BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fair play della salute Al Comunale basta sigarette Divieto in ogni settore

Dalla partita interna contro il Frosinone scatta il divieto di fumare in ogni settore dello stadio di Bergamo: l'Atalanta lancia così il fair play della salute, provando a rinnovare lo stadio non solo nell'estetica ma anche nelle abitudini.

Più informazioni su

Niente più sigarette per scaricare la tensione, stemperare l’agitazione dei minuti precedenti il fischio d’inizio o i momenti critici della partita: con un breve comunicato sul proprio sito ufficiale, l’Atalanta annuncia quella che può essere considerata una rivoluzione in piena regola.

Dopo aver rinfrescato l’aspetto estetico dello stadio, dunque, la società prova a rinnovarne anche le abitudini, promuovendo l’insolita campagna salutare.

A partire dal match di domenica sera contro il Frosinone, esordio casalingo stagionale alle 20.45, in tutti i settori dell’Atleti Azzurri d’Italia sarà vietato fumare: “Per vivere insieme la partita all’insegna dello sport e del benessere – spiega la società – allo stadio di Bergamo scende in campo il fair play della salute”.

Un’iniziativa che potrebbe cambiare per sempre il modo di vivere la partita da parte dei sostenitori nerazzurri anche se il controllo da parte degli steward sarà molto complicato: per la riuscita del progetto della società, molto starà alla coscienza di ognuno e alla capacità di resistere alla tentazione di accendersi una “bionda” quando sul campo le cose inizieranno a farsi complicate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Yori

    Ho sottoscritto l’abbonamento e la stupida tessera del tifoso conscio dei diritti e dei doveri.
    Le regole devono essere fatte prima della stipula.
    Vorrei sapere come fare per avere il rimborso poichè senza fumare non avrei mai e preso la decisione di andare allo stadio.
    Chiedo di essere tutelato a prescindere dal giudizio sulla bontà o meno del provvedimento.
    Si chiama correttezza e rispetto per le persone,cosa che la società Atalanta ha dimostrato di nuovo di non avere.
    FORZA DEA.

  2. Scritto da stato imbelle

    Ma se le sigarette sono nocive alla salute, perché lo Stato le vende?
    Vietare il fumo allo stadio, che è pure all’aria aperta, con una istituzione che vende in prima persona le sigarette è una cosa da imbelli.
    Mi direte: ma la vendita di sigarette concorre all’incremento del PIL, come pure il fatturato degli ospedali che curano le patologie da fumo. Bene, w il cancro ai polmoni che incrementa pure lui il PIL.

    1. Scritto da Daniele

      Bé innanzitutto toglie quel “w il cancro ai polmoni” perché proprio l’anno scorso è stato dimostrato che non esistono correlazioni fra il fumo ed il cancro ai polmoni, il fumo provoca altre patologie (gravi) ma rimane libera scelta di ciascuno quella di intossicarsi. Vogliamo parlare dell’alcool? Dello smog?
      Quanti morti provocano l’alimentazione sbagliata o lo stress? E’ solo una questione di marketing, essere eco-friendly e salutisti oggi fa tendenza (e fa vendere posti a 5000€).

      1. Scritto da Wlad

        Libera scelta di ciascuno quella di intossicarsi ok, finché non viola la mia libera scelta di NON intossicarmi. Quindi ottimo divieto, e ognuno fumi a casa sua e pure bene al chiuso. Se poi vuoi continuare a credere a studi finanziati dalle lobbies del tabacco e dalle multinazionali del farmaco beh…libera scelta anche quella. Auguri.

        1. Scritto da Daniele

          Ma andiamo, nessuno ti vuole intossicare, il divieto di fumo all’aperto è un’idiozia bella e buona. Specialmente considerato che viviamo in una regione in cui le soglie antinquinamento vengono superate di misura, regolarmente, per buona parte dell’anno. Però nessuno si sogna di proibire la circolazione dei veicoli nei grandi centri urbani, dove il congestionamento del traffico costituisce la principael causa di smog (oltre che di stress).

