BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palazzago, il sindaco: “Cari cittadini, voglio darvi i 37 euro dei profughi”

Proprio come il sindaco di Telgate, anche quello di Palazzago Michele Jacobelli ha deciso di prendere carta e penna per scrivere ai suoi cittadini: vuole chiedere al governo di destinare loro i 37 euro al giorno concessi ai richiedenti asilo nell'ambito dell'emergenza profughi.

Proprio come il sindaco di Telgate, anche quello di Palazzago Michele Jacobelli ha deciso di prendere carta e penna per scrivere ai suoi cittadini: vuole chiedere al governo di destinare loro i 37 euro al giorno concessi ai richiedenti asilo nell’ambito dell’emergenza profughi.

Quanti cittadini li riceveranno? “Con queste poche righe vi scrivo poiché sono pienamente consapevole dello stato di difficoltà che tutti noi stiamo attraversando – si legge nel testo -. Sono ormai quotidianamente messo a conoscenza di situazioni di giovani che non trovano lavoro, anziani con una pensione che garantisce a malapena una vita dignitosa, padri e madri in condizione di mobilità o cassa integrazione che non riescono a fronteggiare i piccoli impegni che la vita di ogni giorno ci riserva. Ritengo sia mio dovere di sindaco farmi carico delle situazioni di disagio dei miei cittadini e cercare di garantire loro risposte pronte ed efficaci. E’ per questo che vi invito a compilare il modulo allegato in modo che io mi adoperi affinché lo Stato si faccia carico delle vostre necessità e possa chiedere al governo italiano, anche per voi, lo stesso trattamento economico di 37 euro giornalieri che viene riservato a tutte le persone richiedenti lo status di profugo. Vi informo, tra l’altro, che di queste persone che ormai quotidianamente arrivano nelle nostre regioni grazie alle operazioni mare nostrum, frontex e ora Triton, circa il 7% ottiene il riconoscimento dello status di rifugiato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lisa

    mi domando: quanti migranti devono arrivare ancora? dove pensano di metterli? chi dovrà provvedere a mantenerli?

  2. Scritto da luigi

    solo in piccola parte sono soldi europei per altro anche di questi c’è la quota italiana, non raccontate storie…

    1. Scritto da cucu

      cucu’…. come mai non rispondi più? non è che le storie (inventate) le stai raccontando tu?

    2. Scritto da mario

      visto che sei così informato, perchè non citi la fonte di questa informazione? (grazie)

    3. Scritto da spiegati

      … porta i dati ( verificabili)

  3. Scritto da Vikingo62

    Questa sterile e ridicola provocazione del Sindaco di Palazzago ci riporta dritti dritti alla catastrofe umanitaria degli sbarchi sulle nostre coste. L’Europa latita nella speranza che, come al solito, il primo passo deciso lo facciano gli Stati Uniti, che però, questa volta, non hanno nessun interesse a muoversi visto che ormai sono autosufficienti dal punto di vista energetico e poi sul mercato presto arriverà anche il petrolio dell’IRAN. Perciò, nostro malgrado tocca a noi !

  4. Scritto da a

    Ossignur… Sono fondi europei che NON possono essere destinati ad altro… pena il ritiro degli stessi….

    1. Scritto da b

      il problema è che i vertici della lega, pur sapendolo perfettamente, continuano a raccontare balle per alimentare, oltre che l’odio e l’intolleranza, il loro consenso… ed il fatto che il consenso sia effettivamente in aumento ci da un’idea di quanto l’italiano medio è interessato ad approfondire, a conoscere… insomma è la scuola berlusconi: bisogna semplificare! e qualsiasi menzogna, ripetuta all’infinito, può sembrare realtà…

