BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trasporti regionali disastrosi I Socialisti chiedono l’intervento del viceministro

Dare una scossa al mondo dei trasporti bergamasco e regionale. E’ questo l’obiettivo che i socialisti lombardi si sono dati per tenere alta l’attenzione su una situazione che sta diventando sempre più scottante.

Dare una scossa al mondo dei trasporti bergamasco e regionale. E’ questo l’obiettivo che i socialisti lombardi si sono dati per tenere alta l’attenzione su una situazione che sta diventando sempre più scottante.

E che non è per nulla cambiata nemmeno durante l’ultima estate che, al contrario, ha azzerato la speranza di un miglioramento del servizio ferroviario che sembrava possibile grazie anche al nuovo assessore regionale ai trasporti Alessandro Sorte, bergamasco, e al rinnovo del vertice di Trenord. Infatti, prima dell’estate, una nuova attenzione alle linee bergamasche aveva portato ad un miglioramento del servizio a cominciare dalla riduzione dei ritardi.

Ritardi che rappresentano il maggior disagio per i pendolari che queste disfunzioni le pagano – purtroppo – anche con penalizzazioni sui luoghi di lavoro.

Così, l’estate è stata un disastro: dai treni soppressi a quelli in ritardo, al caldo insopportabile in carrozza. Insomma, non ci è stato fatto mancare nulla. E, a quanto pare, ai pendolari che riprendono a “viaggiare” dopo le ferie, la situazione si prospetta alquanto simile a quella che avevano lasciato prima dell’insediamento dei nuovi protagonisti del trasporto ferroviario bergamasco e lombardo.

Queste le considerazioni che i socialisti bergamaschi hanno sviluppato sul tema e che, nell’ambito di una riflessione più generale sulla mobilità bergamasca, porteranno per mezzo del segretario provinciale Francesco De Lucia, del segretario regionale Santo Consonni e del segretario nazionale e viceministro a Infrastrutture e mobilità Riccardo Nencini, presente lunedì 31 agosto a Milano alla festa nazionale dell’Unità per una tavola rotonda: “Verso la conferenza di Parigi, costruire un futuro sostenibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da TT

    A Milano festa dell’Unità presso Expo… Ma l’Expo quella in cui il dirigente meglio pagato,é stato condannato per bancarotta fraudolenta?! Bello spazio dove andare a perorar cause!

  2. Scritto da max

    Ma cosa sentono le mie orecchie,i socialisti si lamentano perche i trasporti regionali fanno pena!!!! Eredi (poveri in tutti i sensi) di Bettino ma dove cavolo siete stati negli ultimi anni,forse a Parigi ad aspettare l’apertura dell’ennesima tavola rotonda,siete allo 0,0000000001% siete al governo cose da pazzi,altro che Corea del Nord