          1. Scritto da Wlad

            Certo che se uno fuma a 5 metri da me all’aperto non è un grosso problema, ma allo stadio siamo uno vicino all’altro per cui se fumi mo intossichi oltre a darmi un gran fastidio. Ma che paragoni fai? I mezzi di trasporto sono funzionali ad adempiere a delle necessità, fumare no. E comunque non è che vado a mettermi col naso vicino alla marmitta di un’auto accesa.

  3. Scritto da Daniele

    Ormai allo stadio è vietata praticamente qualsiasi cosa, se questo divieto entrerà in vigore e verrà fatto rispettare immagino che molte persone smetteranno di andarci, più che altro per una questione di principio. Certo, quando vendi posti parterre a 5000€ non te ne frega niente di perdere un paio di centinaia di ultras che hanno seguito la squadra per decenni, magari standole vicino nei momenti più bui. Bel mondo questo..

  4. Scritto da Peppe

    Ai contravventori cosa verrà comminato come pena ? Oltre a dover vedere l’atalanta, si intende.

    1. Scritto da tino

      Battuta che ha portato fortuna, 2-0 . Juventus in zona B . Per domenica 13-9 Sassuolo Atalanta, la invito a lanciare nuova gufata, grazie

  5. Scritto da Wlad

    Primo e unico divieto sensato, anzi intelligente, allo stadio. Tuttavia il miglioramento vero si avrà quando vieteranno…il calcio.

  6. Scritto da BERGAMASCO

    Spesso e volentieri, specialmente in certi settori curva nord , si sente ” PROFUNO DI CANNE”, GIUSTO DIVIETO, non vedo perché chi non fuma deve sorbirsi il fumo di chi e’ in parte.

  7. Scritto da ilovetruesport

    Ho fatto diverse trasferte e diverse giornate in casa con l’atalanta per cercare di capire come ragionano e vivono questi Ultras… Io ricordo moltisima droga penso che il 60 per cento della gente ne faceva uso e volete vietare le sigarette?? Fanno ridere…

  8. Scritto da chiara1907

    Prima ci vietano di far entrare tamburi, torce e fumogeni.
    Poi ci vietano di far entrare passeggini, ombrelli e accendini considerati oggetti pericolosi.
    Adesso ci vietano di far entrare un pacchetto di sigarette.
    Tra poco ci vieteranno di entrare se abbiamo il raffreddore perchè “nuoce alla salute degli altri”?
    Meditate gente, meditate!
    NO AL CALCIO MODERNO!

  9. Scritto da Gionny

    Giusto vietare il fumo allo stadio.
    Bisognerebbe inoltre eliminare i finanziamenti pubblici all’indotto calcio, per eliminare la piaga del calcio mercato. Schifo, schifo, schifo!

    1. Scritto da Alegher

      Immagino che avendo vietato il fumo (all’aperto) adesso tu ti senta più tranquillo, dei 3 “schifo” togline un paio. Beato te, adesso però attento alle prossime fobie , rovinano la vita e vanificano ….. l’aria da Madonna di Campiglio che troverai allo stadio.

  10. Scritto da Franc

    Sicuri che in curva nessuno fumerà? È proprio una cretinata non sanno controllare durante l’anno cosa portano dentro

  11. Scritto da teppisti

    Nuociono alla salute i teppisti! Voglio vedere come faranno a rispettare il divieto. Assurdità.

  12. Scritto da Cristian

    No alle sigarette! Si ai fumogeni e alle devastazioni! Io farei chiudere il campionato e gli stadi visto cosa costano alla collettività ogni partita.

  13. Scritto da tex

    per tutelare la salute allo stadio si deve vietare l’ingresso a quei delinquenti atalantini, loro si che nuociono alla salute e alla città di bergamo