BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dea, Matri è solo un sogno Priorità alla difesa: l’ultima idea è Bellusci

Paletta e Bellusci le idee per il reparto arretrato mentre Matri sembra destinato a rimanere solamente un sogno: gli ultimi giorni di mercato nerazzurro si concentreranno su queste piste.

Più informazioni su

L’Atalanta ha un solo obiettivo per gli ultimi giorni di mercato: acquistare un terzino destro. E’ quanto ha rivelato il direttore dell’area tecnica Giovanni Sartori a Sportitalia, negando l’interessamento della società nerazzurra per Alessandro Matri.

Un’idea, quella del bomber lodigiano, che è iniziata a circolare domenica sera dopo l’infortunio di German Denis: il Tanque, però, rimarrà lontano dal campo solo per tre settimane e aggiungere un nuovo tassello in avanti potrebbe essere rischioso per gli equilibri.

Contro il Frosinone al posto dell’argentino ci sarà Mauricio Pinilla, ancora alla ricerca della migliore condizione dopo l’esaltante Coppa America con il suo Cile: se tornerà presto ai livelli dello scorso anno l’Atalanta non ha bisogno di altro.

Ma, smentite di rito a parte, i contatti tra Bergamo e la Milano rossonera sono fitti: e se Matri fosse stato anche solo un pourparler, per Gabriel Paletta il pressing è sempre alto. Il difensore italo-argentino si starebbe convincendo della nuova destinazione, in prestito, ma l’Atalanta continua a guardarsi attorno per non rimanere con un pugno di mosche al termine del calciomercato.

Il nome nuovo, in linea con le dichiarazioni di Sartori, è quello di Giuseppe Bellusci, ex Catania, in forza agli inglesi del Leeds: può giocare sia da centrale che da terzino destro, sostanzialmente la soluzione che garantiva Benalouane, ceduto al Leicester. Sul giocatore ci sarebbe anche l’interesse del Bologna.

Altra priorità del dirigenti nerazzurri è quella di sfoltire una rosa che presenta alcune pedine ai margini del progetto tecnico di Edy Reja: chi chiede spazio è Richmond Boakye, sondato da Paok Salonicco, Roda e tante società di Serie B. In partenza anche Guido Marilungo, sempre con destinazione la serie cadetta, Canini e Giorgi mentre potrebbero rimanere Del Grosso e Monachello.

Operazione lungimirante è invece quella legata a Francesco Umbaca, talento classe ’97 della Vigor Lamezia: per convincere i calabresi a lasciarlo partire, e per bruciare la concorrenza, i nerazzurri avrebbero messo sul piatto Faisal Bangal e Francesco Rossi. In ogni caso il ragazzo verrebbe lasciato in prestito per un anno in Calabria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Servono due cose. Paletta che sostituisca Stendardo e Reja che lasci giocare De Ronn e non gli faccia fare la balia ai due centrali perché altrimenti non si gioca e non si giocherà.

  2. Scritto da Ribot

    Bisognava avere il coraggio di prendere un tecnico che voleva fare calcio ma avrebbe preteso giocatori capaci di giocare. Ora tutti buoni per rinforzare il catenaccio: difesa ad oltranza e palla avanti sperando.

  3. Scritto da veronika

    i miei 25 (i giovani tra parentesi):
    Andujar
    Bassi
    Radunovic(g)
    Suagher
    Cherubin
    Stendardo
    Kresic(g)
    Dramé
    Brivio
    Masiello
    Conti(g)
    Bellini
    Santon
    de Roon
    Gonzalez
    Migliaccio
    Grassi(g)
    Cigarini
    Kurtic
    Carmona
    Raimondi
    Moralez
    Floccari
    Gomez
    Esti
    D’Alessandro
    Pinilla
    Denis
    Monachello(g)

  4. Scritto da veronika

    Per finire, riguardo al mercato, bilanci permettendo, abbiamo ancora un discreto tesoretto. Se davvero offrissero 8/10 mln per Sportiello completerei la squadra con Andujar, Santon, Gonzalez della Lazio e Floccari. Poi servono i miracoli in uscita: prestito:Boakye, Tulissi definitivi: Canini, DelGrosso, Giorgi, Marilungo

  5. Scritto da veronika

    Domenica 4-3-3:
    Sportiello – Conti, Toloi, Masiello, Brivio – Moralez, de Roon, Kurtic – D’alessandro, Pinilla, Gomez

  6. Scritto da veronika

    Intanto domenica sera ho visto un grande giocatore: de Roon. Con lui in campo si prenderanno tanti gol in meno. Ora sta a Reja riuscire ad inventarsi Cigarini interno di destra con l’olandese e Kurtic. Da quella posizione è più difficile arretrare per dettare il passaggio ai difensori e creare gioco, ma è più facile trovare spazio per gli inserimenti e, francamente, il piede e la fntasia di Cigarini 10 metri più avanti mi intrigano non poco. Per domenica intanto proverei Maxi in quel ruolo

    1. Scritto da nino cortesi

      De Roon messo lì a fare la balia ai due centrali vuol dire non giocare.

      1. Scritto da Veronika

        Ciao Nino. de Roon mi ricorda tantissimo cambiasso, poca classe ma un senso della posizione straordinario . sarà fondamentale quando si difende, quando si attacca il suo supporto sarà minimo. Opinione personale ovviamente. Ciao.

  7. Scritto da El Cid Campeador

    D’accordo con Sartori: manca un esterno forte e basta. In attacco bisognava muoversi prima, ormai le gerarchie sono stabilite e Matri diverrebbe il terzo “gallo nel pollaio” senza contare che sarebbe un’operazione costosa e senza prospettiva. Se arriva l’esterno forte voto al mercato: 6… ma visto che si partiva con una squadra da 5 sarebbe servito almeno un 7. Si soffrirà.