BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Grassobbio, la 3M spegne 25 candeline: leader coi prodotti a marchio Scotch

Innovazione, sviluppo e sostenibilità per uno dei centri di eccellenza dell'azienda in Europa: lo stabilimento, eccellenza del territorio bergamasco, si è sempre distinto anche in ambito sicurezza.

3M, azienda leader nell’innovazione, celebra i 25 anni dello stabilimento produttivo di Grassobbio acquisito nel 1990, centro europeo per la produzione di nastri adesivi ad uso industriale a marchio Scotch™, uno dei suoi brand iconici.

Sabato 5 settembre alle 11 al Parco Tecnologico KM Rosso di Bergamo, il Management italiano ed europeo della 3M incontrerà dipendenti ed i pensionati dello Stabilimento di Grassobbio per festeggiare questo importante traguardo raggiunto dal sito. Interverranno in particolare Maurizio Botta – Amministratore delegato di 3M Italia, Carlo Muller – Supply Chain Leader di 3M Italia, Roberto Tamburrini – Direttore Manufacturing WE, Giovanni Scognamiglio – Direttore dello stabilimento 3M di Grassobbio.

Lo stabilimento, eccellenza del territorio bergamasco, si è da sempre distinto come punto di riferimento in Europa e non solo per 3M nella produzione di nastri adesivi e di mascheratura destinati prevalentemente ai mercati Industriali. La profonda cultura in ambito di sicurezza sul lavoro ed una costante politica di formazione ha consentito di raggiungere nel 2011 il ragguardevole traguardo di quasi 7 anni consecutivi senza infortuni.

La responsabilità sociale verso i propri lavoratori si è concretizzata inoltre grazie ad iniziative speciali dedicate all’integrazione: nel 2013 è stato inaugurato il primo corso di lingua italiana per i dipendenti stranieri operativi a Grassobbio per favorire il loro inserimento in azienda e la relazione con la comunità territoriale.

Nonostante il periodo di crisi congiunturale che ha colpito negli ultimi anni l’Italia ed in generale le attività industriali della WE, lo stabilimento ha rafforzato la propria posizione in un settore seppur molto difficile quale quello in generale dell’Imballaggio.

Innovazione dei prodotti e dei processi, diversificazione della mix, ma soprattutto la flessibilità dimostrata quotidianamente dal personale, sono state le leve che hanno consentito allo Stabilimento di cambiare pelle, salvaguardando la competitività richiesta dal Mercato, nonché i livelli occupazionali.

Attraverso una attenta politica di Sostenibilità, supportata da investimenti mirati ed una cultura di miglioramento continuo, il sito di Grassobbio negli ultimi 4 anni ha migliorato del 35% la propria efficienza energetica, riducendo del 13% la produzione di rifiuti industriali, e del 60% le emissioni in atmosfera.

“Abbiamo assistito soprattutto negli ultimi anni, a molte notizie relative ad una progressiva ed elevata riduzione degli investimenti Stranieri in Italia, siamo particolarmente orgogliosi di poter festeggiare oggi i primi 25 anni dello stabilimento 3M di Grassobbio – ha dichiarato Giovanni Scognamiglio – Direttore della Plant di Grassobbio. Dal 1990, anno di acquisizione da parte di 3M dello stabilimento produttivo, ad oggi abbiamo assistito ad un’importante evoluzione della plant all’interno del panorama manifatturiero dell’Europa dell’Ovest. Dal sito di Grassobbio proviene circa il 70% della produzione degli stabilimenti 3M in Italia. Se si esclude il 2009, segnato da una fortissima congiuntura economica mondiale, negli ultmi 5 anni, lo stabilimento è quasi sempre cresciuto, facendo segnare anche picchi di incremento pari al 20%, assestandosi, sul lungo periodo intorno ad un progressivo 7%, comunque in assoluta controtendenza rispetto a quanto visto in termini di produzione industriale in generale in Italia. Continuiamo ad investire in innovazione e sostenibilità ambientale, mettendo al centro i nostri dipendenti che rappresentano per noi la risorsa più importante e cercando di valorizzare al meglio la genuinità del territorio bergamasco, combinandolo con le diversità culturali delle quali ci possiamo arricchire quotidianamente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.