause che hanno determinato l’infiltrazione.

Sacbo, la socieà che gestisce l’aeroporto di Bergamo Orio al Serio informa che, a seguito dell’episodio di infiltrazione di acqua piovana verificatosi dopo le 20 di giovedì 3 settembre in una sezione della nuova area del terminal partenze, al primo piano tra i gate 3 e 9, a ridosso della vetrata verso il piazzale aeromobili (leggi l’articolo), conseguente al violento temporale abbattutosi sull’aeroporto, l’attività operativa nello scalo non ha subito interruzioni e i ritardi direttamente riconducibili all’evento, circoscritti a sei voli serali, non hanno superato i 15 minuti.

L’area interessata è stata ripristinata già nella serata, consentendo il regolare svolgimento delle operazioni di imbarco fin dalle prime ore del mattino di venerdì 4 settembre.

Sacbo ha disposto subito una serie di sopralluoghi tecnici, tuttora in corso alla presenza della ditta esecutrice delle opere di ampliamento del terminal da poco concluse e della direzione dei lavori, volti ad accertare le cause che hanno determinato l’infiltrazione.

La società evidenzia che le ispezioni riguardano fra l’altro il canale di gronda perimetrale e i canali pluviali di scarico, con l’obiettivo di superare a spese dei responsabili le cause costruttive dell’accaduto e prevenire il ripetersi di tali episodi.

Sacbo si scusa per il disagio provocato ai passeggeri presenti nel terminal partenze dopo le 20 di giovedì 3 settembre, i quali hanno potuto procedere ai rispettivi imbarchi attraverso altri gate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da A.Z. BG

    Quando si fanno lavori appaltandoli al massimo ribasso, chissà a quale azinena, poi capitano queste cose.

    1. Scritto da pablo

      pensavo succedesse solo da napoli in giù.. e che noi padani fossimo immuni da queste schifezza…