BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla festa di San Rocco fioccano le multe Il sindaco: “Sono sacrosante”

Qualcuno ha provato a lamentarsi sul gruppo Facebook del paese: “Io sono d'accordo che non si parcheggia in divieto di sosta... Ma forse si poteva evitare di multare tutte le macchine alle 21.50 ferme a San Rocco per vedere i fuochi”.

I fuochi di San Rocco a Spirano sono un appuntamento impedibile per gli abitanti della Bassa. Ogni anno richiamano migliaia di persone. Anche quest’anno moltissimi sono rimasti con gli occhi all’insù per ammirare i colori dei fuochi artificiali. Quando hanno riportato lo sguardo all’altezza normale hanno però dovuto fare i conti con le multe elevate dagli uomini della Polizia locale. Nonostante la festa, gli agenti non hanno chiuso un occhio. Qualcuno ha provato a lamentarsi sul gruppo Facebook del paese: “Io sono d’accordo che non si parcheggia in divieto di sosta… Ma forse si poteva evitare di multare tutte le macchine alle 21.50 ferme a San Rocco per vedere i fuochi”.

Intransigente il sindaco Giovanni Malanchini: “É come dire che il divieto di sosta allo stadio di Bergamo non si dovrebbe applicare quando c’è la partita. I divieti vanno fatti rispettare soprattutto nei momenti di maggior afflusso: la via é tanto stretta che l’azione della Polizia, vista la quantità di gente affluita, é più che giustificata da ragioni di sicurezza. Mezz’ora di alcol test sulla Francesca avrebbe reso di più di un’intera serata passata a gestire l’ordine a San Rocco: sembra tanto ovvio e scontato che ad un evento del genere ci siano agenti in servizio e che tali agenti non possano chiudere gli occhi quando vedono auto in divieto. Ci sono regole e vanno fatte rispettare. Le multe sono sacrosante: punto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mario

    …e che dire della sosta quotidiana selvaggia in Via Piave a Spirano per gli avventori della tabaccheria??? Oltretutto in un punto (incrocio) pericoloso non solo per gli automobilisti ma anche per i pedoni!!!
    Aspettiamo l’incidente o l’investimento di qualcuno per far intervenire i Vigili Urbani?!?!?!

  2. Scritto da graziano

    Dura lex sed lex. Vale anche per gli sparatori volontari della bassa, punto interrogativo

  3. Scritto da dregers

    visto quello che sono costati i fuochi…comunque è vero, le multe vanno fatte, ma anche alla festa della LEGA!!

  4. Scritto da Curius

    Ok. Quante multe sono state elevate alla festa della lega a spirano con matteo salvini ? Punto e virgola.

  5. Scritto da ettore

    per la prima volta nella mia vita sono d’accordo con il sindaco giovanni malanchini. punto.

  6. Scritto da nino cortesi

    E far mettere lo stemma della Lega sul parabrezza dei leghisti e multare solo quelli?

  7. Scritto da Gigi Scaburri

    Le multe sarebbero sacrosante se fossero elevate anche quando ci sono le varie feste tipo Lega, Alpini tanto per citarne qualcuna, invece non è così caro sindaco, io non sono di parte e neppure uno dei multati oltre che un assiduo frequentatore del San Rocco, e posso testimoniare di non aver mai visto in due anni, multe elevate durante codeste feste!!! Chissà perché?!?

  8. Scritto da wildkiss

    perchè il signor sindaco non dice che nel bilancio comunale quest anno ha calcolato di elevare multe per più di 500.000 euro?altro che ragioni di sicurezza.è soltanto una scusa per elevare multe.perchè non dice che la polizia locale ti fa gli inseguimenti e ti blocca come tu fossi un delinquente soltanto perchè non ti funziona una luce di posizione?perchè non dice che all ora del rientro dalla giornata lavorativa la polizia locale si nasconde per elevare multe ai poveri operai

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Gentile wildkiss, impiegare 12-18 minuti per coprire a piedi i 1100-1400 m da un parcheggio a ridosso del centro di Spirano fino al santuario di san Rocco, in una gradevole sera d’agosto, era una faticaccia? A Spirano una luce di posizione guasta non giustifica la multa all’operaio, mentre per un vizio di procedura è giusto chiudere un kebab? E la polizia locale quando dovrebbe fare controlli a Spirano, la domenica mattina alle 6?

    2. Scritto da Luigi

      Da quando multare persone che non seguono le regole e’ sbagliato?

    3. Scritto da Enzo

      Concordo pienamente. E poi sto Malanchini ci tiene a finire almeno una volta a settimana su Bergamonews o quell’altro…per cui si è messo a fare un po’ il supereroe.

  9. Scritto da Marco

    Peccato che questo accada solo a Spirano…. A Bergamo nel parcheggio al parco alla trucca i vigili non fanno assolutamente nulla non si capisce perché sono lazzaroni o sia stata l’amministrazione a dare ordini in tal senso