BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Jovetic beffa l’Atalanta: i bergamaschi si arrendono a San Siro solo al 93′

Una magia del montenegrino stende gli uomini di Reja nei minuti di recupero, dopo un match equilibrato nel quale Pinilla e compagni non hanno affatto sfigurato. Espulso Carmona, out per infortunio Denis.

Più informazioni su

Una tremenda beffa. E’ quella rimediata dall’Atalanta a San Siro contro l’Inter, che vince al 93′ grazie a una magia di Jovetic.

Quadrata, compatta e brava a ripartire, la Dea disegnata da Reja per la prima di campionato convince fino alla metà del secondo tempo, quando l’ingenua espulsione di Carmona regala ai nerazzurri milanesi un finale di gara all’arrembaggio. E alla fine, proprio all’ultimo respiro, l’invenzione del montenegrino appena prelevato dal club di Mancini dal City disfa il fortino dei bergamaschi, costretti ad arrendersi con grande, grandissima amarezza. Le parate di Sportiello, che nell’arco della gara è stato ancora decisivo, la buona prestazione di tutta la linea difensiva e l’ennesima prova convincente di de Roon non sono bastate per strappare a San Siro un punto che, se fosse arrivato, non sarebbe stato assolutamente rubato.

Resta dunque la grande amarezza per un ko che si poteva evitare.

Ora sotto col lavoro: dal mercato arriverà ancora qualcosa, dopo Toloi, e domenica prossima c’è il debutto al Comunale contro il Frosinone. Lì i tre punti saranno un obbligo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ribot

    Squadra catenacciara contro un Inter lenta e prevedibile. Il portiere assente sull’unica parata di rilievo. Bei tempi quando si andava a San Siro a far gioco.

  2. Scritto da giuliano

    Si riparte da dove c’ eravamo lasciati cioè …. zero ( dico zero ) tiri in porta e sportiello migliore in campo !!! Che pena ragazzi … quest’ anno doveva esserci una vera e propria rivoluzione invece la squadra è ancora grosso modo quella … anzi forse ancora piu debole !! E x favore non attacchiamoci a arbitri e guarlalinee vari !!

    1. Scritto da Vito

      Nessuno ha parlato di arbitri e assistenti. Perdere con l’ Inter fuori casa non è certo uno scandalo, si aspettava che giocassimo a viso aperto a Milano come con Chievo o Empoli ? Reja non è’ Mandorlini.

  3. Scritto da Francesco

    La squadra mi è piaciuta, il solito Carmona (non lo scopriamo certo oggi) ci mette ancora una volta nei pasticci. Possibile che questo “fabbro” sia così indispensabile per la nostra formazione? Io ne farei volentieri a meno, ormai si vede che è svogliato e tecnicamente poco dotato, con lui in campo si gioca comunque in dieci. Peccato perchè perdere così lascia tanta amarezza, un punto in trasferta fa sempre comodo.

  4. Scritto da carlo

    ahahahah, in 11 in area tutta la partita oppure a perdere tempo, ma è una beffa…che coraggio!

  5. Scritto da Lupo

    Solita storia. È così dalla seconda metà del campionato 2013-2014, non solo dall’anno scorso, e lo sarà anche quest’anno. Uno come Carmona dopo due partite a sbagliare appoggi, non lo farebbero più giocare neanche all’oratorio perché è palesemente incapace e all’oratorio gli incapaci vengono lasciati fuori. Moralez non è buono neanche per giocare a “ruba bandiera”, perché lo riprenderebbe anche uno ingessato. Invece questi 2 sono praticamente titolari nell’ atalanta da 5 anni.

  6. Scritto da giulio

    Viaggio di ritorno “inc…..imo”. Non è possibile perdere con Inter ancora in “cantiere” per la stupidata di Carmona che fino a quel momento mi è piaciuto, ma soprattutto per la negligenza di D’Alessandro che invece di mettersi in posizione, polemizza con la terna. Nonostante gli ZERO tiri nello specchio della porta avversaria, il punto sarebbe stato meritato e questi sono punti che alla fine mancheranno!!! Molto da lavorare e da “acquistare”!!!

  7. Scritto da beffa?

    è carmona che beffa la squadra. Il giocatore più inutile e che lascia 6/7 partite per campionato la squadra in 10

  8. Scritto da nino cortesi

    Di fatto De Roon è stato schierato come terzo centrale di difesa, in una difesa a 5.
    Troppo difensivisti.
    In 10 doveva entrare Raimondi e non D’Alessandro.
    Voto 10 per Kurtic e De Roon, ottimi acquisti.

  9. Scritto da El Cid Campeador

    Buona la fase difensiva e la personalità di De Roon. Soliti problemi in fase di costruzione della manovra e Kurtic – come ho sempre pensato – sopravvalutato. E si riparte con un espulso… insomma è cambiato poco.