BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ponteranica, la Lega denuncia: “Danno erariale del Comune sul caso del bocciodromo”

La Lega Nord di Ponteranica ha presentato un esposto alla Corte dei Conti per fare luce sulla vicenda della buonuscita concessa dall'amministrazione comunale all'ex gestore del bocciodromo.

La Lega Nord di Ponteranica ha presentato un esposto alla Corte dei Conti per fare luce sulla vicenda della buonuscita concessa dall’amministrazione comunale all’ex gestore del bocciodromo. Il Comune ha autorizzato una transazione per chiudere il contenzioso aperto da qualche anno, dopo il cambio di gestione. “A nostro avviso vi è una procedura sbagliata intrapresa dalla giunta Nevola attraverso la delibera giuntale n. 121 del 28 luglio 2015 avente in oggetto  Transazione fra un Ente pubblico (Comune) e un Ente Privato (La Fabbrica di Pelucchi e &) – si legge nell’esposto -. La somma versata a titolo di avviamento, non ha motivo di esistere dato che i primi tre anni il privato non ha versato alcunché di canone di concessione. Dobbiamo evidenziare poi i rapporti di amicizia e costante legame politico e personale tra gli amministratori e il titolare della ditta concessionaria che ha comportato l’enorme favore riservatogli dagli attuali amministratori nell’esclusivo interesse del privato con danno all’ente. Si profila quindi in capo al Comune di Ponteranica un danno erariale determinato dalle scelte operate dagli attuali amministratori a parere degli scriventi pari ad € 25.500 oltre al danno derivato dalla mancata percezione di annualità di canone per i primi tre anni di gestione € 18.000,00 più iva, oltre a quello all’immagine dell’ente. Una precisazione va fatta relativamente al confronto tra i due pareri legali resi dai due avvocati molto lontani tra loro per esperienza e per attività resa ed esaustività del parere rilasciato in netto favore del primo legale incaricato più esperto e con curriculum vitae molto più importante, e che peraltro si era già interessato della questione. Comunque entrambi i pareri sono stati oggetto di conferimento incarico e pagamento consequenziale laddove se il primo parere non era soddisfacente per l’attuale amministrazione ben avrebbe potuto chiedere chiarimenti al legale, mentre pare aver avuto l’esclusiva esigenza di un parere opposto per poter dar corso ai provvedimenti e alle delibere successive. Si profila quindi un ulteriore danno erariale determinato dalla richiesta immotivata di ulteriori pareri legali sottolineando come il primo sia costato al Comune di Ponteranica la somma di € 130,00 mentre il secondo si ipotizza la somma di uguale entità € 130,00, (poiché l’avv. Coppetti non ha ancora avanzato alcuna richiesta di liquidazione mentre l’A.C. con Det.n. 124-14/AAGG del 14.10.2014 s’impegnavano € 600,00 ma in modo generico per “Consulenze legali”), con conseguente danno erariale quantomeno pari all’importo del secondo incarico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.