BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Cuccioli del cuore” con Giocamico per i bimbi del Papa Giovanni

Presentata all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo l’iniziativa promossa da Conad “Cuccioli del Cuore a spasso nella Preistoria”, attiva da oggi in tutti i punti vendita in cui opera Conad Centro Nord: Lombardia e Emilia Romagna (per le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia).

Più informazioni su

E’ stata presentata all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo l’iniziativa promossa da Conad “Cuccioli del Cuore a spasso nella Preistoria”, attiva da oggi in tutti i punti vendita in cui opera Conad Centro Nord: Lombardia e Emilia Romagna (per le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia).

Fino all’11 ottobre, con una spesa minima di 25€ più un contributo di 0,99 euro si potrà avere una delle dodici gomme calamitate raffiguranti dinosauri impegnati in tutte le materie scolastiche: per ogni gommina saranno destinati in beneficenza 0,50 centesimi a favore di enti e associazioni territoriali a sostegno di sei progetti solidali destinati per lo più ai bambini. Per le province di Bergamo, Lecco e Sondrio la donazione sarà a favore del Progetto Giocamico dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, centro di riferimento come ospedale per la mamma ed il bambino.

“Giocamico è nato da un’intuizione semplice ma non scontata: anche quando il paziente è un bambino, la cura passa dall’alleanza tra paziente e professionista – spiega Laura Chiappa, direttore sanitario dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo -. Il progetto è partito nel 2012 grazie alle Associazioni Amici della Pediatria e L’Orizzonte di Lorenzo, che hanno coinvolto altri sostenitori come Cristina Bombassei, madrina di Giocamico nel 2014. Ora Giocamico è cresciuto e vuole coinvolgere anche altri ambiti, dal Pronto Soccorso al Centro Prelievi. Per questo abbiamo emanato un bando pubblico di sponsorizzazione e quella di Conad è la prima adesione, a cui speriamo ne seguiranno altre, da quelle consolidate alle nuove”.

Le psicologhe costruiscono un ponte in cui i bambini sanno cosa aspettarsi e possono mettere in moto le loro risorse, spesso davvero sorprendenti. Giacomino e Nadia, due bambole di pezza, raccontano ai bambini la loro esperienza in ospedale e a loro i piccoli pazienti confidano timori e dubbi, che possono così trovare una risposta.

L’iniziativa, nata a Parma ma personalizzata a Bergamo dalla Psicologia clinica, ha ricevuto nel febbraio scorso la Medaglia d’oro del Presidente della Repubblica come best practice assoluta al Premio Persona e Comunità di Torino, oltre al primo premio nella sezione Solidarietà e servizi socio-sanitari.

Maria Simonetta Spada, responsabile della Psicologia clinica, sottolinea: “Nel 2014, grazie al sostegno ricevuto, abbiamo tenuto 444 incontri con i bambini, a fronte dei 250 del biennio precedente, estendendo la nostra presenza anche negli ambulatori pediatrici e partecipando alla discussione di casi con l’équipe curante. La prima prova che Giocamico funziona infatti è proprio il crescente numero di richieste che ci vengono dai reparti, dove medici e infermieri hanno capito che in questo modo la cura è vissuta meglio, con ricadute anche pratiche come il minor ricorso alla sedazione per esami come la risonanza magnetica e la diminuzione di conflittualità con la famiglia. In alcuni casi grazie a Giocomino e Nadia siamo riusciti anche a superare le barriere linguistiche”.

Questa campagna fa parte di una più ampia politica di Responsabilità Sociale d’Impresa di Conad Centro Nord atta a coinvolgere i territori in cui è presente in un circuito virtuoso di solidarietà.

“Dopo il successo dell’edizione natalizia dei Teneri di Cuore, grazie ai quali abbiamo donato 28 mila euro per il progetto di realizzazione della Banca del Latte, abbiamo deciso di replicare questa iniziativa nel momento di rientro a scuola dei ragazzi. Il nostro desiderio è quello di coinvolgere sempre più famiglie e ragazzi in progetti di forte rilevanza sociale” afferma Nicola Rotasperti, membro del Cda di Conad Centro Nord e continua: “Diamo però sempre importanza alla parte ludica che è necessaria sia per bambini sani che non, e proprio per questo ci siamo legati al progetto Giocamico”.

Conad Centro Nord è una delle otto cooperative territoriali associate nel Consorzio nazionale tra dettaglianti (CONAD*) che opera in Italia nel mercato della grande distribuzione organizzata. Nata nel 1963, svolge la sua attività nelle province emiliane di Reggio Emilia, Parma e Piacenza e in Lombardia con più di 230 punti vendita (oltre 168.000 mq di superficie complessiva).

Conad Centro Nord detiene il 6,8% della quota di mercato con un fatturato della rete di vendita nel 2014 di oltre 1,1 miliardo di euro, frutto dell’attività di 436 imprenditori associati e circa 4.200 dipendenti. L’azienda ha una spiccata vocazione sociale: è costantemente impegnata nella tutela del consumatore, delle economie locali e, in particolar modo, in progetti di sostegno per il territorio, la scuola, la famiglia e la comunità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.