BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli Awolnation danno il “la” al Bum Bum Festival di Trescore

Al via il Bum Bum Festival di Trescore Balneario. Un Festival che da 23 anni è votato alla beneficenza e attraversato da grandi serate musicali ad ingresso gratuito, rese possibili dalla collaborazione di oltre 200 volontari. Solo nella prima settimana, dal 20 al 23 Agosto, sono in programma ben 9 esibizioni.

Al via il Bum Bum Festival di Trescore Balneario. Un Festival che da 23 anni è votato alla beneficenza e attraversato da grandi serate musicali ad ingresso gratuito, rese possibili dalla collaborazione di oltre 200 volontari.

Solo nella prima settimana, dal 20 al 23 Agosto, sono in programma ben 9 esibizioni.

Si comincia Giovedì 20 agosto, con l’unica data Italiana del tour degli Awolnation: band statunitense della scena alternative rock mondiale (basti pensare al singolo ‘Sail’, che vanta circa 200 milioni di visualizzazioni su Youtube e che in Italia ha debuttato nei Top 200 della classifica italiana dei singoli di iTunes). Giunti alla terza tappa del loro tour Europeo – che ha avuto inizio allo Sziget Festival di Budapest, in Ungheria – gli Awolnation nascono come progetto solista di Aaron Bruno, ex leader di Hometown Hero e Under the Influence of Giants. L’album d’esordio ‘Megalithic Symphony’ ha segnato l’inizio di un tour mondiale durato due anni, nel corso del quale la band si è esibita in alcuni dei più famosi festival del mondo, come Coachella, Voodoo Festival, Austin City Limits, Osheaga, Brazil’s Mix FM Fest e Frequency Festival. Nel 2014 gli Awolnation si ritirano nelle profondità della costa californiana per dedicarsi ad un nuovo lavoro discografico. Il singolo ‘Hollow Moon (Bad Wolf)’ anticipa l’uscita a marzo 2015 del nuovo album ‘Run’, accolto positivamente dalla critica. ‘Run’ ha debuttato al 17° posto della classifica statunitense Billboard Top 200, con oltre 30.000 copie vendute solo nella prima settimana. Il disco è stato scritto, eseguito e prodotto interamente da Aaron Bruno. ‘I Am’ è il secondo singolo svelato dalla band. Radioso e d’impatto, il brano è un magistrale esempio di songwriting. La canzone combina le atmosfere oniriche del synth con i delicati intermezzi acustici di pianoforte e chitarra.

In apertura, l’interessante progetto: James and the Butcher.

Venerdì 21 agosto, spazio alla musica dance degli anni ‘90 e 2000 con i PAPS’N’SKAR e l’animazione dei ragazzi della Zarro Night. Paps’n’skar sono Emanuele "Paps" Cozzi e Davide "Skar" Scarpulla: due amici con il vizio della musica dance. Fino al 1992 tecnico di regia presso Radio 105, Emanuele "Paps" ricomincia a lavorare in radio, a Radio Monte Carlo, dove incontra Davide "Skar". L’intesa è immediata: i due diventano subito amici e gettano le basi per la loro collaborazione che li porta a farsi notare come djs e producers di successo di autori di brani come "Turn Around", "Mirage", "Vieni con Me" o le più recenti "Voglio Tornare negli Anni ’90" e "Fanno Bam".

In apertura, le coreografie di The REAL Danze Urbane.

Sabato 22 agosto, RUGGERO DE I TIMIDI: Crooner impacciato, cantante beat nostalgico, un incrocio improbabile tra Elio e Mal dei Primitives, un mix surreale tra gli Smiths e gli Squallor, tra Christian, i Santo California, i Dik Dik, Le Orme e Raffaella Carrà, Ruggero de I Timidi è il figlio illegittimo di una relazione tra un’orchestra di fine anni ‘50 ed il grande Freak Antoni: insomma, un neomelodico colto (in fallo), con la vocazione al demenziale raffinato. Ruggero è un cocktail perfetto che mescola modernità e sano vintage: è il cantante da night che mancava in questi anni. Come Jovanotti, Ruggero è “timido ma l’amore gli dà coraggio”. Ed è proprio l’amore, in tutte le sue forme, che spinge Ruggero ad affrontare il palco e i fans: la timidezza è un muro da abbattere a suon di musica. Ma oltre alla timidezza, Ruggero rompe qualcos’altro: i tabù. E lo fa con canzoni che vanno dritte al sodo e che sono diventate dei veri e propri inni, sia dal vivo che con migliaia (ormai milioni) di visualizzazioni su YouTube (“Timidamente Io”, “Pensiero Intrigante”, “Notte Romantica”, “Padre e Figlio”). Da qualche mese è uscito l’album ufficiale “Frutto Proibito”.

In apertura, The Lemon Squeezers.

Domenica 23 agosto tornerà sul palco del Bum Bum Festival Olly Riva con il suo nuovo progetto, OLLY RIVA & THE SOULROCKETS: Superband con membri di Shandon, Casino Royale, B.E.S.T., Bluebeaters, Figli di madre ignota e Doppie Viti. Olly Riva ha sempre fatto del cambiamento la sua forza: dagli inizi punk con i Crummy Stuff, passando per lo skacore degli Shandon, lo swing del progetto Olly meets The Good Fellas e negli ultimi 7 anni il rock dei The Fire. Accompagnato dalla costante inevitabile che è la sua voce. Dopo 22 anni di carriera, il 2014 segna un ritorno alle origini, alla musica con cui è cresciuto da bambino, e che il padre gli faceva ascoltare tenendolo sulle ginocchia mentre suonava il farfisa. Un ritorno avvenuto spontaneamente, qualcosa che è dentro di lui in questo momento della sua vita e la libertà di esprimere le sue emozioni senza filtri, come solo il soul (la musica dell’anima) sa concedere. E siccome nulla avviene per caso, sulla sua strada ha incontrato… Ferdinando “Ferdi” Masi: co-fondatore ed ex membro di Casino Royale e Giuliano Palma & The Bluebeaters; Gino “Geeno” De Angelis: bassista e ballerino impeccabile sul palco, la sua passione per la black music la esprime senza riserve; insegnante di danza e personaggio di spicco della cultura legata ai sixties in Italia; Vincenzo “Jack” Giacalone: “macina riff incendiari”… non male come definizione per il più giovane componente della band: il chitarrista; Gabriele Bernardi: Pianoforte ed hammond, “Docente di pianoforte / musica d’insieme / teoria e armonia” presso l’Associazione VMS, suona anche con le Doppie Viti e Jane J’s Clan. Sezione Fiati: Stefano “Iasco” Iascone – tromba, ha fatto parte delle band di Roy Paci e Shandon e suona anche con i Figli di Madre Ignota, Luca Belloni, sax, Marcello Aloe, sax tenore. La band è in giro per l’Italia con un concerto che alterna i propri inediti a grandi classici della musica soul e rhythm n’blues americana e anglosassone. ù

In apertura, i Seraphins.

Lunedì 24 agosto: tocca ai Bandabardò + Shiver 

Martedì 25 agosto: Il Cile + Sergio Sgrilli

Mercoledì 26 agosto: Folkstone + MaterDea

Giovedì 27 agosto: Modena City Ramblers + The Clan

Venerdì 28 agosto: Djs From Mars + Dj Matthew Bee + Francesco Nasti + The Real Danze Urbane

Sabato 29 agosto: Kutso + Cornoltis

Domenica 30 agosto: Mellow Mood + Arcane of Souls

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.