BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Referendum autonomia, il Pd: “Chiederemo a Maroni di bussare subito al governo”

Il Pd vuole convincere Maroni a bussare subito alla porta del governo che ha già dichiarato di essere disponibile ad avviare una trattativa. La palla ora passa al presidente della Regione.

Più informazioni su

Si è conclusa con una stretta di mano generale e una posizione condivisa la riunione tra il segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri, il sindaco Giorgio Gori, il presidente della Provincia Matteo Rossi, i parlamentari bergamaschi Giovanni Sanga e Beppe Guerini, il segretario provinciale Gabriele Riva e i consiglieri regionali Jacopo Scandella e Mario Barboni. L’incontro è stato convocato in seguito alla disponibilità dichiarata da Rossi e Gori di sostenere la richiesta di più autonomia da parte di Regione Lombardia, anche attraverso il referendum lanciato dal presidente Roberto Maroni. E’ proprio con Maroni che sindaco e presidente di via Tasso si incontreranno venerdì alle 17 per un primo confronto.

Alfieri e Riva hanno firmato un comunicato che comunica l’esito della riunione: “Il Pd sostiene con convinzione l’obiettivo di dare alla Lombardia più competenze e autonomia. Proprio per questo, con i nostri amministratori locali, chiederemo a Maroni di aprire subito il negoziato con il Governo in modo tale da accelerare il processo e risparmiare milioni di euro. Se Maroni intende partire subito e non fare solo propaganda, noi ci siamo. In questo senso, qualora non ci fosse la disponibilità finora assicurata dai rappresentanti del Governo, non esiteremo a ricorrere alla consultazione popolare per proseguire la nostra battaglia sul fronte delle autonomie locali”.

Il Pd vuole convincere Maroni a bussare subito alla porta del governo che ha già dichiarato di essere disponibile ad avviare una trattativa, così come aveva sottolineato l’onorevole Antonio Misiani (leggi qui). La palla ora passa al presidente della Regione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano Magnone

    Molte risposte dimostrano la non conoscenza del problema. Provo ancora, poi mollo:
    -autonomia regionale prevista, su alcune materie, dalla costituzione.
    – procedura di trattativa avviata dalla Lombardia nel 2007, governo di allora disponibile, poi nel 2098 cambia governo (Maroni ministro) e tutto si affossa.
    – governo attuale disponibile
    -Maroni lancia comunque referendum, inutile perché si chiede di poter fare ciò che già fu fatto.

    Chi fa propaganda?

  2. Scritto da G. Lebowski

    Fa e desfa lè töt”laora”…

  3. Scritto da L76BG

    Non vedo xchè il PD cittadino dovrebbe chiedere al governo di fare un’autonomia regionale (dove invece c’è la lega).
    Chi governa a livello cittadino dà pareri (ci sono altre città in Lombardia) ma a domanda spetta alla regione, non ci vuole moto capirlo, SE SI VUOE CAPIRE.

    Detto ciò, forza M5S!

    1. Scritto da Lapalisse

      Se si capisce come si scrive, dimenticando pezzi di parole qua e là, è normale aspettarsi un simile delirio, la forza politica di maggioranza dello stato che però a livello locale si divide sull’appoggiare o meno una iniziativa che la Lega e il centro destra hanno già assunto a livello locale, dicendo che l’autonomia va bene però bisogna andare con il cappello in mano dallo stesso stato governato da loro…politici da barzelletta e anche certi commenti,,,

      1. Scritto da L76BG

        purtroppo i “pezzi” li perdo per difficoltà con lo smartphone..mi scuso (anche se il suo è cmq un pessimo aggrapparsi) il discorso cambia poco, vuoi l’autonomia della Lombardia? ok.. chiedi il parere ai vari enti locali? ok.. ma chi è che è al governo in Lombardia? che si prenda le proprie responsabilità e senza voler “scorciatoie” o appoggi trasversali si prenda onere (ed onore) di portare avanti la proposta.
        p.s. nel frattempo stò aspettando il 75% delle tasse al nord

    2. Scritto da giuseppe

      In Italia la tattica è sempre la solita: tirarla alle lunghe per non decidere nulla. L’ineletto Renzi se avesse avuto gli attributi dopo le europee doveva chiedere lo scioglimento delle Camere, prendere la maggioranza assoluta e rifare tutto. Lè un ciarlina e basta!

