BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torre Boldone, ladro preso a pochi minuti dal furto con l’aiuto di sindaco e vot

La collaborazione, e la fortuna, sono state fondamentali a Torre Boldone per il riconoscimento di un ladro d'appartamento che aveva appena messo a segno un colpo in via Palazzolo: in campo il comandante della Polizia Locale, il sindaco e i Vot.

Furto con inseguimento a Torre Boldone dove per acciuffare un ladro d’appartamento è sceso in campo anche il sindaco in prima persona: un lavoro di squadra in piena regola con il coordinamento di Polizia Locale e Vot, i volontari osservatori del territorio, per un’operazione nella quale anche la fortuna ha giocato un ruolo decisivo.

Di prima mattina, in via Palazzolo, il ladro si era introdotto in una casa di via Palazzolo, quasi al confine con Ranica, arraffando in pochi istanti tutto il possibile: il malvivente, però, è stato colto sul fatto dalla padrona di casa che ha lanciato immediatamente l’allarme, fornendo una dettagliata descrizione alla Polizia Locale.

Gli agenti si sono messi prontamente sulle tracce del malviventi, sicuri che fosse ancora in zona e che probabilmente avrebbe provato a dileguarsi usando un tram della Teb: a loro si è aggiunto il sindaco di Torre Boldone Claudio Sessa che proprio in quegli istanti stava facendo il suo ingresso in Comune.

Le ricerche, coordinate dal comandante della Polizia Locale Giovanni Minali, hanno dato i loro frutti poco più tardi quando un uomo corrispondente alla descrizione del malvivente è stato riconosciuto nelle vicinanze di un condominio, anche grazie alla collaborazione dei Vot, allertati nel frattempo dal sindaco: il malvivente, notata l’auto dei vigili, si è subito innervosito, fingendo in un primo momento di essere un condomino.

“Peccato per lui che in quel condominio risieda mia figlia e che io conosca tutti coloro che ci abitano – commenta il sindaco Sessa – Così, con una bella dose di fortuna, lo abbiamo smascherato”.

Una volta scoperto, l’uomo ha provato a darsi alla fuga: ne è nato un inseguimento a piedi nei cortili e nei giardini dei condomini, tra siepi e cancelli scavalcati. Bloccato il ladro a Ranica, il comandante Minali ha avvisato i carabinieri di Alzano che lo hanno poi preso in consegna.

Addosso aveva ancora la refurtiva rubata poco prima in via Palazzolo: oro e gioielli nelle tasche e un pc portatile nello zainetto che non è ancora chiaro se fosse di proprietà della signora.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da emmanuele

    Si sono riscattati dopo le comiche dei due asinelli!

    1. Scritto da fk

      Questa comica è peggiore della precedente: vigili, v.o.t. con capo del comune in testa ignorano le norme. Il P.M. non ha potuto fare altro che scarcerare il ladruncolo, il quale è stato soltanto denunciato a piede libero.

  2. Scritto da Marco

    Complimenti a tutti, quando si collabora spesso i risultati sono positivi.