BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, col Frosinone è sfida quasi inedita Reja insiste col 4-3-3

Terzo incrocio assoluti tra bergamaschi e ciociari: gli unici precedenti in Serie B. Arbitra Celi: con lui l'Atalanta in casa ha un bilancio di 2 vittorie, 2 sconfitte e 1 pari.

Più informazioni su

Nessun precedente in Serie A, solamente due in Serie B nella stagione 2010-2011: Atalanta-Frosinone (domenica alle 20.45 al Comunale) è sfida quasi inedita, terzo incrocio assoluto tra le due formazioni, e affidarsi alla statistica avrebbe poca rilevanza.

L’unico precedente all’Atleti Azzurri d’Italia il 5 settembre 2010, terza giornata di Serie B: al ritorno al Matusa fu invece una rete di Tiribocchi a decidere l’incontro riportando i nerazzurri in vetta alla classifica. Quell’anno i bergamaschi festeggiarono la promozione in Serie A da campioni della serie cadetta mentre i ciociari chiusero all’ultimo posto, condannati alla retrocessione in Lega Pro nonostante il cambio allenatore al giro di boa della stagione.

L’impatto con la Serie A dei gialloazzurri, nonostante la sconfitta subita in rimonta dal Torino, è stato tutto sommato buono: partenza a razzo di fronte al proprio pubblico e primo gol storico nella massima serie dopo appena sei minuti con Soddimo.

La squadra di Roberto Stellone è ancora un cantiere aperto ma dovrebbe essere confermato ancora il 4-4-2 dell’esordio: Leali, Rosi e Diakitè unici sicuri del posto in difesa. Poi sono aperti due ballottaggi: il rientrante Blanchard in vantaggio su Russo al centro, Crivello più di Pavlovic a sinistra. A centrocampo dovrebbero essere confermati Paganini, Gori e Gucher, protagonisti della storica promozione: Soddimo e Frara si giocano l’ultima maglia. In attacco rientra Ciofani: uno tra Longo e Dionisi potrebbe accomodarsi in panchina. Attenzione anche a Verde: il baby talento scuola Roma reclama spazio e ha già dimostrato lo scorso anno di poter essere un fattore in Serie A.

L’Atalanta è, invece, quasi tutta fatta: c’è tanta curiosità per le scelte di Reja in difesa, dove scalpitano i nuovi arrivi Toloi e Paletta, poi l’unico ballottaggio aperto sembra quello tra D’Alessandro e Maxi Moralez. Se non dovessero essere schierati gli ultimi arrivati, la formazione sarà identica a quella scesa in campo a San Siro, con Pinilla e Migliaccio al posto dell’infortunato Denis e dello squalificato Carmona in un 4-3-3 molto equilibrato.

La prestazione quasi impeccabile contro l’Inter fa ben sperare per l’esordio casalingo ma sarà fondamentale mantenere lo stesso livello di attenzione: il gol subito a San Siro ne è la dimostrazione ed Edy Reja avrà sicuramente catechizzato la squadra perché ciò non si ripeta.

Non inganni, invece, il secondo tempo di Frosinone-Torino: la squadra di Stellone è partita fortissimo ma non è stato un calo fisico a favorire la rimonta granata. Anche se tanti dei suoi effettivi calcano per la prima volta i campi della Serie A, i gialloazzurri hanno messo in mostra buona personalità, soprattutto in mezzo al campo, punto di forza della scorsa stagione e riconfermato in blocco.

Arbitro dell’incontro Domenico Celi: il fischietto barese, dopo essere rimasto fermo per tutta la scorsa stagione a causa di un infortunio in scooter, è alla prima direzione di gara quest’anno.

Con l’Atalanta i precedenti sono 11, con un bilancio di 2 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Cinque le gare dirette a Bergamo: un pareggio col Siena, due sconfitte con la Juventus e due vittorie con Pescara e Chievo Verona.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Ce l’hai con Moralez? Rischi.
    Il midulo giusto per l’Atalanta e sempre il 4-4-1-1 ma la squadra deve avere una mentalità da attaccante e da gioco veloce.
    Il pilota del Concorde è soli lui, MAXI MORALEZ.

  2. Scritto da PIER

    Cosi, per curiosita’, tu a che squadra tieni?

  3. Scritto da tex

    forse con il frosinone riescono a ……………… non pagare per pareggiare