BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Beppe Grillo: “Nel 2013 non eravamo pronti, abbiamo incamerato chiunque”

Beppe Grillo torna sul palco. Non quello di uno dei suoi seguitissimi spettacoli, ma quello del meet up di Brescia che ha celebrato i 10 anni con una festa. Ne ha per tutti, come sempre. Stavolta però guarda anche in casa propria con un po' di autocritica

Più informazioni su

Beppe Grillo torna sul palco. Non quello di uno dei suoi seguitissimi spettacoli, ma quello del meet up di Brescia che ha celebrato i 10 anni con una festa. Ne ha per tutti, come sempre. Stavolta però guarda anche in casa propria con un po’ di autocritica: “Noi non eravamo pronti nel 2013: abbiamo incamerato chiunque dentro. O state di qua o state di là. O votate di là o votate di qua. Non c’è destra, sinistra, Pd, Pd meno L. Ci siamo noi o ci sono loro. Il problema è che non abbiamo più tempo, il paese sta andando a rotoli. Dobbiamo interpellare uno psichiatra, la psichiatria della politica. Ogni discorso che sentite rovesciate il significato ed arrivate alla verità. Se no rimani lì paralizzato. Non si riesce a capire quale sia l’orizzonte finale di questa gente. Non sono esperti né hanno una piccola visione del futuro. Dovrebbero avere un piano quinquennale, noi invece abbiamo un piano dell’energia di 15 giorni. Che cosa insegniamo ai ragazzi nell’università? Entro 10 anni metà dei lavori conosciuti adesso non ci saranno più. Saranno sostituiti da altri lavori. Il tipo di smembramento non è solo economico, ma anche del tessuto sociale. Io vengo da una famiglia di un piccolo artigiano dove il debito era una roba da vergognarsi. C’0era il risparmio, che ti dava un senso di sicurezza per il futuro. Togliendo il risparmio hai messo la gente in perenne ansia. Siamo dentro un’ansia cosmica”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lu

    Non poteva dirlo prima? La prossima volta non mi frega più !

  2. Scritto da chester

    Il M5S è un esperimento interessante dal punto di vista socio-antropologico ma sono dubbioso in merito alla questione del limite dei due mandati per un politico; 5 anni per capire di che cosa si sta parlando, 5 anni per impratichirsi e poi, quando forse si è fatta un poco di esperienza, a casa. Mi sembra il metodo per essere eternamente degli inesperti!

    1. Scritto da Patrizio

      La sua teoria è di molti, in Italia abbiamo bisogno di scegliere.
      Io dico che 5 anni fatti con passione per il proprio popolo e nazione sono sufficienti. tra i 5 e i 10 la passione sfuma, cosa succede emerge l’interesse personale. Ne vale la pena un po di esperienza in più e magari questa esperienza usarla per profitti personali come fanno da moltissimi anni i nostri parlamentari ladroni. Non ho in tasca nessuna verità era una riflessione. Pace a tutti.

      1. Scritto da chester

        Concordo con lei e vorrei che il M5S diventasse un laboratorio di idee. Al diavolo le discussioni in merito all’euro; sono anziano e gradirei che i giovani si esercitassero su come concepire nuovi metodi per ottenere risultati più rispondenti alle esigenze dell’umanità.Ricambio il ”peace and love”!

  3. Scritto da La verità fa male

    Non preoccuparti Beppe. Il “non pronti” del M5S e i “chiunque” che avete imbarcato sono nettamente migliori del marciume PD e PDL che ha devastato Roma capitale in combutta con i peggiori personaggi della malavita locale. E qualunque deputato del M5S, anche il peggiore, sarebbe un sindaco migliore del Marino vacanziero ai Caraibi

    1. Scritto da gigi

      Anche Pdl… sicuro ? E’ la risposta definitiva ? Mi piacerebbe conoscere i migliori personaggi della malavita

  4. Scritto da Miglio

    Bene,Grillo ha ammesso un ovvietà ……Sono assolutamente certo che fra 5 anni ammetterà che il suo partito,sino ad oggi, non ha saputo fare politica perchè la politica, quella vera, non si fa dietro una tastiera ma in mezzo alla gente comune di tutte le estrazioni sociali. Ben felice di non aver mai dato il voto a questo bamboccio e a tutti i suoi accoliti.

    1. Scritto da Patrizio

      Da quel che mi risulta Beppe non è un bamboccio ma un comico, mi risulta che il suo lavoro l’ha fatto bene e con successo. Sicuramente non piace a chi ha sputtanato i suoi leader ladroni anche difronte all’evidenza.”presi con le mani nel sacco”
      Secondo lei i fenomeni sono quelli che ha votato, sia pdl, pd, lega, udc, nc….. allora non si è nemmeno reso conto che l’italia è in queste condizioni non per il M5S ma anche per quelli che lei ha votato. Fenomeno è corresponsabile.

  5. Scritto da Angiolinopedrini

    Eh beh…interessante questa ammissione di Grillo! Si presentano per governare e, solo dopo due anni, dice che non erano pronti. Perché allora non lo avete ammesso subito invece di prendere in giro il paese con programmi e proposte non vere? E con uomini non pronti? Come sempre urlatori poco seri e senza vere proposte!

    1. Scritto da Patrizio

      Sei sordo o cieco?
      Esempio di proposte: settimana scorsa il M5S ha proposto di portare la modifica alla costituzione. ” eliminare i vitalizi” SONO PRONTI A VOTARLA.
      Forse dormi? o hai interessi di restare in questa situazione?
      Se non lo sai i parlamentari M5S a loro rimane 5000 euro mensili. Sei in letargo 12 mesi? Sei devoto al clan che voti?

    2. Scritto da Groucho

      Autocritica: questa sconosciuta dai partiti tradizionali. Ma sì continuate a votare i soliti renzi, salvini, berlusconi e continuate a lamentarvi. W l’Itaglia.

  6. Scritto da pietro

    L’ansia del miliardario…