BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla biblioteca una targa per i partigiani di Rovetta Tremaglia: “Spero sia abusiva”

Paolo Poduje detto il Moicano e Manfred Czernin, agente segreto britannico. In loro onore è comparsa una targa, probabilmente abusiva (è stata attaccata con fascette di plastica), sul cancello di entrata alla biblioteca Caversazzi, in via Tasso.

Più informazioni su

Paolo Poduje detto il Moicano e Manfred Czernin, agente segreto britannico. In loro onore è comparsa una targa, probabilmente abusiva (è stata attaccata con fascette di plastica), sul cancello di entrata alla biblioteca Caversazzi, in via Tasso. Si tratta due partigiani a cui è stata attribuita la responsabilità della strage di Rovetta, l’eccidio di quarantatré soldati appartenenti alla 1ª Divisione d’Assalto "M" della Legione Tagliamento. Un episodio che ancora oggi scatena molte polemiche soprattutto in occasione del raduno annuale organizzato al cimitero del comune seriano per ricordare le vittime.

Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Andrea Tremaglia chiede spiegazioni: “Spero che sia una sciocca provocazione e non una decisione ufficiale la targa che "intitola" il palazzo della Biblioteca Caversazzi, un luogo di cultura e studio, ai due partigiani Czernin e Poduje. Chi erano costoro? I responsabili della strage di Rovetta, durante la quale nel 1945 vennero giustiziati sommariamente 43 ragazzi della Divisione Tagliamento. A queste persone intitoliamo un palazzo della nostra città?  Chiederò che il Comune chiarisca immediatamente le responsabilità di questo atto indegno e che sia rimossa la targa il prima possibile, se è "abusiva" come mi auguro che sia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    In Italia siamo 60 milioni.
    Non abbiamo bisogno che i politici si tengano la poltrona 20, 30, 40 anni.
    Cinque anni e poi a lavorare.
    Tremaglia hai superato i 5 anni. Vai a fare un po di volontariato.
    So che i politici non sanno cosa sia il volontariato.
    Stai a casa a fare la calzetta ne hai già dette troppe.

  2. Scritto da Luigi

    Tremaglia, e smettila di fare il fascistello del 2000

  3. Scritto da ma x piacere

    Lo “storico” Tremaglia si indigna x una targa che onora partigiani, a suo dire responsabili della fucilazione di 43 militi della famigerata Tagliamento, e non si indigna x la cittadinanza onoraria della città di bergamo al duce, responsabile di 20 anni anni di dittatura e 20 mesi di guerra civile, con un numero incalcolabile di morti?

    1. Scritto da Fùlmen

      Poi, nella Torre dei Caduti a Bergamo, c’è il busto del fascista locatelli, più fascisti di così!
      Quanta ipocrisia, POVERA ITALIA,….
      Pretendiamo un futuro migliore, dimenticando il passato…

  4. Scritto da Del Bello

    Una, Dieci, Cento. Mille, ………di queste targhe in Memoria di Partigiani.

  5. Scritto da TT

    Per chi ha scelto di marciare accanto alle ss,nessun perdono mai!!!

    1. Scritto da Europirla

      Si, adesso marciate a fianco della Merkel.
      Grecia docet

  6. Scritto da paolot

    Da una parte c’erano gli alleati, guidati in Europa dagli americani.
    Dall’altra parte c’erano i nazisti di Hitler.
    Alcuni italiani hanno scelto di stare con gli alleati.
    Altri hanno scelto di stare con i nazisti.

    1. Scritto da Tasslehoff

      Niente affatto, smettiamola con questo revisionismo becero.
      Lo stare con le ss, con chi ha sterminato milioni di innocenti in modo scientifico e inumano, sopprimendo vite umane come fossero bestie, non è la stessa cosa dello stare dalla parte degli alleati.
      Chi ha scelto di essere complice di sterminatori di esseri umani, dittatori e oppressori non può e non deve essere messo sullo stesso piano di chi ha lottato per liberare l’Italia da costoro.

  7. Scritto da Indignato orobico

    Se c’è una lapide per i carnefici della Tagliamento perché questa no. Gli amici di Tremaglia dicevano sino a poco fa quando gli si ricordava le gesta dei loro antenati camerati: “la guerra e finita da un pezzo, sono cose passate, polemiche inutili”, ma evidentemente in questo caso la guerra non è finita, vero?

  8. Scritto da Saèta

    “eccidio”…?!

  9. Scritto da Timogn

    Il primo che canta ha fatto l’uovo!