BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bufale sugli immigrati, denunciato studente 20enne per istigazione all’odio razziale

E' con l'accusa di istigazione all'odio razziale che la polizia postale di Catania ha denunciato uno studente di 20 anni, autore dei post.

Più informazioni su

“Catania, 15enne bruciato vivo. Massacrato perché cristiano”. “Quattro tunisini stuprano la moglie e poi uccidono il marito a sprangate”. Sono solo due delle centinaia di articoli pubblicati da senzacensura.eu, un sito internet che pubblicava notizie false scatenando la condivisione sui social network per diffondere odio e paura. Ed è appunto con l’accusa di istigazione all’odio razziale che la polizia postale di Catania ha denunciato uno studente di 20 anni, autore dei post. Il giovane ha spiegato che lo ha fatto per aumentare le visite sul suo sito e ottenere di conseguenza più banner pubblicitari. «Non si tratta di un singolo articolo, ma c’è una reiterazione nel tempo e molte persone erano portate ad avere un senso di risentimento nei confronti degli extracomunitari», spiega il dirigente della polizia postale Marcello La Bella. La segnalazione è partita da un giornalista di Catania. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Numeri

    Gli stranieri costituiscono il 51% dei denunciati per rapina in abitazione o furto in abitazione, e il 45% dei denunciati per rapina in pubblica via, il 19% per le estorsioni, il 29% per le truffe e le frodi informatiche.La quota di stranieri va dal 39% dei denunciati per violenze sessuali al 36% per gli omicidi consumati e al 31% per quelli tentati, al 27% dei denunciati per il reato di lesioni dolose.Fonte: Ministero dell interno!

    1. Scritto da Luigi

      Criminalita’ c’e’ dove c’e’ poverta’. Trenta anni fa al posto di immigrati potevi scrivere “meridionali” ma potevi usare gli stessi numeri. Non e’ il colore della pelle il credo religioso o il paese d’origina a far la persona criminale. Eppure la storia dovrebbe avercelo insegnato!

      1. Scritto da dai

        Non so quale storia la abbiano raccontato,ma lei ha imparato pochissimo.

    2. Scritto da chiaro

      Chi scrive notizie false è da ” condannare”,i numeri mi sembra parlino chiaro,fatevene una ragione sig. buonisti.

    3. Scritto da a

      In Germania ci sono moltissimi detenuti italiani. Ma in questo caso ovviamente i numeri saranno da interpretare…

  2. Scritto da Miles Teg

    Il problema non è tanto il sito di disinformazione di per sè (tra l’altro ce ne sono a decine anche peggiori), ma le centinaia di migliaia di imbecilli che ne condividono i contenuti. Per quelli come si fa? Sono un problema anche più grosso dei moti migratori, un esercito di analfabeti funzionali ignoranti come capre, dimostrazione lampante del fallimento del sistema educativo (sia scolastico che familiare).

    1. Scritto da Daniele

      Magari incominciando a denunciare chi diffonde notizie false qualche risultato lo si ottiene. Oppure si potrebbe anche peggiorare il problema. Hai visto come si chiama il sito?
      Io ho paura che qualcuno abbia già cominciato a scrivere post contro il bavaglio alla libera informazione….

      1. Scritto da Luigi

        Tipo Salvini o i geni del M5S? ah, lo sapeva che con il bicarbonato si cura il cancro? …

      2. Scritto da Miles Teg

        Sicuramente, credo che la Polizia Postale li conosca già molto bene, li monitori e intervenga solo nei casi più clamorosi proprio per evitare di fomentare ulteriori beceri vittimismi e complottismi. I miei nonni avevano la quarta elementare ma a sentire certe panzane si sarebbero messi a ridere, ora gente laureata e anche con ruoli di responsabilità contribuisce a diffondere ignoranza attraverso i social network. Difficile trovare soluzioni efficaci nel breve periodo.

  3. Scritto da Pinto

    Se ad uccidere è un immigrato clandestino ivoriano è “colpa dello stato”! Usura, tangenti , corruzione malasanità, omicidii di mafia ,invece, sono socialmente accettati e lo stato non c’entra più? Non ha colpe?si evoca l’assenza di stato o uno stato iniquo solo quando si tratta di immigrati? Sempre peggio…

  4. Scritto da gaetano bresci

    a pane ed acqua per sei mesi, pulendo i cessi in un CIE.

  5. Scritto da ANTONIO

    Infatti il doppio assassinio a Catania é una manovra del KKK.

    1. Scritto da Daniele

      Quindi secondo te è lecito inventarsi notizie false perché un’episodio di violenza legato a quell’ambito si è, alla fine, verificato?
      Ma te l’immagini se qualcuno dovesse fare una campagna del genere legata al caso di Bossetti e sfornare notizie false sui bergamaschi che rapiscono e uccidono bambini?

    2. Scritto da a

      No. E’ una notizia vera. Quelle dell’articolo in oggetto invece sono finte. Una è vera. Le altre false. Non è difficile…

    3. Scritto da lo zio

      sei contento, eh? finalmente un delitto vero su cui buttarsi a pesce per lucrare consens.. ah no lei non è salvini.

      1. Scritto da disattento

        A me non sembra solo uno di una lunga lista…si informi zio.

    4. Scritto da Beppe

      Come del resto anche l’anziano ucciso a bastonate nel sonno, sono stati i Tunisini, erano travestiti con sembianze della moglie.

  6. Scritto da Mauro

    Ho la sensazione che non sia l’unico.

  7. Scritto da Gino

    Ottimo ! Ci penserà due volte prima di sparare stronzate d’ora in poi?