BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gomez è una meraviglia Maxi tirato a lucido Pinilla troppo nervoso

La coppia argentina assoluta protagonista della vittoria dell’Atalanta sul Frosinone, il cileno nota stonata dell’attacco con un rigore sbagliato e una sfida persa con Leali. Stendardo ottimo in difesa e prezioso in attacco, De Roon si conferma fondamentale a centrocampo.

Più informazioni su

Sportiello 6,5: la sua ordinaria amministrazione è rotto dallo sbadato retropassaggio di Dramè che lo costringe ad uno scatto da centometrista per tenere inviolata la propria porta.

Masiello 6: il Frosinone spinge poco dalla sua parte. Lui tiene la posizione e non rischia mai nulla lasciando a Dramè sulla fascia opposta la spinta maggiore.

Stendardo 7: un gol da centravanti consumato, dal sopraffino fiuto del gol. La sua zampata in mischia sblocca una partita che si poteva fare complicata dopo il rigore fallito da Pinilla. In difesa fa il suo compito, annullando l’attacco laziale.

Cherubin 6,5: dove non arriva Stendardo arriva lui. Interventi puliti e puntuali, buona reattività anche nel rilanciare l’azione, senza strafare. Promosso a pieni voti.

Dramè 6: ogni volta che tocca palla in zona difensiva viene accompagnato dai mugugni del Comunale che non si fida delle sue qualità tecniche. Il retropassaggio per Sportiello è da brividi, si riscatta con qualche buona discesa e con un pizzico in più di fortuna poteva anche andare in gol.

Grassi 6: prova concreta del giovane classe ’95 che bada al sodo e prova anche qualche iniziativa personale in avanti. Reja gli ha dato fiducia e lui si è fatto trovare pronto (25’st Migliaccio s.v.).

De Roon 7: l’olandese tuttofare è già il padrone del centrocampo nerazzurro. Corre, lotta, contrasta, si abbassa in difesa come ultimo baluardo. Un’altra conferma della bontà dell’acquisto da parte della società.

Kurtic 6: nel primo tempo ci prova da calcio piazzato, poi copre con attenzione e rilancia bene l’azione. Non è ancora al pieno della condizione ma è già pedina importantissima del centrocampo (32’st Giorgi s.v.).

Maxi Moralez 7,5: sembrava a un passo dalla partenza, invece è rimasto e alla prima al Comunale incanta con una prestazione strepitosa. Responsabilizzato dalla fascia di capitano gioca a tutto campo, mezzo voto in meno per la palla non data a Pinilla quando ancora si era sull’1-0.

Pinilla 5,5: l’unica, mezza, nota stonata della serata è la prestazione del cileno. Sbaglia il rigore del possibile 1-0 poi si innervosisce nel duello con Diakitè e si vede negare da Leali la prima rete stagionale in almeno 4 occasioni.

Gomez 8: se questo è il Papu ci sarà da divertirsi in questa stagione. Regala sprazzi di grande calcio, tra numeri nello stretto e un gol da favola col sinistro. Insieme a Maxi Moralez fa girare la testa alla difesa ospite, migliore in campo (43’st Estigarribia s.v.).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da veronika

    Sportiello 6
    Masiello 6,5
    Stendardo 6,5
    Cherubin 7
    Dramè 6,5
    Grassi 6
    Migliaccio 5,5
    De Roon 7,5
    Kurtic 7
    Giorgi 7
    Maxi Moralez 7
    Pinilla 5
    Gomez 6,5
    Estigarribia s.v.

  2. Scritto da gulio della creber

    Sono d’accordo meno che per il 7,5 a Maxi. Con i due gravi episodi di egoismo che ci hanno tolto due reti sicure non merita + di 6. La fascia lo ha tranquillizzato, ma sinceramente per carisma ed esperienza l’avrebbe meritata Stendardo.

  3. Scritto da nino cortesi

    Luca Samotti perfetto.
    De Roon ha un piede fatato, abbiami un nivelli Humberto Maschio che gioca più indietro di lui ma sarà per poco tempo.
    Con Maxi capitano comincia a piacermi anche Reja, i meriti sono meriti e chi ha sbagliato lo ammette.