BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Bus guasto, invito a tornare a piedi con disabili” Atb: “Passeggeri d’accordo”

Di rientro dallo stadio un bus Atb ha accusato problemi all'alternatore, interrompendo la sua corsa a Gorle: un passeggero segnala persone con difficoltà motorie a bordo invitate a proseguire a piedi ma l'azienda replica spiegando che tutti i presenti fossero d'accordo.

Il rientro a casa dopo Atalanta-Frosinone non è stato dei più semplici per alcuni passeggeri della linea speciale Stadio diretta a Scanzorosciate: “Durante la corsa – spiega uno di loro – il pullman si è fermato causa problemi alla batteria. L’autista ci ha fatto scendere dicendoci di andare a casa a piedi. Sull’autobus c’erano un disabile con gravi problemi nel camminare, mia madre operata da poco al ginocchio e mio zio asmatico. Penso che il comportamento dell’autista sia stato poco professionale e non corretto! Anche perchè dopo averci scaricato il pullman è ripartito! in direzione deposito ATB. Penso che se fosse stato corretto avrebbe dovuto mandare un pullman sostitutivo a prenderci. L’azienda ATB ha fatto veramente una bruttissima figura! Il guasto lo capisco e non lo discuto, non capisco invece come si possa dire ad un disabile con gravi problemi alle gambe di andare a casa a piedi”.

Differente la versione rilasciata, invece, dall’Azienda Trasporti Bergamo che non smentisce quanto accaduto nella serata di domenica 30 agosto ma precisa alcuni punti chiave: “L’autobus in questione ha iniziato ad avere problemi all’alternatore (non alla batteria) appena dopo la partenza dallo stadio – spiegano. Si capiva anche dal fatto che le luci a bordo erano in tilt. Arrivata all’altezza di Gorle, la vettura si è fermata e nonostante i tentativi dell’autista sembrava non ripartire. A bordo c’erano sei persone in tutto; l’autista ha spiegato ai passeggeri il problema e questi hanno risposto, tutti, in modo cortese e collaborativo, che si sarebbero avviati a piedi. Nessuno ha evidenziato all’autista alcun problema di deambulazione o altro, altrimenti avrebbe fatto il possibile per trovare un’altra soluzione per portarli a casa, anche affidandosi alla Centrale operativa (essendo le 23.15 circa, non c’erano autisti di riserva per corse d’emergenza in uscita dal deposito). Dopo qualche minuto e trafficando un bel po’, l’autista è riuscito a far ripartire il mezzo e a rientrare in deposito. Ci scusiamo per l’accaduto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ct

    ma tutti questi soloni che mandano lettere sull’atb: vorrei vederli nel loro lavoro se non hanno mai un errore, un inconveniente, un ritardo…

  2. Scritto da Eliana

    Sulla linea 10 accade spesso e i ragazzi più di una volta hanno fatto la strada a piedi dalla Madonna del Bosco. Però 300 euro di abbonamento studenti non prevede il ritorno a piedi!