BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maga Skymarathon, dopo il trionfo all’Orobie c’è pure Marco Zanchi

Tra i big al via della Maga Skymarathon & Skyrace di domenica 6 settembre 2015 anche il vincitore della prima edizione dell’Orobie Ultra Trail, il bergamasco Marco Zanchi, azzurro delle lunghe distanze.

La Maga Skymarathon segna il ritorno alle competizioni di Marco Zanchi a distanza di circa un mese dall’Orobie Ultra Trail che l’ha visto protagonista.​

​"In questo periodo – racconta il fresco vincitore della gara internazionale – mi sono preso alcuni giorni di riposo e poi ho ripreso con allenamenti tranquilli e tante passeggiate sulle Orobie. Ho rifatto, a tappe, l’intero tragitto dell’Orobie Ultra Trail per visitare i rifugi e ringraziare i gestori dell’assistenza e dell’accoglienza fornite in gara; mi manca solo il rifugio Calvi". Si è quindi recato anche al rifugio Capanna 2000 in Arera, dove transiterà la Maga Skymarathon & Skyrace. "Il martedì dopo l’OUT sono stato al Brunone, mentre venerdì pomeriggio sono salito a Capanna 2000. I gestori mi hanno raccontato che sono transitato da lì alle ore 5.08 e mi hanno detto che sembravo lucido. Sopraggiungeva l’alba e ricordo quel tè caldo che mi ha aiutato proprio nel momento in cui faceva più freddo e incominciava a piovere".

Orobie Ultra Trail, Maga Skymarathon, e poi? Sta aspettando una risposta dall’isola de La Réunion (oceano Indiano): "Mi piacerebbe fare l’ultima gara di coppa del mondo che si disputa sull’isola francese il prossimo 25 ottobre (Grand Raid Réunion, 164 km e 9917 m d+)". Marco Zanchi, intanto, si avvicina alle gare “corte” dopo qualche anno dedicato quasi esclusivamente alle lunghe distanze:"Sono curioso di vedere se sono ancora capace di tenere i ritmi degli skyrunner che sono più sostenuti dei miei. Mi rimetto in gioco come alle origini". E il pensiero vola proprio agli inizi. Il suo esordio alle corse è avvenuto alla Maga Skymarathon, quasi per scherzo, nel 2002, l’anno della prima edizione della gara orobica, allora vinta da Mario Poletti. "Ero arrivato penultimo – ricorda con un sorriso Marco Zanchi – poi l’ho rifatta nel 2005, nel 2006 e nel 2007 quando mi sono piazzato secondo dietro a Fabio Bonfanti.  Nel 2002 avevo trovato in palestra il volantino della Maga Skymarathon. Io e un mio amico ci siamo iscritti… per scommessa: chi di noi l’avrebbe finita? È stata la mia prima skyrace (in precedenza avevo provato solo una breve corsa in montagna). L’ho finita ma… che dolore! Sono stato a letto una settimana. A proposito, ho almeno vinto la scommessa, perché il mio amico si è ritirato al Passo di Zambla".

Alla prima edizione della Maga Skymarathon ha conosciuto Mario Poletti (sarebbero successivamente diventati buoni amici e compagni di squadra nell’Iz Skyracing) e, nonostante la faticaccia dovuta all’impreparazione, è scattata la molla dell’agonismo: "Ho cominciato a prenderci gusto nel fare le skymarathon, continuando su questa strada fino all’arrivo in Italia dell’ultra trail".

Le iscrizioni alla Maga Skymarathon & Skyrace si possono effettuare fino a venerdì 4 settembre. Marco Zanchi ha già prenotato un pettorale. "La Maga Skymarathon – afferma il bergamasco di Cene – è una delle più belle gare di skyrunning del panorama italiano. Le quattro cime (Menna, Arera, Grem e Alben) sono favolose. Da ogni vetta vedi le altre tre. E il terreno sotto i piedi varia in continuazione… è divertimento puro".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.