BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta-Paletta, ci siamo In prestito dal Milan Il mercato si chiude qui?

L'italo-argentino si è convinto ad accettare la proposta dell'Atalanta, dove arriva in prestito: dopo Toloi un altro difensore centrale regalato a Edy Reja. Mercato in entrata concluso? Forse, anche se sul taccuino rimane un vecchio pallino.

Più informazioni su

Dopo Rafael Toloi ecco anche Gabriel Paletta: Giovanni Sartori regala a Edy Reja il centrale tanto desiderato e chissà che ora il mercato dell’Atalanta non sia veramente concluso.

L’accelerata decisiva nel pomeriggio di mercoledì 26 agosto: dopo aver chiuso il capitolo relativo a Toloi, con visite mediche, firma e primo allenamento a Zingonia, la società nerazzurra si è buttata a capofitto sul centrale italo-argentino che, dopo sei mesi in maglia rossonera, arriva in prestito alla corte del presidente Percassi.

Classe 1986, Paletta è entrato nel giro della Nazionale dopo aver inanellato una serie di stagioni di alto rendimento con la maglia del Parma: il passaggio al Milan, però, non è stato fortunato e allora ecco l’occasione Atalanta per riprendere il proprio cammino da dove lo aveva lasciato a gennaio, quando l’esodo dalla società gialloblu lo aveva portato a Milanello.

Il direttore dell’area tecnica Giovanni Sartori aveva espresso la volontà di chiudere per un terzino destro per completare il mercato, un evidente depistaggio per concludere con serenità una trattativa lunga nella quale l’accordo con il Milan non è mai stato in discussione mentre non è stato facile convincere il giocatore.

Ma l’idea di un nuovo esterno basso a destro non è del tutto campata per aria: nelle ultime ore è circolato il nome di Giuseppe Bellusci del Leeds ma, con l’arrivo di Paletta, non c’è più la necessità di portare a Zingonia un giocatore in grado di ricoprire anche il ruolo di centrale.

Un vecchio pallino nerazzurro, osservato speciale di tutta la sessione estiva di calciomercato, è invece Stefano Sabelli: il terzino del Bari è sempre stato in cima nella lista della spesa di Reja dopo la partenza di Zappacosta e sarebbe l’ultimo tassello a completamento della linea difensiva.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fulvio

    Non conosco Toloi ma Paletta, come impostazione di gioco vale Stendardo.
    Un grande acquisto sarebbe stato Donadoni come allenatore, visto che era libero!!!

    1. Scritto da nino cortesi

      Paletta ha un raggio d’azione almeno doppia rispetto a Stendardo ed inoltre non gioca mai in affanno.

  2. Scritto da nino cortesi

    Perfetto, ora c’è solo da lasciare nei spogliatoi Reja.

  3. Scritto da El Cid Campeador

    Io credo che un esterno arriverà, non so se di difesa o di centrocampo ma credo arriverà. Bene Toloi e Paletta ma non penso che Stendardo e Cherubin siano scarsi e spero non vadano a rinforzare le rivali per la salvezza.

  4. Scritto da Giulio

    Se si chiudesse proprio così, ci mancherebbe sempre chi segna!
    Attaccanti: Pinilia, Denis, Monachello, Marilungo e Boakye.
    I tre ultimi non certo da serie a.

    1. Scritto da Guido da bg

      Paletta era inutile. Salvo venga gratis.Oltretutto viene di malavoglia. Farei uno sforzo economico solo per una punta. Matri ?

      1. Scritto da nino cortesi

        Serviva solo un centrale di difesa.
        Ne hanno presi due.
        Paletta di sicuro buono.