BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Travolto in Croazia, muore l’artista del mais: addio a Ivan Moretti

L'artista del mais: così lo piange la Valgandino, anzi la Valle Seriana tutta, come ben sintetizza ValserianaNews. Ivan Moretti, 49 anni, di Cazzano Sant'Andrea se n'è andato ucciso sulle strade della Croazia dove trascorreva le vacanze in sella alla sua bicicletta, nella zona di Pula. In un incidente sembra causato da un giovane neopatentato.

L’artista del mais: così lo piange la Valgandino, anzi la Valle Seriana tutta. Ivan Moretti, 49 anni, di Cazzano Sant’Andrea se n’è andato ucciso sulle strade della Croazia, dove trascorreva le vacanze, in sella alla sua bicicletta, nella zona di Pula. In un incidente sembra causato da un giovane neopatentato

Ivan Moretti percorreva un viale alberato quando è stato travolto dalla Skoda che arrivava dopo una curva forse a velocità elevata: il giovane alla guida, ricoverato in ospedale è ora indagato per l’incidente. Lui, l’artista del mais è morto sul colpo: aveva appena lasciato la moglie Enrica e i due figli Luca ed Elisa, ragazzini di 13 e 10 anni, per il consueto giretto in bici attorno al campeggio di Medulin.

Ivan Moretti era uomo conosciutissimo perché impegnato in molte attività: consigliere della Pro Loco di Gandino, utilizzava il metodo bio-intensivo per la coltivazione di ortaggi ed era un esperto e promotore del Mais spinato.

Proprio nei suoi tour di promozione del Mais spinato Ivan Moretti creava oggetti e con le pannocchie, oggetti da donare a chi visitava gli stand anche quelli di Expo a cui ha partecipato di recente insieme alla comunità del Mais spinato.

(Qui sotto Ivan Moretti con Filippo Servalli lo scorso 12 agosto a Selvino)

(Ivan Moretti in Repubblica Dominicana al 1° Congresso mondiale del biointensivo con i fondatori del metodo Jeavons e Valdez e i tre italiani: Savoldelli, Rinaldi e Moretti).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Cristina Frigeri

    L’ho conosciuto …bravissima persona, mi dispiace molto. Condoglianze alla famiglia.

  2. Scritto da Enrico Tonsi

    Da non credere…ciao un tuo compagno di classe al Quarenghi (Geometri per chi legge)

  3. Scritto da marilisa

    mi dispiace molto, purtroppo troppi automobilisti non rispettano i limiti di velocitàe e chi li rispetta viene quasi deriso

    1. Scritto da guido

      Anch’io sono rimasto colpito dalla tragedia: avevo visto il povero sig. Ivan durante una manifestazione in Valseriana. BgNews pubblicizza lo spot Amici di Samuel per la lotta contro gli incidenti stradali. Troppe imprudenze, troppe vittime.

  4. Scritto da Cinzia

    Apprendo con dispiacere la notizia. Il Signor Moretti deve rimanere un esempio di impegno per tutti noi.