BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dea, difensore cercasi Sartori:”Fatte 10 offerte” E Toloi è più vicino

Giovedì l'incontro per il difensore del San Paolo: serve un investimento di 5 milioni. Intanto il ds nerazzurro parla a Sportitalia: "Abbiamo fatto dieci offerte, vediamo chi risponderà per primo".

Più informazioni su

Atalanta, difensore cercasi. Disperatamente. Il calciomercato dei nerazzurri vive un momento di grande stallo e incertezza, come confermato dalle parole rilasciate mercoledì sera dal ds Giovanni Sartori a Sportitalia: "Abbiamo fatto dieci offerte tra Italia ed estero – ha dichiarato -, vediamo il primo che risponderà".

L’impressione che i vertici del club bergamasco siano rimasti spiazzati dall’andamento del mercato è sempre più chiara: Luca Rossettini che preferisce il Bologna, la trattativa sempre in salita per Luciano Lollo, il rifiuto di Marco Andreolli e, infine, la titubanza di Gabriel Paletta. Nulla sembra essere andato per il verso giusto per il ds ex Chievo, che non è ancora riuscito a consegnare il tanto desiderato centrale difensivo a Reja a pochi giorni dall’avvio del campionato. E tra i tifosi nerazzurri non regna di certo l’ottimismo: le critiche al progetto del Percassi-bis sono ai massimi livelli storici e l’entusiasmo che si era creato dopo il ritorno dell’imprenditore di Clusone al timone della società di Zingonia pare essere scemato quasi del tutto.

Qualcosa nei prossimi giorni, comunque, succederà. Gli addii di Benalouane e Biava e il tesoretto accumulato dalle cessioni impongono a Sartori l’arrivo di un centrale difensivo di un certo spessore. E con Paletta che si allontana forse in modo definitivo (potrebbe clamorosamente restare al Milan, ma non c’è ancora nulla di sicuro) il nome tornato in cima alla lista dei desideri di Reja è quello di Rafael Toloi, 25enne in forza al San Paolo e con un passato recente alla Roma (5 presenze nella seconda metà di stagione 2013-’14). Sartori s’incontrerà con i dirigenti brasiliani nella giornata di giovedì per provare a chiudere un affare per il quale servirà un investimento di 5 milioni di euro.

Dalla Croazia, intanto, spunta l’ennesima voce, quella che vorrebbe l’Atalanta su un nuovo difensore: l’ultimo profilo accostato ai nerazzurri è quello di Marko Leskovic, difensore classe 1991 del Rijeka. Alto quasi 190 centimetri, il gigante croato costa poco più di un milione di euro: non è detto che sia solo un’alternativa a Toloi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Vittorio

    lascia senza parole la gestione acquisti settore difesa, assurdo , son due mesi che sapevano quali erano le necessita .

  2. Scritto da bamba

    ..ardemagni..de Luca. ..marilungo…parra. . ..boakie…4/5 scarponi in difesa di 38 anni…ecc…quanti soldi buttati nel cesso? vero grande immenso Marino???..Sartori nn potrà fare peggio questo è sicuro

    1. Scritto da stefania

      ..sei ancora buono bamba…
      … parliamo delle svendite o saldi: jack Bonaventura a 5 mil regalato al Milan…….10 o poco più x i 2 venduti al torino…è poi spende 5 x riscattare boakye…
      a quel punto il presidente nn vi vede più e lo caccia…

      1. Scritto da bamba

        …parliamo dei mister?
        Colantuono? Reya?…Abbiamo Donadoni che verrebbe di corsa e che sa lanciare i giovani, vera risorsa del ns club…invece…abbiamo la rosa con età media più alta dell’universo….allora zingonia a che serve???….ah saperlo!!

  3. Scritto da ugo

    Semplicemente ci apprestiamo a rivivere la scorsa stagione. Confidando nella pochezza di Carpi e Frosinone e sperando che una tra Empoli, Sassuolo e Chievo viva l’annata sciagurata.
    per il resto siamo messi come in quasi tutti i campionati maggiori della nostra storia, salvo rare eccezioni che portiamo tutti nel cuore. Restare in A, ancora una volta, è il nostro – unico – obiettivo. Bortolotti, Ruggeri o Percassi che dir si voglia. E buonanotte ai… sognatori !