  4. Scritto da Vikingo62

    L’autonomia è già operante in altre regioni italiane e non vedo perchè non potrebbe essere concessa anche alla Lombardia che in tal modo finirebbe di essere la sola ed unica gallina dalle uova d’oro per le regioni del Sud con particolare riferimento alla Sicilia che tra l’altro gode di autonomia e spende cifre colossali senza poterselo permettere. Il PD si accoda a Maroni esclusivamente per motivi elettorali.

    1. Scritto da Magari

      E chi lo mantiene poi il resto del paese ?? Chiaro che l autonomia non ce la daranno mai..

  5. Scritto da Lapalisse

    Come volevasi dimostrare, il comunicato è di una banalità e di un opportunismo allucinante, il PD locale che chiede al presidente leghista della regione di chiedere al governo PD centrale di concedere più autonomia, che non avremo mai perché toglierebbe soldi alle altre regioni derelitte del meridione e farebbe da pericoloso precedente, sgretolando il potere statale, ma a chiacchiere tutti favorevoli!

  6. Scritto da nino cortesi

    Cinema.da confraternita.

  7. Scritto da coniatore

    Ma sono ubriachi? Loro sono al governo ed è Maroni che deve chiedere al governo? Più presa in giro di questo!

    1. Scritto da Zanzara

      Non sono “ubriachi” hanno espresso un parere di buonsenso. Se il Governo è disponibile a trattare sull’argomento, perché spendere oltre 20 milioni inutilmente. Siamo forse tanto ricchi da permettercelo?

      1. Scritto da Lapalisse

        La corte UE ha condannato l’Italia a 20 milioni di multa, più 120000 euro al giorno fino a quando non risolverà il problema rifiuti in Campania…secondo me i soldi del referendum sono ben spesi…la Lombardia produce un residuo fiscale di 70 miliardi di euro in più rispetto a quelli che riceve, solo altre 4 regioni non campano alle nostre spalle, indovini dove sono…

      2. Scritto da mosca

        In Lombardia direi di si!

      3. Scritto da Magister

        Cerchi di giustificare l’ingiustificabile, in regione il PD vota contro, in provincia annusando l’aria esponenti di spicco sono favorevoli alla proposta Maroni, a Roma si scopre che non aspettano altro che dare autonomia ma i parlamentari se ne sono guardati bene dal diffondere la notizia se non dopo che era già detta da altri, ma a che gioco giocate? Siete la politica che tenta cavalcando qualunque argomento di sopravvivere a se stessa, state da tutte le parti.

  8. Scritto da Klaus

    Allucinante: il figlio (pd bergamasco) chiede al nemico (Maroni) di inoltrare richieste e istanze al padre (pd nazionale al governo), anziché farle direttamente…. Penso che soltanto in un paese finito e putrefatto come questo possano accadere simili balletti senza temere l’insurrezione armata degli elettori e dei contribuenti!!!!!!

  9. Scritto da pierluigi

    Se è davvero così,perchè hanno votato contro in consiglio regionale? In beve sfruttano questa vicenda per poter dire in caso di vittoria del referendum che loro l’avevano sempre detto e se il referendum perde,dire noi eravamo contro e avevamo votato contro. Sono i soliti cerchiobottisti buffoni e pericolosi!

  10. Scritto da Un Cavolo !

    Meno autonomia !!! 1) Via la facoltà delle regioni di definirsi gli stipendi, i rimborsi ed i finanziamenti 2) Commissariamento quando si sbragano i bilanci della regione o della sanità regionale.

    1. Scritto da 035

      Secondo questa logica esemplare, l’Europa dovrebbe commissariare l’Italia…conosco un tale che insiste a guidare ubriaco, secondo quelli come lei bisognerebbe abolire le automobili invece di togliere la patente a chi se lo merita, ovvero la morale è che un conto è la sacrosanta autonomia dei territori, altro sono gli abusi, peraltro soprattutto concentrati in ben altre regioni, che infatti dell’autonomia hanno paura, ci perderebbero…