BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Acquazzone su Orio, piove nei nuovi gate dell’aeroporto – Il video

L'intensità della pioggia ha danneggiato la copertura dei nuovi gate inaugurati pochi mesi fa. Acqua a catinelle ha iniziato a cadere dal tetto e dalle vetrate tra lo stupore dei passeggeri che sono stati costretti a rimuovere in fretta i bagagli.

Un forte temporale si è abbattuto nella serata di giovedì 3 settembre sull’aeroporto di Orio al Serio. Molti millimetri d’acqua sono caduti in pochi minuti: un fenomeno che è conosciuto, soprattutto giornalisticamente, come “bomba d’acqua”.

L’intensità della pioggia ha danneggiato la copertura dei nuovi gate inaugurati pochi mesi fa. Acqua a catinelle ha iniziato a cadere dal tetto e dalle vetrate tra lo stupore dei passeggeri che sono stati costretti a rimuovere in fretta i bagagli. E’ stato colpito soprattutto il gate A9.

Il video che ci ha inviato un lettore spiega più di mille parole.

IL VIDEO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da CHESTER

    Il deprezzamento degli immobili nel raggio di 10 km va, a decrescere, dall’80 al 10%. Trattasi di un danno dell’ordine delle decine di miliardi di euro. I grandi affari ed il progresso sono diversi !

    1. Scritto da luca

      dimentichi di aggiungere che chi li ha comprati li ha presi a sconto proprio per la vicinanza all’aeroporto.

      1. Scritto da aris

        non raccontiamo stupidate. Il 90% dei paesi limitrofi (Azzano, Colognola, Treviolo, Malpensata etc) erano già esistenti prima di questo Orio. Semmai le nuove costruzioni restano invendute proprio a causa degli aerei in decollo (vedi ex Moretti Colognola appartamenti tutti invenduti)

      2. Scritto da CHESTER

        Non era previsto, 15/20 anni fa, che l’aeroporto si sviluppasse a questi livelli !

        1. Scritto da Giovanni

          In effetti, avran preso casa “scommettendo” che l’aereoporto sarebbe stato chiuso e, invece, la “sfortuna” ha voluto che diventasse uno dei piùattivi d’italia.
          BASTA con questa storia!!! Quante case c’erano prima della sua costruzione nel 1939? Pochissime!!! Tutti gli altri stanno solo cercando di approfittarsi.

          1. Scritto da aris

            poverini. Nel 1939 fino a metùanni 90 partivano tre aerei ad elica alla settimana da Orio. I jet nel 1939 non esistevano (aggiungerei gnurant). Negli anni 90 tutti i quartieri di Bergamo e Paes limitrofi avevano già la conformazioe attuale. Pertanto la copla è di chi ha permesso lo sviluppo di un aeroproto in un’ aera alatamente urbanizzata. Chissà perchè lo stadio deve essere spostato, 2ndo voi, esistente da anni ’30, e l’ aeroporto no. Stessi problemi di urbanizzazione

        2. Scritto da william

          succede che si sbaglino previsioni

  2. Scritto da aris

    orio come fiumicino…?

  3. Scritto da Valerio

    Voglio sperare che chi ha costruito la copertura venga pesantemente citato per danni. Roba da non credere, che figura!

    1. Scritto da STEFANO

      stia sereno che verranno citati, ad Orio si lavora e non si cazzeggia alla tastiera..mi spiega in cosa consiste la “figura”, dato che, come riportato nell’articolo, si parla di BOMBA d’acqua e non di temporale?

      1. Scritto da Simone

        Io abito in zona e non c’è stata alcuna “bomba d’acqua”, che comunque a casa mia non è certo penetrata. Vogliamo dire che per ogni “bomba d’acqua” (e ne arriveranno di più serie, con la stagione autunnale) dobbiamo considerare normale l’allagamento dell’aeroporto? Ma robe da matti…

      2. Scritto da Simone

        Io abito in zona e non c’è stata alcuna “bomba d’acqua”, che comunque a casa mia non è certo penetrata. Vogliamo dire che per ogni “bomba d’acqua” (e ne arriveranno di più serie, con la stagione autunnale) dobbiamo considerare normale l’allagamento dell’aeroporto? Ma robe da matti…

      3. Scritto da angelo m

        Un temporale non un uragano ,gli aeroporti dovrebbero resistere a ben altro sicuramente e’stato commesso un errore nella copertura

  4. Scritto da nico

    …deve essere destino che le grandi opere a bg debbano fare i conti con l’acqua… ma non è che era rimasta aperta qualche “finestra” in copertura?!?

  5. Scritto da Luca

    Orio e’ il 3 scalo nazionale e ce lo teniamo stretto.
    Speriamo in nuove rotte di Ryanair così noi giriamo l’ Europa mentre i gufi restano a casa al computer a criticare.

  6. Scritto da Barone Rosso

    Ecco i risultati della sfrenata corsa al dio-denaro, delle celebrazioni con toni trionfalistici sulla costante onnipotenza di questo scalo aereo che deve battere sempre tutti gli altri per velocità di sviluppo e smaccata efficienza. Questi sono risvolti preoccupanti. Auguriamoci che il resto dei controlli e dei collaudi sulle manutenzioni non sia altrettanto approssimativo…

  7. Scritto da Micio

    Accidenti che smacco per l’efficentissimo fiore all’occhiello della nostra città!