BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Meteo: pericolo acquazzoni Ma da domenica bel tempo con clima più fresco

Ultimo sfogo instabile con pericolo di acquazzoni temporaleschi sulla Lombardia: da domenica sole e cieli limpidi ovunque con clima più fresco al mattino e con massime diurne che non andranno oltre i 25 gradi. Anticipo di bel tempo che caratterizzerà la nuova settimana.

Ultimi passaggi instabili sulla Lombardia tra venerdì e sabato quando, specialmente nelle zone montuose e sulle medio-alte pianure, potranno verificarsi temporanei acquazzoni temporaleschi: sabato ultima giornata con molta variabilità e temporali in agguato, poi domenica sole e cieli limpidi ovunque e con clima fresco specie al mattino grazie alle temperature che scenderanno fino ai 12-14 gradi. Le massime diurne non supereranno i 25 gradi e rimarranno tali anche nei primi giorni della prossima settimana che sarà caratterizzata da bel tempo e al più qualche innocua nube di passaggio.

“Irromperà l’Autunno al Centronord dove sono in arrivo piogge e temporali anche di forte intensità” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che spiega – “Una perturbazione piuttosto intensa interesserà le nostre regioni centro-settentrionali tra venerdì e sabato portando una passata di piogge e temporali dapprima al Nord, ma da venerdì notte anche al Centro. Proprio al Centro è allerta meteo per possibili nubifragi: le regioni più a rischio sono in primis Toscana e Lazio, ma anche Umbria, Marche ed Abruzzo entro sabato; su queste zone si potranno accumulare anche oltre 50-60mm in poche ore con allagamenti non esclusi. Anche Roma è dunque a rischio nubifragio in particolare tra venerdì notte e sabato mattina”.

“Domenica il tempo torna a migliorare salvo ancora qualche temporale su Appennino e Abruzzo” – prosegue l’esperto – “Tuttavia il clima sarà decisamente più fresco e gradevole, grazie all’arrivo di venti settentrionali che porteranno ad un deciso calo delle temperature, in alcuni casi sotto la media del periodo. Sui crinali alpini di confine non escluso qualche fiocco di neve fin sotto i 2000m”.

“Al Sud resisterà invece l’Estate, con caldo africano fino al weekend” – conclude Ferrara – “Un nuovo picco di calore è infatti atteso sabato con massime diffusamente superiori ai 30-32°C e picchi di 36-38°C su Puglia, materano, cosentino e Sicilia interna. Domenica le temperature inizieranno a calare, ma sarà lunedì che si avrà una rinfrescata più apprezzabile con l’arrivo dei venti da Nord; il prezzo da pagare sarà tuttavia una maggiore variabilità con qualche rovescio o temporale possibile in primis su Appennino, adriatiche e basso versante tirrenico. In verità già venerdì’ sarà possibile qualche occasionale piovasco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da poni10

    Meno male era ora