  4. Scritto da Fra Fenicio

    Mi fanno tenerezza i tifosi che pensano che il presidente faccia il loro interesse. I presidenti fanno il suo interesse, altrimenti non si spiegherebbe il ricorso ai centinaia di “deseparasidos” presi per pochi euro, presenti nei nostri campionati.

  5. Scritto da Willy

    La questione è sempre quella: se un mercato così l’avessero fatto i Ruggeri, apriti cielo, chissà le accuse di volersi arricchire con l’Atalanta. Premesso che ognuno fa quel che vuole dei propri soldi, mi chiedo perchè i tifosi adesso accettino di tutto. Potenza del marketing? Accondiscendenza per poter usare il terreno per la festa della dea?

    1. Scritto da Enzo

      Esatto..la cosa era visibile da anni…ma ora non può non balzare all’occhio anche ai più sprovveduti.
      Sono d’accordo…e chissà cos’altro può esserci.

  6. Scritto da Vale

    Il livello della serie A si sta ancor più abbassando, quindi basterebbe un Biava per la salvezza. Certo, lo spettacolo a Bergamo sarà sempre più triste.

  7. Scritto da Beppe

    In tanti hanno criticato Marino per gli acquisti sbagliati dimenticando velocemente il tanto di buono che si è fatto in questi anni; oggi operare sul mercato con pochi soldi da spendere è difficilissimo qundi pazienda e non massacriamo SARTORI.
    Forza DEA

  8. Scritto da poveri noi

    Fanno quasi tenerezza quelli che hanno già iniziato a darla addosso a Sartori. Cos’è rimpiangete Marino? E poi i soldoni in cassa li scuce sempre il Solito, alias Perkassi

  9. Scritto da giulio

    Cerchiamo di capirci, per il brasiliano dopo il flop a Roma a disposizione 5 ml di euro, il croato circa 1. Mettendoli a confronto tra qualità/costo con ci sono dubbi, tra l’altro i croato è nella rosa della nazionale che non fa assolutamente schifo, anzi!!! Dov’è il dubbio…costa forse troppo poco!!!
    In ogni caso ad Albano…un certo Biava aspetta!!!

  10. Scritto da dancar

    mercato sotto le aspettative, soprattutto pensando agli annunci in pompa magna fatti da Percassi i primi 2-3 anni.
    difesa, sulla carta, scarsa…e grandi incognite in avanti: Denis sarà quello dell’anno scorso o il bomber delle precedenti stagioni ?, Pinilla sarà in grado di fare 10-15 gol ? (in A più di 8 gol a stagione non ha mai fatto), Monachello ho letto che dovrebbero darlo in prestito al Lanciano, Boakye al Pescara o in Olanda… il mercato sta per chiudere e le incognite sono tante.

  11. Scritto da gian

    … abbiamo proprio bisogno del primo che passa … con buona pace di quelli che pensano di avere in organico professionisti in grado di elaborare e realizzare una strategia di mercato …

  12. Scritto da gian

    dopo la corsa a vendere Zappacosta ben al di sotto delle quotazioni potenziali viste sul mercato e i discorsi sui giocatori di prima, seconda e terza fascia l’esperto di mercato non sa che pesci prendere e di fatto ammette di non avere una strategia o un piano B rispetto a quello che sperava. questo è un professionista?

  13. Scritto da tino

    ” fatte 10 offerte, vediamo il primo che risponde” vuol dire nn avere idee chiarissime. E Marino se la ride…

  14. Scritto da El Cid Campeador

    Se fossi dirigente di un’azienda e all’offerta di lavorare per me me tutti tentennassero o mi dicessero “no, grazie” qualche domande inizierei a farmela.

    1. Scritto da giulio

      Ricorderà senz’altro le dischiarazioni dello scorso anno ” Sartori è il nostro miglio acquisto”!!! Condivido il suo parere!!!