BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Poetry Infinity di Ira3D la stampante 3D super veloce: da Formula 1

La nuova nata in casa Ira3D è Poetry Infinity, stampante 3D a filamento fuso, multimateriale, dalle prestazioni eccezionali e completamente Made in Italy. E' la sorella maggiore del precedente modello Poetry2, di cui mantiene le caratteristiche di precisione, affidabilità e grande volume di stampa (250x250x300 mm) ma con notevoli miglioramenti delle sue performance, soprattutto per velocità e accelerazione.

Più informazioni su

Si chiama Poetry Infinity ed è la nuova nata in casa Ira3D, la stampante 3D a filamento fuso, multimateriale, dalle prestazioni eccezionali e completamente Made in Italy. Poetry Infinity è la sorella maggiore del precedente modello Poetry2, di cui mantiene le caratteristiche di precisione, affidabilità e grande volume di stampa (250x250x300 mm) ma con notevoli miglioramenti delle sue performance, soprattutto per velocità e accelerazione.

Con la nuova tecnologia FLD (Fast Layer Deposition) il nuovo modello raggiunge infatti i 400 mm/s, oltre il doppio rispetto alla versione precedente (che raggiungeva i 180 mm/s), con una riduzione sui tempi di stampa stimata dell’80%.

Il segreto di Poetry Infinity sta nella capacità di gestire accelerazioni elevatissime (9000 mm/s2, contro i 3000 mm/ s2 del modello precedente), consentendo alla macchina di sfruttare al massimo il potenziale della sua velocità, pur conservando un’ottima precisione di stampa. E parlando di precisione, con il nuovo modello Ira3D è riuscita ad incrementare anche la risoluzione di stampa: Poetry Infinity raggiunge una risoluzione sull’asse Z di addirittura 15 micron (0,015 mm), garantendo così la massima accuratezza dell’oggetto finito. Altra novità che contraddistingue la nuova stampante è il doppio estrusore, rinnovato e realizzato interamente in metallo e in grado di raggiungere una temperatura superiore (280 °C), adatto quindi anche alla stampa di materiali particolari, come il policarbonato e il grafene.

E grazie al Soluble Support System è possibile stampare oggetti complessi con strutture di supporto solubili in acqua e in limonene.

Altre innovazioni introdotte con Poetry Infinity sono il sistema Sidekick, che consente di continuare a stampare in caso di sospensione dell’alimentazione, ed il Phoenix System, che permette di riprendere la stampa in caso di interruzione forzata del processo di costruzione, ad esempio durante un black out elettrico che si protrae per diverse ore.

"Con Poetry Infinity", spiega Alessandro Padrin, CEO di Ira3D, "abbiamo voluto spingere al massimo su due elementi fondamentali per chi utilizza queste macchine: velocità e accuratezza di stampa. Grazie al nostro profondo impegno siamo riusciti a coniugare questi due aspetti, aggiungendo in Poetry Infinity una serie di accorgimenti tecnici che rendono la stampante unica in questo segmento di mercato, unica per prestazioni e per costo davvero contenuto".

Poetry Infinity costa infatti 2389 euro.

“L’idea del progetto Ira3D nasce un po’ per passione, un po’ per necessità. È stata la naturale evoluzione di un sogno – Alessandro Padrin, CEO di Ira3D -. Per i nostri clienti e per il mercato ottimizzare il tempo è fondamentale, perciò abbiamo insistito sui punti forti di Poetry2, il nostro precedente modello, per ottenere migliori funzionalità e prestazioni, attraverso test e stress della stampante al massimo delle sue capacità".

Come si è raggiunto questo risultato: riprogettando tutto, a partire dalla scheda elettronica, che ha una velocità di elaborazione estremamente potente e idonea a gestire accelerazioni elevatissime. Ma non solo, anche la meccanica è stata chiaramente ripensata nella logica di assecondare la potenza: quando aumenta l’accelerazione in modo così forte anche il filamento deve essere sciolto ed estruso più velocemente, quindi la camera riscaldata è stata aumentata di capacità.

"Grazie ad una maggiore potenza di calcolo nella scheda di Poetry Infinity, abbiamo triplicato l’accelerazione e ottenuto il risultato sperato per offrire una soluzione alle esigenze dei clienti" conclude Alessandro Padrin di Ira3D, la giovane azienda Italiana fondata nel 2014 il cui valore risiede nella produzione di Stampanti 3D e strumenti innovativi e sofisticati in grado di cambiare il modo di vivere e di lavorare.

Info: Ira3D Srls, via Gramsci 16, Borgomanero (Novara) – www.ira3d.com 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.