BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seriate, un contributo agli studenti per abbattere le spese di trasporto

L'Assessorato alla Pubblica Istruzione di Seriate ha previsto una contribuzione da 35 a 50 euro per la riduzione delle spese per il trasporto scolastico per il nuovo anno.

L’Assessorato alla Pubblica Istruzione di Seriate continua nella sua politica di incentivazione all’utilizzo dei mezzi pubblici, promuovendo le buone pratiche di mobilità sostenibile in ambito scolastico: dopo il progetto Piedibus, rivolto agli studenti delle scuole primarie e attivo già da molti anni, ora l’attenzione si sposta sugli studenti compresi nella fascia d’età 16-24 anni, prevedendo una contribuzione per la riduzione delle spese per il trasporto scolastico.

Al fine di poter beneficiare del contributo per l’anno scolastico 2015-2016 gli studenti devono rispettare i seguenti requisiti: essere residenti a Seriate, avere un’età compresa tra i 14 e i 26 anni, essere iscritti ad una scuola secondaria di secondo grado o a percorsi di istruzione e formazione professionale o all’università.

Il contributo in favore degli studenti è poi articolato in maniera diversa a seconda dell’azienda di trasporto utilizzata per gli spostamenti:

per gli studenti che si avvalgono dell’Azienda Trasporti Bergamo (A.T.B.) sono previste 3 agevolazioni: 35 euro per l’abbonamento “una zona”, 45 euro per quello “due zone”, 50 euro per quelli “zona tre e oltre”;

per gli studenti che si avvalgono di altri gestori invece è previsto un contributo pari a 40 euro se la spesa complessiva annua per l’abbonamento è inferiore a 300 euro, mentre è pari a 50 euro se la spesa complessiva annua per l’abbonamento è uguale o superiore a 300 euro.

Per quanto riguarda la modalità di erogazione del contributo sono previste due modalità: l’applicazione di uno sconto in sede di emissione dell’abbonamento da parte dell’azienda di trasporto che firma un’apposita convenzione con l’amministrazione comunale (come avvenuto in passato con Azienda Trasporti Bergamo) oppure direttamente allo studente.

Soddisfatta l’Assessore alla Pubblica Istruzione Ester Pedrini: “Nonostante i continui tagli imposti dallo Stato ai Comuni, anche quest’anno siamo riusciti ad assicurare ai nostri cittadini questa importante agevolazione, garantendo in tempi di crisi un importante aiuto economico alle famiglie seriatesi, e nello stesso tempo incentivando l’utilizzo dei mezzi pubblici. Prometto fin d’ora il mio impegno per dare continuità a questa iniziativa anche nei prossimi anni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marco

    son bravi di erogare contributi e vantarsi come se fosse una cosa eccezzionale,ma non dicono che lo scuolabus e’ stato aumentato del 12 per cento,e tra l’altro una strada lmitrofa ad una scuola primaria non e’ neppure percorribile per i bambini a piedi perche’ non e’ in sicurezza.Mancano marciapiedi,striscie pedonali rallentatori di tarffico ecc..i soldi per pagare il progetto della messa in sicurezza li han trovati ma di realizzare l’operano?aspetttiano che ci sia un morto?

  2. Scritto da Angiolinopedrini

    Per i poco informati ricordo che da sempre i contributi per studenti, da secoli, dai tempi delle diverse amministrazioni anche di altri colori , sono stati erogati. Anzi solo qualche anno fa erano stati sospesi…e l’ amministrazione era leghista. Ooops!

  3. Scritto da massimiliano

    Vedete che la sinistra fa il suo dovere e si occupa dei bisogni dei cittadini…. Ah, Seriate è ad amministrazione leghista? Ooops!