BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Cantavamo Rosamunda” Concerto del coro Idica ricordando Nardo Caprioli

Sabato 29 agosto a Locatello il coro Idica tiene il concerto "Cantavamo Rosamunda", ricordando l'alpino bergamasco Nardo Caprioli. Rammentando la sua vita si ripercorre idealmente la storia d’Italia, dalla seconda guerra mondiale ai giorni nostri. Domenica 30 agosto, invece, il coro si esibisce alla chiesa di sant'Alessandro in Colonna a Bergamo.

Nel weekend il coro Idica di Clusone terrà due concerti, all’insegna della storia.

Il primo appuntamento è in programma sabato 29 agosto alle 20.45 alla chiesa parrocchiale di Locatello. Nell’occasione, il coro proporrà al pubblico la replica della rappresentazione "Cantavamo Rosamunda: dalla campagna di Russia ai vertici dell’Ana. La storia di Leonardo Caprioli accompagnata dal canto". Il canto è espressione, comunicazione, partecipazione e il coro Idica si propone di utilizzarlo insieme alle parole, per onorare la memoria di Leonardo Caprioli, storico presidente sezionale e nazionale dell’Associazione nazionale Alpini e di cui tutti gli Alpini hanno un ricordo vivo e profondo. La rappresentazione “Cantavamo Rosamunda” trae ispirazione dal libro di Leonardo Caprioli che descrive la durezza, il sacrificio e il valore degli Alpini durante la campagna di Russia. Brani scelti vengono ambientati e accompagnati da appropriati canti del coro Idica. Ne risulta un quadro emozionante, denso di memorie, accadimenti e situazioni che il canto corale, insieme alle parole della narrazione, esalta e rende coinvolgente lo svolgimento della serata. Ricordando la vita di “Nardo” si ripercorre idealmente la storia d’Italia, dai momenti bui della seconda guerra mondiale fino ai giorni nostri, attraverso la difficile e dolorosa ricostruzione. Un’occasione per meditare sulle sconsiderate scelte del passato, ma anche un invito ad imitare l’operato generoso di tanti uomini di cui Leonardo Caprioli può essere assunto a simbolo. Nel ricordo dell’estremo sacrificio di tanti soldati e sottolineando lo spirito fraterno degli Alpini, diviene anche un forte richiamo morale per un futuro di pace e amicizia. Presenterà la serata Remo Facchinetti, darà voce alle parole di Leonardo Caprioli il colonnello Riccardo Morlini.

L’appuntamento successivo sarà domenica 30 agosto alle 20.45, promosso nell’ambito delle celebrazioni del patrono di Bergamo, sant’Alessandro, con un concerto alla chiesa di sant’Alessandro in Colonna.

In entrambe le occasioni il coro sarà diretto dal maestro Marco Rovaris.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.