  5. Scritto da contropelo

    la maggior parte dei 37 € va alla struttura ITALIANA che gestisce gli immigrati, a loro arrivano solo 2,50 € al giorno (quanti italiani riescono a vivere con tale cifra?). Poi i soldi sono FONDI EUROPEI che vanno spesi solo per questo motivo. E poi ricordiamoci che siamo in crisi da quando il suo amico TREMONTI e BERLUSCONI erano al governo, e dicevano che la crisi NON c’era, era una ILLUSIONE… me lo ricordo bene

    1. Scritto da luca

      mochela de pians basta tirà che zet che an gà zamò tace problemi e an ga pio gnà i solc per campà, basta apogià politici che i capes u caso

      1. Scritto da Scondes

        Alura ‘n vota chei che te votat te , chi ha goernat per quase 10 agn , che coi profughi ià facc comè tocc i oter e che ià ha mandat ‘n malura l’italia ?

  6. Scritto da Roby

    Sarà che tutti voi non ne avete bisogno….altro che bla bla bla altrimenti.

  7. Scritto da guerma54

    Scusi Signor Sindaco, ma i cittadini di Palazzago hanno qualche motivo per chiedere lo stato di rifugiato? Che so’… casa distrutta per bombardamenti, persecuzioni per ragioni politiche, hanno forse dovuto lasciare quella meraviglia del loro paese in quanto hanno perso tutto, documenti compresi? Hanno dovuto pagare fior di soldi per fuggire da situazioni violente e drammatiche? Se cosi’ fosse perche’ non chiedere lo stato di rifugiato politico …e i 37 euro / di per sopravvivere?????

    1. Scritto da Lorenzo M.

      ……”pagato fior di soldi per fuggire da situazione violente…” Gli italiani non li vedono da anni ‘fior di soldi’!

    2. Scritto da Cris

      Guerma ormai con questa classe politica possiamo richiedere il status di rifugiato politico…. Scherzi a parte ma questi sindaci di destra dove erano fino un paio di anni fa , non pensavano ai cittadini ….. Ovviamente non che la la sinistra abbia fatto di meglio .! Cosa non si fa per la campagna elettorale……

  8. Scritto da acido

    a Palazzago dovrebbero avere altro a cui pensare

    1. Scritto da tino

      Ecco appunto, è una manovra per distrarre l’attenzione

    2. Scritto da Lorenzo M.

      Da palazzaghese posso garantire che a Palazzago, grazie a costante impegno, avanza tempo anche per pensare a queste “non trascurabili” cose….

  9. Scritto da Gino

    Se dovessi scrivere io frasi del genere me ne vergognerei , poi ognuno fa quello che si sente.

  10. Scritto da dionigi

    Visto che l’assistenza agli indigenti è di competenza dei comuni e non di Stato/regione/provincia, perché non affronta davvero e direttamente (come è suo dovere) queste situazioni locali? Io destino il mio 8 per mille allo Stato per scopi umanitari e no alla chiesa. Né aicittadini di Palazzago.

    1. Scritto da giorgio

      Sappi che il tuo 8 per mille è un fondo generico di aiuto umanitario, e se per te aiutare le famiglie italiane che ne hanno necessità non fa parte del tuo 8 per mille, significa solo che non apprezzi e che sei disgustato nel dare una mano al TUO paese… dai proprio un bel esempio di 8×1000

      1. Scritto da dionigi

        È proprio come dice Lei, per scopi umanitari non voglio che si passi l’ordinaria assistenza agli indigenti (che viene finanziata colle restanti tassazioni, almeno per chi le tasse le paga, e da un po’, mica soltanto da quando c’è la crisi). Se no perché dovrei destinare l’8 x mille allo Stato e non, per esempio, ai Valdesi che usano ogni centesimo proprio per quello?

  11. Scritto da pibe

    “Ritengo sia mio dovere di sindaco farmi carico delle situazioni di disagio dei miei cittadini” ahahahhahahah scusi sig. sindaco, lei si farebbe carico delle situazioni di disagio scrivendo una letterina al governo, sapendo benissimo che non porterà a niente? è davvero questo che si sente in dovere di fare? eroico!