BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parcheggio ex faunistico “Concluderemo l’opera, nuovo cantiere in primavera” fotogallery

Chi si aspettava bandiera bianca dovrà ricredersi: la Bergamo Parcheggi si è resa disponibile a riaprire il cantiere per concludere l'ex faunistico in Città Alta.

Più informazioni su

Chi si aspettava bandiera bianca dovrà ricredersi: la Bergamo Parcheggi si è resa disponibile a riaprire il cantiere per concludere l’ex faunistico in Città Alta (guarda le foto), bloccato dal 30 dicembre 2008 a causa di una frana. La società ha scritto e protocollato una lettera all’amministrazione comunale in risposta alla decisa delibera approvata a metà giugno dalla giunta guidata da Giorgio Gori.

In quel documento Palafrizzoni chiedeva con forza il rispetto di una serie di condizioni: pagamento delle penali (1,6 milioni di euro), certificazione di idoneità a continuare il cantiere, ordine di ripresa dei lavori dal prossimo 4 novembre, rimozione della terra franata. Non è stata data risposta affermativa a tutte le direttive. Anzi, l’azienda sembra intenzionata a intavolare una trattativa fino all’ultimo metro cubo.

La prima certezza sul futuro dell’opera è nelle prime righe: “Bergamo Parcheggi – si legge nella missiva – ribadisce la disponibilità a realizzare il parcheggio così come individuato nell’ultimo progetto”. Capitolo responsabilità della frana e del conseguente stop. La società si è resa disponibile “a farsi carico dell’attività di rimozione del materiale nonostante – è bene chiarirlo – alla medesima non possa venire attribuita nessuna responsabilità in tal senso”. Per farlo servirà aprire una nuova gara con una dilatazione dei tempi. Nella lettera la previsione citata è “primavera del 2016”, mentre il cantiere sarà concluso in “22 mesi”.

Tutto però ha un prezzo. L’azienda chiede infatti di non pagare le penali da 1,6 milioni di euro e un “adeguamento finanziario” del bando da 16 milioni e 510 mila euro per il cambiamento delle “condizioni finanziarie”.

La lettera sarà esaminata dalla Giunta e dai tecnici, che difficilmente potranno esaudire tutte le onerose richieste di Bergamo Parcheggi. La difficile trattativa è solo all’inizio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mauri

    Opera che porterà all’assalto di automobili in città alta, dalle porte di S. Agostino e San Lorenzo, unica e saggia soluzione l’accesso più a valle da via Baioni, ma il POTENZIAMENTO dei MEZZI PVBBLICI sarà sarebbe ed è L’ UNICA SOLUZIONE